L'EVOLUZIONE DELLA FAMIGLIA ITALIANA ATTRAVERSO IL CINEMA E LE SERIE TV

Il cinema è un'ottimo strumento per esplorare l'evoluzione della famiglia italiana che si è profondamente trasformata negli ultimi cento anni. Lo scopriremo individuando i film più significativi suddivisi per decennio

Anni '50

Poveri ma belli
1956

Ragazzi e ragazze seguono in modo eccellente la sequenza innamorarsi-fidanzamento-castità-matrimonio-avere figli, non per spiccate virtù personali ma perché la società del tempo riconosceva belli e giusti quei comportamenti

Padri e figli
1957

Alcuni padri si impegnano a esercitare al meglio le loro responsabilità; una famiglia accoglie come un dono della Provvidenza ogni figlio che nasce; un’altra decide generosamente di adottare un figlio senza sceglierlo a priori

Giovani mariti
1958

Un film interessante che evidenzia i comportamenti sociali di quel tempo: Dopo il matrimonio c'è un salto netto fra l'essere giovani e diventare "signora" e signore". Mancava la fascia intermedia degli young adult che oggi convivono a lungo e, forse, più tardi, si sposano

Anni '60

Rocco e i suoi fratelli
1960

La famiglia viene mostrata come società-cellula, dove i suoi componenti, al di là dei loro errori, vengono cresciuti e protetti e senza la quale non si possono costruire società più ampie

Il padre di famiglia
1967

Una coppia (entrambi architetti) nell’Italia dalla crescita tumultuosa degli anni ’60, fra lavoro, quattro figli e onestà intellettuale. Dice lei: "non prendo la pillola perché mi appare un atto disonesto. Mi sembra di essere una prostituta!"

La famiglia Benvenuti
1968

Nel 1968, nel primo sceneggiato originale italiano, la famiglia Benvenuti viene vista nella banalità delle vicende quotidiane ma è una banalità che li tiene uniti, sempre pronti ad aiutarsi fra loro

Anni '70

Il divorzio
1970

L'ing Lorenzo si sente ancora giovane e sono scoppiati gli anni '70, pieni di opportunità di lavoro e di disinvoltura sessuale. Si separa dalla moglie ma finisce per restare solo alla superficie delle trasformazioni in atto

Romanzo popolare
1974

Nella realtà operaia dell’hinterland milanese degli anni ‘70, si consuma un tradimento passionale. Una fotografia ironica ma verosimile dei tempi che stanno cambiando

L'amore in Italia 1978

Nel 1978 il regista Luigi Comencini realizza per conto della RAI una estesa indagine sull’amore e la famiglia in Italia. Un’opera di pregio che fa molto riflettere. Dalla famiglia patriarcale in Sicilia alle femministe del Nord

Anni '80

Speriamo che sia femmina
1986

Negli anni ’80 la "rivoluzione" del decennio '70 è ormai assorbita: restano saldi i rapporti parentali (genitori-figli, fratello-fratello) ma i rapporti coniugali sono fragili o inesistenti. La donna alla ricerca di nuovi ruoli nella società

La Famiglia
1987

Ottanta anni di eventi familiari all’interno della stessa abitazione romana. Il film diventa non un elogio di singoli personaggi ma la forza coesiva che riescono a realizzare i legami familiari, sempre e comunque.

Il tempo delle mele 1980

Una tredicenne fa amicizia con i nuovi compagni di scuola e incontra il suo primo amore. Un’ottima fotografia del tempo dell’adolescenza e del momento magico del primo innamoramento. Un successo che non tramonta mai

Anni '90

Parenti Serpenti
1992

Alla vigilia di Natale quattro figli con le loro famiglie, si riuniscono in casa dei nonni. Tutte le più belle tradizioni vengono rievocate, inclusa la messa di mezzanotte. Peccato che alla fine il regista abbia voluto inserire una sua nota sarcastica