FOLLE NOTTE A MANHATTAN

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: Date Night
Paese: USA
Anno: 2010
Regia: Shawn Levy
Sceneggiatura: Josh Klausner
Produzione: Shawn Levy e Tom McNulty, per 20th Century Fox
Durata: 98'
Interpreti: Steve Carell, Tina Fey, Mark Wahlberg

I coniugi Phil e Clare Foster vivono una vita ordinaria nella loro casa di periferia, pressati dagli impegni quotidiani e dalla routine familiare. Per cercare di dare una scossa al loro matrimonio si recano in un locale alla moda di Manhattan, ma quando vengono "respinti" per non aver riservato un tavolo, decidono di appropriarsi di una prenotazione non loro. Questo cambio d'identità movimenterà la notte di Phil e Clare, che vivranno un’incredibile avventura tra poliziotti corrotti, mafiosi e killer. Il tutto nell'arco di una sola lunghissima notte

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
L'avventura che Phil e Clare vivono porterà alla luce i problemi che li affliggono ma saranno in grado di superarli nel momento in cui si trovano a dover combattere - fianco a fianco - pericoli reali molto più spaventosi delle scaramucce di coppia
Pubblico 
Pre-adolescenti
Alcuni dialoghi volgari
Giudizio Artistico 
 
Il film fatica a decollare: manca carburante ad una storia costruita esclusivamente su gag slegate le une dalle altre

Per Notte folle a Manhattan - è il caso di dirlo - non vale il detto che "chi ben comincia è a metà dell'opera". La storia dei due coniugi Forster che tentano di risollevare la loro fiacca vita di coppia con un'uscita mondana fuori dai normali standard, inizia con tutte le premesse per entrare a buon titolo nel filone delle commedie brillanti. Si assapora già il clima da risata leggera: Steve Carell e Tina Fey - comici americani di grande esperienza - sembrano essere gli interpreti ideali per confezionare un film senza tante pretese culturali, ma in grado di intrattenere allegramente per un paio d'ore.

Ma non è così. Il film fatica a decollare: già dopo poco si intuisce che manca carburante ad una storia costruita esclusivamente su gag - a dire il vero nemmeno troppo divertenti -  slegate le une dalle altre. A fare da "collante" rimane solo il fatto che tutti gli avvenimenti si svolgono nell'arco di una lunga e intensa nottata.

Manca, però, una vera storia che guidi e catalizzi le azioni verso un obiettivo: manca, in definitiva, la tensione sufficiente a reggere l'arco narrativo della storia. In Notte folle a Manhattan i due protagonisti - che vengono erroneamente scambiati da due poliziotti corrotti per altre persone - sono costretti a superare una serie di prove per dimostrare la loro reale identità ed incastrare il politico corrotto di turno.

È stato costruito un "baraccone" narrativo attorno ai due umoristi americani, baraccone che - però - non riesce a reggersi in piedi da solo. Solo per fare alcuni esempi: le figure del politico corrotto e del mafioso ricattatore risultano assolutamente prive di sostanza, figure alle quali non si crede mai. Allo stesso modo appare assolutamente inverosimile la modalità con cui Phil Foster, in finale di film, risolve la situazione.

Anche la linea tematica sull'amore coniugale è molto debole e slegata dal resto della storia. L'intenzione originaria sembrerebbe quella di voler esorcizzare il rischio rappresentato dalla routine, in grado di seppellire l'amore e mettere in crisi coppie all'apparenza felici. L'avventura che Phil e Clare vivono, infatti, permetterà loro di portare alla luce i problemi che li affliggono e di superarli nel momento in cui si trovano a dover combattere - fianco a fianco - pericoli reali molto più spaventosi delle scaramucce di coppia. Tutto questo, però, rimane sulla carta. Nel corso della narrazione vengono disseminati dialoghi intimistico-relazionali che vorrebbero riportare l'attenzione sulla linea tematica della storia. Ottengono, però, l'unico effetto di spezzare quel poco di ritmo che il film aveva faticosamente conquistato.

Ciò che rimane di buono di Notte folle a Manhattan sono solo alcune scene-gag, totalmente strumentali alla risata e slegate dalla storia, scene che sottolineano ancora di più la debolezza narrativa del film.

Il giudizio più appropriato per questo film è che si tratti di un'ottima occasiona sprecata. L'idea di partenza su cui si basa la storia, infatti, è accattivante e potenzialmente esplosiva: due coniugi in difficoltà che attraverso le avventure che sono costretti a vivere nell'arco di una sola notte, riscoprono il loro amore e la fiducia reciproca. Queste potenzialità, però, non si sono mai concretizzate.

Peccato. Due attori con una straordinaria carica di umorismo come Carell e Fey avrebbero potuto regalare risate molto più convincenti di quelle faticosamente strappate agli spettatori di Notte folle a Manhattan.

Autore: Niccolò dal Corso


Share |