Newark, New Jersey, estate del 1940. I Levin sono una tranquilla famiglia medio-borghese: il padre Herman è un assicuratore apprezzato nel suo lavoro, la moglie Bess è casalinga e accudisce i due figli: Sandy che ha una vocazione per il disegno e il più piccolo Philip che ama collezionare francobolli. Entrambi i genitori sono di origine ebraica e sono preoccupati perché si è candidato alle prossime elezioni presidenziali Lindbergh, il trasvolatore atlantico che propone il non intervento U.S.A. e simpatizza per la Germania di Hitler che sta mettendo a ferro e fuoco l’Europa, perseguitando gli ebrei. Bess ha una sorella, Evelyn, che si è fidanzata con il rabbino Lionel Bengelsdorf. Ciò getta i Levin in grande sconcerto: il rabbino ha deciso di sostenere la campagna di Lindbergh, minimizzando il rischio che venga scatenata una campagna antisemita…

Nel ’40, due ragazzi parigini di origine ebraica fuggono verso Nizza per sottrarsi alle persecuzioni. Un racconto ispirato a una storia vera che mostra come, anche nei momenti più cupi della storia, ognuno è chiamato alla responsabilità verso il bene Su Chili

La Trama

Parigi, anni ’40, durante l’occupazione nazista. Nella famiglia Joffo, di origine ebraica il padre Roman fa di mestiere il barbiere, così come i due figli maggiori; la mamma Anna è molto brava a suonare il violino mentre i due figli più piccoli, Maurice e Joseph vanno ancora a scuola. Una nuova legge impone a chi è ebreo di venir indentificato con una stella di Davide sulla giacca e Joseph e Maurice subiscono il disprezzo di molti loro compagni. In una situazione che lascia pochi spiragli di speranza, il padre organizza prima la partenza dei due figli maggiori, poi quella dei più piccoli. Hanno le istruzioni per raggiungere Nizza, sotto l’occupazione italiana, più tollerante. Ma per Joseph, il più piccolo, si tratta di un’avventura più grande di lui e solo l’aiuto del fratello gli porta un po’ di conforto…

2015Antisemitismo

WOMAN IN GOLD

Los Angeles, fine anni ’90. Maria Altmann, un’anziana signora di origine austriaca, viene a sapere che il governo del suo paese ha deciso di avviare un piano di restituzione ai legittimi proprietari dei beni sottratti dai nazisti durante la guerra. Lei è nipote di Adele Bloch-Bauer, a cui Gustav Klimt fece un famoso ritratto (la donna in oro) esposta al museo Belvedere di Vienna. E’ proprio quel famoso ritratto, considerato la “Monna Lisa austriaca” che vuole recuperare. Per raggiungere l’obiettivo, decide di rivolgersi a Randy Schenberg, un giovane avvocato con poca esperienza ma che, ai suoi occhi, ha il merito di essere anche lui di origine austriaca, la cui famiglia trovò rifugio in America durante la guerra. L’impresa appare molto difficile e la signora Altman inizia a scoraggiarsi….
2011Antisemitismo

IN DARKNESS

Durante l'occupazione nazista un gruppo di ebrei riesce a sfuggire all'ultimo raid nel ghetto nascondendosi nel complesso sistema fognario delle città di Lvov. Ad aiutarli, prima per soldi e poi per convinzione, un polacco che si occupa proprio della manutenzione dei canali sotterranei. Gesti di coraggio, di vigliaccheria e si eroismo si intrecciano nell’oscurità dei cunicoli dove la vita, nonostante tutto, non vuole farsi schiacciare.
1988Antisemitismo, Guerra, Ispirazione CristianaCampi di concentramento, Uomini e Donne di Chiesa

LE DUE CROCI

Il 15 maggio 2022 papa Francesco ha proclamato dieci santi compreso don Titus Brandsma, sacerdote carmelitano olandese che durante l’occupazione tedesca nel suo paese  ebbe parole chiare contro il nazismo e non rinnegò la fede, anche se ciò avrebbe potuto salvarlo e morì per avvelenamento a Dachau nel 1942.  Presentato su Raiplay .Disponibile in italiano per l'acquisto su https://publications.carmelitemedia.org/products/le-due-croci-the-two-crosses

Nella Venezia di fine ‘500 gli ebrei sono costretti a vivere in un ghetto e debbono portare, quando escono in strada, un copricapo rosso per farsi riconoscere ma è proprio a Venezia, dove prosperano i commerci per mare, che gli ebrei sono utili alla comunità perché prestano denaro a interesse, pratica proibita ai cristiani. Bassanio, un giovane gentiluomo veneziano, per poter conquistare Porzia, ricca ereditiera di Belmonte, ha bisogno di 3000 ducati e li chiede in prestito al suo amico carissimo Antonio il quale, pur volendo soddisfare l’amico, non dispone di così tanto liquido, perché le sue navi non sono ancora rientrate. Decide quindi a chiedere un prestito all’usuraio ebreo Shylock che lo concede a un patto: Antonio dovrà pagare con una libbra della sua carne l’eventuale mancata restituzione della somma. Antonio finisce per accettare, sicuro che presto guadagnerà tre volte quella cifra appena le sue navi saranno rientrate in porto…

Il giovane Bassanio, che vuole corteggiare la bella Porzia, ereditiera di Belmonte, chiede aiuto al suo amico Antonio, il mercante di Venezia,che ha appena investito tutte le sue ricchezze in una spedizione commerciale. I due si rivolgono allora a un noto usuraio, l’ebreo Shylock  che concede il prestito con la clausola che se al tempo stabilito non fosse ripagato il debito, Antonio avrebbe perso una libbra della carne del suo corpo. Il bel Bassanio parte quindi per raggiungere Porzia, ma la fortuna di Antonio volge al peggio e Shylock pretende il pagamento del debito...

Showing all 7 results