TOP GUN: MAVERICK

2022131 minTutti Guerra

Sequel del celebre Top Gun, Top Gun: Maverick, pur strizzando l’occhio al proprio predecessore, omaggiato in diversi punti, è in grado di sviluppare e regalare allo spettatore una storia originale e ben recitata, approfondendo inoltre, in modo molto dettagliato, la figura del protagonista. Se il primo film è stato a lungo considerato un cult movie indiscusso, questo secondo capitolo non è da meno. In SALA

Ben 36 anni dopo gli eventi del primo Top Gun, Pete “Maverick” Mitchell è ormai diventato un pilota esperto. Dopo aver svolto numerosi collaudi di velivoli militari per conto della Marina, Maverick viene richiamato dalla prestigiosa scuola di volo “Top Gun” con un solo scopo: addestrare una squadra di giovani cadetti per una missione di sicurezza internazionale. Maverick avrà finalmente modo di dimostrare di essere il migliore tra i migliori.


Valori Educativi



Il cambiamento interiore di Maverick, la sua ricerca di una stabilità familiare ed affettiva e il suo senso di responsabilità nei confronti dei giovani piloti affidati alle sue cure, impegnati a svolgere una missione di importanza vitale per il proprio paese

Pubblico

Tutti

Giudizio Artistico



L’utilizzo di veri aerei, una colonna sonora incalzante e di una fotografia iperrealistica, unita ad una storia scorrevole e dotata di personaggi ben caratterizzati, rende il film un efficace blockbuster in grado di far riportare gli spettatori in sala

Cast & Crew

La Nostra Recensione

È difficile realizzare un sequel degno del proprio predecessore, soprattutto se quest’ultimo è un campione di incassi a livello internazionale ed un cult-movie. Eppure, Top Gun: Maverick riesce appieno a confrontarsi col primo film, superandolo (forse) in diversi aspetti.

Andiamo con ordine.

La storia, che si svolge 36 anni dopo gli eventi del primo Top Gun, presenta allo spettatore un Maverick più esperto (da un punto di vista militare) e più maturo.

Grazie alla sua decennale esperienza, verrà richiamato proprio dalla scuola “Top Gun” col fine di addestrare un gruppo di giovani piloti per una missione di sicurezza internazionale. C’è solo un problema; tra i cadetti si trova Bradley “Rooster” Bradshow, figlio del defunto “Goose” Bradshow, morto in un incidente di volo mentre si trovava in zona di combattimento sull’aereo pilotato dallo stesso “Maverick”. Inizia così per il protagonista una nuova fase della sua vita, in cui dovrà fare i conti con i fantasmi del passato.

Top Gun: Maverick possiede vari elementi di pregio.

Innanzitutto, ciò che lo spettatore troverà più evidente, è la figura di Maverick stesso. Se nel primo film si dava più spazio all’ardore giovanile del personaggio ed alla sua volontà di porsi in diretta competizione con gli altri piloti, questa volta la storia propone un protagonista del tutto diverso. Grazie agli anni di esperienza acquisiti in missione, Maverick ha finalmente capito quali rischi corra veramente un pilota in zona di combattimento e perché il gioco di squadra sia importante.

Altro aspetto degno di nota è la maturità interiore dell’uomo. Maverick ha infatti sviluppato una visione della vita più profonda e riflessiva. Non avendo ancora formato una famiglia e volendo colmare il vuoto affettivo che da troppo tempo lo accompagna, sceglie di riavvicinarsi ad una vecchia fiamma, Penny Benjamin, verso la quale sta provando un nuovo tipo di amore, più maturo e profondo, con lo scopo di giungere ad un rapporto stabile (che potrebbe aprirsi alla prospettiva di un matrimonio).

Ulteriore tassello che rende affascinante e completa la figura di Maverick, è la volontà di fare da padre putativo al giovane “Rooster”. Nonostante il rapporto di tensione che si instaura tra i due, Maverick dimostra spiccate doti paterne, preoccupandosi sempre per il ragazzo (che gli ricorda molto l’amico “Goose”) e cercando di costruire con lui un rapporto di fiducia reciproca.

Maturità interiore, crescita, famiglia e paternità, risultano essere i temi principali che contraddistinguono Top Gun:Maverick.

Tuttavia, un forte ideale ammanta il film: la capacità di andare oltre le difficoltà per un bene superiore. Infatti Maverick, pur possedendo un animo ribelle e indomito, sceglie di coniugare la propria indole e il proprio carisma, per qualcosa di più grande. In questo caso si tratta del bene della nazione. Per questo motivo Maverick accetta senza indugi l’incarico di istruttore che gli viene proposto, obbedendo a degli ordini superiori. Sceglierà inoltre di permettere ai suoi giovani allievi di vivere la propria spensieratezza e la propria gioventù (sono soltanto dei ragazzi, proprio come lo era lui nel primo film), imponendo però loro una ferrea disciplina, facendo dunque in modo che il gruppo possa superare le proprie paure. Solo così la missione potrà essere condotta a termine in modo vittorioso ed il gruppo potrà rendere onore al proprio Paese.

