panamapapersposter
2019Lavoro e Societa'Crisi finanziariie ed economiche

PANAMA PAPERS

Una coppia di pensionati si concede una gita in battello sul lago George (New York) ma un’onda anomala capovolge l’imbarcazione e mentre lei. Ellen, si salva, il marito muore annegato. La compagnia che gestisce quelle gite turistiche contatta la società di assicurazione con la quale aveva stipulato una polizza contro gli infortuni ma riceve pessime notizie: la loro cartella assicurativa è stata ceduta da una società all’altra, in un gioco di scatole cinesi, fino all’ultima, che ha l’indirizzo in una dei noti paradisi fiscali e il cui proprietario è stato arrestato per frode. Ellen non si dà per vinta e inizia a risalire la catene delle società fittizie, i cui proprietari sono solo dei prestanome, fino ad arrivare a Panama, alla società Mossack Fonseca, che manovra la piramide di queste società di carta….

thebigshortposter
2016Lavoro e Societa'Crisi finanziariie ed economiche

LA GRANDE SCOMMESSA

Nel 2005, negli Stati Uniti, il mercato obbligazionario sugli immobili appariva solidissimo. Non era dello stesso avviso Michael Burry (Christian Bale), un curioso gestore di fondi, bravo con i numeri ma totalmente asociale. Dopo un’analisi attenta aveva compreso che c’erano molte insolvenze perché i mutui venivano concessi dalle banche con molta disinvoltura e il mercato immobiliare stava per crollare. Decise quindi di scommettere sul prossimo ribasso comprando credit default swap dalla Goldmas Sachs e da altre banche d’investimento. Alla stessa conclusione giunsero: Mark Baum (Steve Carell), che con un viaggio in California ebbe modo di avere un’esperienza diretta della disinvoltura con cui agenzie locali concedevano mutui a persone indigenti e a ..spogliarelliste; Jamie Shipley (Finn Wittrock) e Charlie Geller (John Magaro), due giovani che avevano messo in piedi una piccola società di investimenti e disponevano di un mentore d’eccezione: Ben Rickert (Brad Pitt), un senior di Wall Street che aveva abbandonato il lavoro per rifugiarsi in campagna. Infine Jared Vennett (Ryan Gosling), un cinico speculatore che cercava un modo di diventar ricco in previsione del prossimo crack.

frodeposter
2012Lavoro e Societa'Crisi finanziariie ed economiche

LA FRODE

Robert Miller è un potente uomo d'affari che deve vendere il suo impero finanziario prima che qualcuno scopra gli ammanchi che sono stati nascosti dietro bilanci falsificati. Mentre cerca di mantenere alta la sua immagine di uomo di successo e di patriarca di una bella famiglia, deve coprire lo scandalo della sua relazione con una donna che resta uccisa in un incidente d’auto di cui lui è colposamente responsabile

toobigfailposter
2011Lavoro e Societa'Crisi finanziariie ed economiche

TOO BIG TO FAIL

I retroscena e gli scandali che hanno provocato la grave crisi economica del 2008 e il fallimento del colosso finanziario Lehman Brothers.

insidejob
2010Lavoro e Societa'Crisi finanziariie ed economiche

INSIDE JOB

Il documentario racconta la genesi e lo sviluppo della crisi finanziaria americana del 2008. Attraverso interviste ai principali protagonisti (quelli che hanno accettato di rispondere) e semplici grafici animati per spiegare ciò che è accaduto, gli autori non nascondono gli stretti legami fra banche, governo e università, tutti attratti dall'illusione di una crescita senza limiti.

lacorporation
Lavoro e Societa'Crisi finanziariie ed economiche

THE CORPORATION

"Si può far iniziare l'era del capitalismo dall'epoca dei Tudor, quando si decise di recintare le terre per delimitare le proprietà private. Nel medioevo la terra era amministrata in comune, perché era considerata un dono di Dio per tutti" : ci spiega un professore universitario, all'inizio del film. Poi, dopo la Guerra di secessione americana e l'approvazione del quattordicesimo emendamento che stabiliva i diritti inalienabili di una persona, venne riconosciuto alle Corporation,  lo status di persona giuridica. Quello che era un emendamento nato sopratutto per riconoscere i diritti dei negri americani affrancati dalla schiavitù, diventò uno strumento molto utile per definire alcuni privilegi delle società per azioni ma molto meno i loro doveri. Esse sono infatti riconosciute come persone, ma a differenza degli altri esseri umani "non hanno un'anima da salvare né un corpo da imprigionare", come  ricorda il commentatore.

Showing all 6 results