CARS 2

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: Cars 2
Paese: USA
Anno: 2011
Regia: John Lasseter e Brad Lewis
Sceneggiatura: Ben Queen
Produzione: Pixar Animation Studios/ Walt Disney Pictures
Durata: 110

Saetta McQueen si gode il meritato riposo a Radiator Springs, quando la sfida lanciata da Francesco Bernulli, splendida monoposto di Formula 1, lo convince a partecipare al prestigioso World Granprix organizzato da Sir Alex Axelrod per lanciare il suo nuovo rivoluzionario carburante biologico. Per la prima volta Cricchetto accompagna l’amico in una serie di gare in giro per il mondo, ma per un errore viene scambiato per agente segreto e coinvolto in un intrigo internazionale…

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Cars 2 riesce nello stesso tempo a offrire una semplice e verissima riflessione sulla natura dell’amicizia quanto sulla possibilità di ritrovare se stessi al di là dell’immagine che gli altri ci cuciono addosso
Pubblico 
Tutti
Giudizio Artistico 
 
La storia fila via liscia tra momenti esilaranti , spettacolari e commoventi, come le perle di saggezza offerte da Zio Topolino e Zia Topolino (Sophia Loren)

Nonostante l’ottima prova di Toy Story 3, erano in molti a nutrire qualche dubbio sulla nuova tendenza Pixar a lanciarsi nel mondo dei sequel, una moda che spesso a Hollywood è il sintomo di una preoccupante mancanza di idee più che di affetto verso personaggi memorabili.

E invece ancora una volta Lasseter & C. non tradiscono le aspettative e questa nuova puntata delle avventure di Saetta McQueen, di Cricchetto e degli altri amici di Radiator Springs è un film godibilissimo per bambini a adulti, oseremmo dire addirittura superiore al suo predecessore, che soffriva forse di un avviamento un po’… diesel.

Cambiano gli scenari, cambia in un certo senso pure il protagonista: anche se è Saetta ad affrontare l’impegnativo World Granprix con un rivale (italiano, anche in omaggio ai centocinquanta anni dell’Unità d’Italia) nuovo di zecca, il vero eroe di questo secondo episodio è Cricchetto, impegnato in una spy story che cita bonariamente i film di James Bond (con la coppia di spie britanniche Finn McMissile e Holly Schiftwell, veterano saggio e sprezzante del pericolo e recluta tecnica e superaccessoriata), ma anche quegli scambi di persona di hitchcockiana memoria con l’uomo comune buttato in un’avventura più grande di lui.

E in più la Pixar porta a termine un’impresa che potrebbe appariere paradossale: avendo come protagoniste delle automobili, in un momento in cui l’ecologia è diventata la nuova religione mondiale, riesce a parlare di carburanti alternativi e ambiente senza risultare fastidiosamente predicatoria e senza perdere di vista il cuore umano che è la forza di tutte le storie che racconta.

Se l’amicizia tra Saetta e Cricchetto è una granitica certezza nel rassicurante paesaggio di Radiator Springs, infatti, le cose diventano più complicate quando il gioviale carro attrezzi deve affrontare il mondo “di fuori”, in cui le sue simpatiche eccentricità rischiano di diventare imbarazzanti per l’amico più mondano. Aggiungiamoci che nel frattempo il povero Cricchetto deve gestire inconsapevolmente la sua “doppia vita” di spia dilettante, e la crisi tra i due è inevitabile, soprattutto quando a far tradire un’amicizia non è una grande difficoltà, ma una più imbarazzante “distinzione” tra la dimensione privata e quella pubblica.

Cars 2 riesce nello stesso tempo a offrire una semplice e verissima riflessione sulla natura dell’amicizia quanto sulla possibilità di ritrovare se stessi al di là dell’immagine che gli altri ci cuciono addosso senza saper “grattare sotto la ruggine” e scoprire il valore prezioso che hanno anche  le ammaccature della vita.

A differenza dei “catorci” che complottano per sabotare il nuovo carburante per rifarsi del disprezzo che le auto normali riservano loro, Cricchetto porta con consapevolezza e orgoglio i segni delle sue avventure con Saetta e non è disposto a rinunciarci nemmeno in cambio di una bella carrozzeria nuova (anche se riuscirà a portarsi a casa, con esilaranti risultati, parte dello straordinario equipaggiamento da spia di cui lo riforniscono Holly e Finn).

La storia fila via liscia tra momenti esilaranti (come l’esperienza nelle toilette giapponesi di Cricchetto), spettacolari (corse su sfondi da favola, fughe in aeroporto, due agenti intrappolati nel Big Ben(tley!), una corsa contro il tempo con una bomba pronta a esplodere) e commoventi, come le perle di saggezza offerte da Zio Topolino a Saetta mentre Zia Topolino (Sophia Loren) da vera “mamma italiana” offre da mangiare a tutti.

Il film gioca anche con consapevole leggerezza su tutti i cliché del turista internazionale: il sushi, il wasabi, i mini alloggi, e le manie dei fan giapponesi, l’aplomb britannico, la regina, l’Italia tutta pizza, mandolino, famiglia e cibo buono (ma c’è anche il Papa in papamobile a bordo pista!) e nella puntata a Parigi si permette anche un’autocitazione del ristorante di Ratatouille.  Come a dire che ormai la Pixar ha in mano il mondo, e visti i risultati, non ci dispiace affatto di affidarlo a Cricchetto e ai suoi amici. 

Autore: Laura Cotta Ramosino


Share |