KILL BILL Vol. 1

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: Kill Bill Vol. 1
Paese: USA
Anno: 2003
Regia: Quentin Tarantino
Sceneggiatura: Quentin Tarantino
Durata: 2
Interpreti: Uma Thurman ((la Sposa), David Carradine (Bill),Lucy Liu (O-ren Ishi

Ultima opera di Quentin Tarantino (Pulp Fiction, Jackie Brown), Kill Bill racconta la storia della vendetta di una donna. L'odio scorre nelle immagini e la violenza diventa l'unica arma e risorsa per sconfiggere il dolore.

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Pubblico 
Maggiorenni
Giudizio Artistico 
 
-

Non si conosce il passato di questa donna, chiamata metaforicamente la Sposa, né si conosce  lo scopo della banda killer, la Deadly Viper Assasination; l'unico motivo che costruisce la storia di Kill Bill è l'odio ed il desiderio di uccidere i propri nemici. Non c'è pausa, non c'è altra storia o altro personaggio che danno rilievo alla trama, ma solo la sposa con  il suo unico progetto: uccidere chi ha provocato la morte del bambino che portava in grembo. La Sposa, interpretata da Uma Thurman è una donna che nel passato faceva parte di una banda killer, la Deadly Viper Assassination. Cambia vita, ma il giorno del matrimonio i membri della Deadly Viper Assassination uccidono il marito e tutti gli invitati a nozze; credono di aver ucciso anche lei, nonostante sia gravida. Lei in realtà entra in coma e solo dopo quattro anni si risveglia. Rendendosi conto di aver perso il figlio, progetta di uccidere tutti i membri della  Deadly Viper Assassination: la sua prima vittima è una donna che ha lasciato la banda e ha cambiato vita creando una famiglia. La sposa non perdona e pur consapevole del cambiamento la uccide nel suo appartamento nonostante sia presente la figlia. La vendetta continua e la Sposa decide di uccidere O-ren Ishi, una donna diventata killer dopo aver assistito, quando era ancora bambina, all'uccisione dei genitori. Dopo aver lasciato la Deadly Viper Assassination O-ren Ishi è entrata nel giro della malavita di Tokyo. La sposa si trasferisce nel Giappone: dopo un mese di allenamento si prepara allo scontro con O-ren Ishi e con le sue guardie del corpo.  Combatte con un centinaio di uomini e donne e, solo alla fine, dopo aver ferito e ucciso tutti, si scontra con O-ren Ishi. La sposa vince e uccide la donna killer e,con lo scopo di arrivare a scontrarsi con Bill, capo della banda, prende in ostaggio una seguace della Deadly Viper Assassination.

Volutamente divisa in due parti, la pellicola di Tarantino non lascia  spazio alla speranza sin dalla prima immagine: il volto sanguinante della Sposa occupa tutto lo schermo e fuori campo si sente la voce  di un uomo e lo sparo della pistola puntata verso la testa della Sposa. Sembra quindi che questo personaggio sia ormai fuori dalla storia, ma lo si rivede subito dopo quando le didascalie della scena successiva avvertono lo spettatore che sono trascorsi quattro anni dallo sparo. Il progetto della vendetta è chiaro e la Sposa non cerca altre soluzioni. L'unico barlume di luce e l'unica forza che il film riesce a trasmettere è una lunga scena insolita: la Sposa si sveglia dal coma, ma i muscoli sono atrofizzati. Senza abbattersi e con forza, che forse proviene dal dolore della perdita del figlio, ordina ripetutamente ai propri alluci di muoversi. Dopo parecchie ore la Sposa ha recuperato la mobilità ed è pronta alla vendetta.
La sola nobiltà d'animo -caratteristica definita dalla stessa Uma Thurman- della Sposa è che lei uccide sfidando al duello. Alla luce del sole, mai al buio. Il film non ha altri messaggi e forse, l'unica attrazione di questa pellicola è il montaggio e l'intreccio fra musica e scene. E la genialità del regista si esprime nel finale: la Sposa uccide perché ha perso il figlio, ma la voce del capo della  Deadly Viper Assassination chiude l'ultima scena con una domanda: "lo sa che suo figlio è ancora vivo?"

Autore: Franco Olearo


Share |