RED

202299 minTutti   Pre-Adolescenti

L’adolescente Mei Lee è stata sempre una ragazza brava e obbediente ai genitori La comparsa del panda rosso che è in lei le permette di riscoprire e valorizzare tutte le sue emozioni. Un altro capolavoro della Pixar, su Disney+

Mei Lee è una ragazzina studiosa e decisa, non le mancano le amiche. Abita a Toronto, in Canada. Ha fatto sua la regola dell’onorare i suoi genitori, in alcune occasioni forse anche troppo. Come tutte le ragazze della sua età ha una passione sfrenata per una boy band, i 4*Town. Tutto procede normalmente finché una mattina non si sveglia trasformata in un enorme panda rosso. Il fatto non stupisce i genitori, il padre Jin e la madre Ming, che custodiscono questo segreto che colpisce tutte le donne della loro famiglia da generazioni.


Valori Educativi



Il colore rosso era stato usato anche in Inside out per manifestare rabbia, collera: ora esprime rabbia, passione di un’adolescente che ha imparato a manifestare ma anche a controllare le proprie passioni

Pubblico

Tutti

Giudizio Artistico



La regista e sceneggiatrice Domee Shi ha collaborato a diversi film d’animazione della Pixar (Inside Out, Gli Incredibili 2, Toy Story 4) e ora è una delle voci più interessanti dell’animazione: sono impeccabili la comicità, le inquadrature la tavolozza dei colori

Cast & Crew

Regia

Sceneggiatura

Domee Shi

Sceneggiatura

Julia Cho

Sceneggiatura

La Nostra Recensione

Domee Shi, dopo aver scritto e diretto il cortometraggio Bao nel 2018, realizza il primo lavoro della Pixar diretto da una donna. Nel cortometraggio, centro d’interesse fu la “sindrome da nido vuoto”, ovvero le difficoltà di una madre a distaccarsi da suo figlio che, divenuto adulto, è uscito di casa per costruirsi una famiglia. Qui fa un ulteriore balzo indietro nel tempo e parla di adolescenza e della turbolenta relazione genitori – figli in questa meravigliosa fase della vita. Alcuni elementi sono autobiografici, altri evidentemente di fantasia. L’ambientazione, per esempio, racconta le sue origini sino-canadesi. Jin, il padre della protagonista, rispecchia la dolce mansuetudine del padre della Shi.

La tematica dell’adolescenza, con tutti i cambiamenti che porta con sé, è il contenuto più evidente. Adolescenza vissuta al femminile: cambiamenti fisici, cambiamenti di rapporto con i genitori, cambiamenti nelle amicizie, cambiamenti in ambito affettivo. Tutti elementi che portano con sé una grandissima ricchezza, che improvvisamente travolge chi vive questa età e deve imparare a gestirli. Per la protagonista, tutto questo emerge con forza nel rapporto con la madre: l’imbarazzo nel raccontarsi, i litigi per i “no!” ricevuti, le emozioni che fanno capolino in modo quasi incontenibile (emozioni forti che diventano ben visibili dato che sono la causa della sua trasformazione). Non passano inosservati due riferimenti che sicuramente fanno parte del retroterra culturale della regista. Il racconto manga Ranma ½, il ragazzo che bagnato con l’acqua calda si trasformava in ragazza, poi diventato serial d’animazione degli anni ’90. Nonché il film Voglia di vincere,del 1985, dove il protagonista nell’età dell’adolescenza scopre di essere un licantropo, aspetto ereditario nei maschi della sua famiglia.

Anche la dimensione della multiculturalità trova spazio nella narrazione. La famiglia di Mei gestisce un tempio nella città di Toronto e ne organizza visite guidate mentre  Lì (come  l’amica afro-canadese) affronta la realtà multietnica della sua scuola.

L’amicizia, che dall’adolescenza assume una rilevanza come in nessun’altra età, è tratteggiata nei suoi elementi più belli. La complicità e la collaborazione, la capacità di accoglienza incondizionata, l’affetto e il sostegno reciproci, la condivisione di obiettivi e traguardi, le passioni e le prime cotte… una concertazione di diversi elementi che mostrano come l’amicizia sia un aiuto alla crescita per tutte e quattro le ragazze della boy band. Nella situazione di Mei Lee la cosa si rivela ancor più vera: l’essere sempre una ragazza brava e obbediente ai genitori l’ha portata a dimenticare sé stessa. La comparsa del panda rosso che è in lei le permette di riscoprire e valorizzare tutte le sue emozioni. L’allegra compagnia delle amiche riesce addirittura a farle vivere questa trasformazione come una ricchezza per lei, valorizzando e integrando tutta la sua ricca interiorità, senza necessariamente sopprimerla né tantomeno diventare una ragazza ribelle.

Un film d’animazione che, come in una moderna favola, permette ai preadolescenti di trovare qualche cosa in cui rispecchiarsi e agli adulti di ricordare la loro adolescenza, con tutte le sue luminose contraddizioni.

Autore: Francesco Marini

Altre Informazioni

Etichetta
Paese  USA
Pubblico
Tematiche (generale)
Tipologia
Titolo Originale RED
Valori Educativi 7
Scrivi per primo un commento a “RED”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non ci sono ancora commenti