Al di là degli aspetti valoriali, chiaramente non mancano le sequenze d’azione. Grazie ai quasi 40 passati dal primo film, Top Gun:Maverick può sfoggiare una qualità tecnica nettamente superiore al predecessore, regalando allo spettatore la sensazione di volare assieme ai piloti. L’impiego di veri caccia jet, di una fotografia limpida e dell’incalzante colonna sonora composta principalmente da Hans Zimmer, rendono la visione di questo film un’esperienza appassionante.

Infine, nonostante i molti anni passati dall’uscita del primo Top Gun, Top Gun: Maverick riesce a superare ogni aspettativa, proponendosi al pubblico come un blockbuster forte non soltanto di una storia nuova e ben raccontata, ma anche con protagonisti tutti nella parte.

Va segnalato inoltre il ritorno di Val Kilmer che, nonostante la lunga lotta contro il cancro alla gola, torna a vestire i panni di Tom “Iceman” Kazinsky, l’antico rivale di Maverick.

Autore: Davide Amenta

Altre Informazioni

Etichetta
Paese  USA
Tematiche (generale)
Tipologia
Titolo Originale Top Gun: Maverick
Aggiungi il tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti degli Utenti

  1. Francesco Bertagnolli

    Film da vedere assolutamente. Degno sequel di un film che ha fatto la storia del cinema. le sequenze girate in volo su aerei veri sono davvero fantastiche e danno allo spettatore la sensazione di essere a bordo del jet. La trama non mi ha entusiasmato più di tanto e questi “cattivi” non meglio definiti sanno un po’ di film di seconda categoria ma a parte questo le due ore passano come niente e la visione è davvero piacevole. A parere mio questo film non sarà mai al livello del suo predecessore che è riuscito a conquistare un intera generazione e ad appassionare migliaia di giovani al mondo dell’aviazione militare ma resta comunque un bel secondo capitolo di una storia che vorremmo non finisse mai!

    10,0 rating

    Film da vedere assolutamente. Degno sequel di un film che ha fatto la storia del cinema. le sequenze girate in volo su aerei veri sono davvero fantastiche e danno allo spettatore la sensazione di essere a bordo del jet. La trama non mi ha entusiasmato più di tanto e questi “cattivi” non meglio definiti sanno un po’ di film di seconda categoria ma a parte questo le due ore passano come niente e la visione è davvero piacevole. A parere mio questo film non sarà mai al livello del suo predecessore che è riuscito a conquistare un intera generazione e ad appassionare migliaia di giovani al mondo dell’aviazione militare ma resta comunque un bel secondo capitolo di una storia che vorremmo non finisse mai!

  2. Francesco Terzini

    Ottima recensione, come al solito! Concordo con te sul fatto che per certi aspetti questo sequel risulti anche meglio del primo Top Gun. Capisco, però, che per un grande amante del primo Top Gun, il primo rimanga sempre ineguagliabile. Tornando al film, davvero piacevole, mi è praticamente volato, inoltre lo considero adatto ad una serata di cinema con gli amici.

    10,0 rating

    Ottima recensione, come al solito! Concordo con te sul fatto che per certi aspetti questo sequel risulti anche meglio del primo Top Gun. Capisco, però, che per un grande amante del primo Top Gun, il primo rimanga sempre ineguagliabile. Tornando al film, davvero piacevole, mi è praticamente volato, inoltre lo considero adatto ad una serata di cinema con gli amici.

  3. Sofia

    Top Gun: Maverick è un film avvincente. Nonostante sia un sequel, riesce a mantenere un certo grado di originalità e per diversi aspetti (come messo in luce nella recensione) supera il suo predecessore. Il personaggio di Maverick è ben scritto e strutturato ed è in grado di trasmettere allo spettatore tutti i valori positivi che possiede, in primis la volontà di formare una famiglia e l’affetto provato per Rooster. Le sequenze aeree e la regia completano un prodotto eccelso che brilla all’interno del panorama cinematografico degli ultimi anni. Assolutamente consigliato come film!

    10,0 rating

    Top Gun: Maverick è un film avvincente. Nonostante sia un sequel, riesce a mantenere un certo grado di originalità e per diversi aspetti (come messo in luce nella recensione) supera il suo predecessore. Il personaggio di Maverick è ben scritto e strutturato ed è in grado di trasmettere allo spettatore tutti i valori positivi che possiede, in primis la volontà di formare una famiglia e l’affetto provato per Rooster. Le sequenze aeree e la regia completano un prodotto eccelso che brilla all’interno del panorama cinematografico degli ultimi anni. Assolutamente consigliato come film!