SARA E MARTI

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: Sara e Marti
Paese: Italia
Anno: 2018
Regia: Maria Sorrentino Prima stagione Emanuele Pisano Seconda stagione Emanuele Pisano Terza stagione
Sceneggiatura: Stefania Colletta, Angelo Pastore, Olimpia Sales
Produzione: The Walt Disney Company Italia e Stand by Me
Durata: 3 stagioni di 10 episodi su Disney Channel e RaiPlay
Interpreti: Aurora Moroni, Chiara del Francia

Sara e Marti sono due sorelle che hanno solo dieci mesi di differenza e per questo frequentano insieme l’ultima classe delle medie. Per l’inizio dell’anno scolastico si sono trasferite da Londra a Bevagna, perché il padre ha deciso, rimasto vedovo, di tornare nel suo paese d’origine per scrivere un libro. Se Marti accetta di buon grado il trasferimento, Sara, la più grande, ha nostalgia della grande metropoli e il piccolo centro umbro gli sta stretto. Il suo inserimento nella nuova realtà viene comunque facilitato dal ritrovare in classe Serena, una sua cara amica d’infanzia e nello scoprire che Ludovico, il bello della classe, la guarda con interesse. Ciò fa innervosire Benedetta, anche lei innamorata di Ludovico che decide di vendicarsi cercando di far in modo che Sara non vinca alla gara di ginnastica ritmica alla quale entrambe si sono iscritte…

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Fra i banchi di una scuola si sviluppano amicizie, invidie, innamoramenti ma si tratta globalmente di bravi ragazzi che maturano anno per anno, sostenendosi a vicenda
Pubblico 
Tutti
Giudizio Artistico 
 
Il racconto si sviluppa in modo semplice e lineare, privilegiando la spontaneità e la simpatia dei protagonisti

Questa serie è disponibile su Disney Channel fino alla terza stagione, mentre su RaiPlay si possono trovare le prime due stagioni.

Bevagna è un bellissimo borgo umbro, presso il quale sono state girate alcune scene di  Fratello sole, sorella luna (2006) e di  Don Matteo 6 e  ora è la località esclusiva per questo simpatico serial adolescenziale interamente italiano. I microcosmi delle aule delle medie e delle classi liceali sono state esplorate in tanti modi diversi, ma sembra quasi che si fronteggino due scuole e viene spontaneo domandarsi se siano più vere le storie a tinte forti (soprattutto in termini sessuali) che troviamo su certe piattaforme (i più recenti: Thirteeen, Euphoria, Elite, Sex Education,  Baby, Skam,..) oppure i racconti più tranquilli , che potremmo definire familiari, tipici della produzione italiana (Jams, Il collegio,  ). In posizione intermedia far i due poli si trova High School Musical: The Musical – la serie: allude senza mostrare, come quando Nini dichiara a Ricki il suo amore e lo fa in una camera da letto dove sono soli ma con i vestiti.

Si potrebbe rispondere molto semplicemente che i primi serial citati hanno la classificazione VM14 e quindi, di fatto solo i secondi sono delle storie di adolescenti fatte per essere viste da adolescenti.

Si può invece dire di più: i personaggi che animano questo Sara e Marti (ma anche Jams e Il Collegio) ci appaiono come dei veri adolescenti, mentre i serial americani citati sembrano il frutto di progetti scritti per cercare di attirare il pubblico con un p’ di scandalo.

Sara e Marti frequentano la scuola di Bevagna, fanno conoscenza con i loro compagni di scuola, alcuni sono simpatici, altri meno, nascono amicizie ma anche delle antipatie e, qualche volta, degli innamoramenti mentre ognuna/o di loro cerca di realizzarsi attraverso ciò che piace, cercando di individuare la propria vocazione

Tutto quindi banale e prevedibile ma realistico, perché alla fine parliamo di ragazzi di 14-16 anni, se consideriamo che la serie è ormai arrivata alla terza stagione, corrispondenti quindi a tre anni scolastici.

Il piccolo segreto del serial che dà ragione a  questo successo prolungato non sta nei fatti che avvengono, tutti facilmente prevedibili, ma dalla simpatia che scaturisce dai personaggi, ben caratterizzati. Sara è più spigolosa, reagisce d’istinto e si infiamma subito ma è anche pronta a calmarsi e a chiedere scusa; Marti è più dolce e riflessiva (legge molti libri), comprensiva verso tutti e irrimediabilmente buona. Fra i ragazzi, indubbiamente il più simpatico è Nicola, “il re degli scherzi”, che sotto la sua aria scanzonata e burlona nasconde un animo gentile. Un vero spasso sono i due gemelli, Luigi e Guido, che studiano poco ma sono sempre pronti a darsi una mano. Ludovico, il “bello” della classe è purtroppo solo bello, mentre le “cattive” di turno, come sempre succede in questi serial, sono i personaggi meno riusciti (Benedetta nella prima stagione, Virginia nella seconda): non si comprende mai da dove origina il livore che manifestano, questo dare colpi bassi alle loro presunte avversarie, probabilmente segno di grande insicurezza.

Il successo dei personaggi beneficia anche dello stile narrativo adottato. Viene sfruttato al massimo il format del mockumentary (ogni volta che un/a ragazzo/a parla, veniamo a sapere anche a cosa sta pensando) che sta diventando quasi uno standard per le teen-comedy e ha l’indubbio vantaggio di una narrazione semplice e chiara; inoltre il copione è stato ridotto al minimo e i giovani protagonisti sono stati invitati a esprimersi spontaneamente.

Autore: Franco Olearo


Share |