BEE MOVIE

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: BEE MOVIE
Paese: USA
Anno: 2007
Regia: Steve Hickner, Simon J. Smith
Sceneggiatura: Jerry Seinfeld, Spike Feresten, Barry Marder, Andy Robinson
Produzione: Dreamworks Animation
Durata: 90'

Barry Bee Benson è un'ape;  si è appena laureato (il corso è durato 3 giorni, secondo i tempi compatti delle api) e ora dovrebbe presentarsi alla grande fabbrica di miele per iniziare un lavoro che lo dovrà impegnare per il resto della sua vita, come per tutti gli altri. Barry è però curioso di sapere cosa esiste al di fuori di quel suo mondo così ben pianificato  e si unisce a un gruppo di api che parte in missione per raccogliere il  polline dai fiori dei  giardini di New York.  Barry ben presto si smarrisce e fa quello che non avrebbe mai dovuto fare: inizia a parlare con gli umani, in particolare con Vanessa, una gentile fioraia. che si prende cura di lui...

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Il morale della favola è che in natura ognuno svolge la sua funzione e riesce ad essere utile agli altri
Pubblico 
Tutti
Giudizio Artistico 
 
Ironico e ben confezionato con qualche stanchezza nella parte centrale e una grafica più schematizzata della concorrente Pixar

La Dreamworks Animation, storica concorrente della Pixar nell'animazione grafica sviluppa storie che puntano meno al sentimento e più a una  ironia sferzante (la serie di Shrek, Z la formica, Madagscar, Shark Tale) e per questa nuova opera ha deciso di ingaggiare  Jerry Seinfeld, il comico americano diventato famoso per una sit.com che porta il suo nome e che è stato un successo per quasi otto anni,  noto per le sue osservazioni pungenti e ironiche sui paradossi di chi vive a New York. Non poteva quindi non stimolare la sua ironia  il  mondo delle api,  dove tutti sono cugini (tutti figli dell'ape regina) e il cui unico destino è lavorare tutta la vita a produrre il miele, sopratutto se messo a confronto  con il mondo degli umani (Barry, con l'aiuto di Vanessa, si impegna a portare avanti una class action in piena regola contro gli esseri umani, rei di  impadronirsi con la violenza del loro miele).
Il gioco viene portato forse troppo in là, nonostante che il patto con lo spettatore nei film di animazione sia sempre molto ampio e si percepisca qualche nota stonata,  come  quella di ipotizzare una forma di innamoramento fra Barry e Vanessa e di mettere in piedi un regolare tribunale per la causa delle api contro gli  umani. Il finale della storia si ricollega in qualche modo alle favole di Esopo e di La Fontaine (ognuno in natura ha il suo posto e la sua funzione;  alle api spetta  irrimediabilmente il compito di impollinare i fiori e di produrre il miele). Ma se la saggia ed edificante conclusione viene garantita, resta qualcosa di freddo nella composizione globale: manca probabilmente qualche goccia di commozione umana (o simil-umana): i personaggi sono strumenti delle battute argute ma fredde di Seinfeld, e dell'obiettivo di raggiungere un finale più filosofico che saggio: essi non vivono di vita propria, non hanno profondità (più belli, da questo punto di vista, sono stati  Alla ricerca di Nemo, Shrek e il più recente Ratauille).

A questo dobbiamo aggiungere che la grafica è più semplificata e plastificata di quella offerta dalla Pixar: la visione di una Parigi notturna piena di luci soffuse come nell'ultimo Ratatuille resta un prodigio ineguagliato di tecnica e arte.

Autore: Franco Olearo


Share |