HARRY POTTER E IL PRINCIPE MEZZO SANGUE

2009138'10+  

per Harry Potter ed i suoi amici il sesto anno alla scuola  per maghi di Hogwarts. Il partecipare alle lezioni, alle partite di Quiddich, la nascita dei primi  amori sono solo un diversivo rispetto a l'obiettivo principale: sventare le nuove trame di Lord Voldermort. Occorre anche difendersi da  Drago Malfoy, che sembra passato dalla parte dei Mangiamorte. Unico suo alleato è il professor Silente che gli affida un incarico delicato: riuscire a convincere il prof. Horace Lumacorno, titolare della cattedra di pozioni, a confidagli alcuni segreti riguardo alla giovinezza di Tom Riddle/Lord Voldermort  e di quando  frequentava la scuola per maghi...

Valori Educativi



Amicizia e solidarietà prevalgono ma anche lo stesso Harry è incapace di gesti coraggiosi

Pubblico

10+

Diverse scene paurose e impressionanti per il pubblico dei più piccoli.

Giudizio Artistico



il film, pur ricca di situazioni spettacolari e delle solite benvenute invenzioni visive, patisce una certa frammentazione del racconto e salta da una linea all’altra a volte con stacchi un po’ repentini

Cast & Crew

La Nostra Recensione

Gli appassionati di Harry Potter attendevano con ansia il sesto episodio, preludio al settimo ed ultimo della saga, già in preparazione (oltretutto Daniel Radcliffe ha ormai vent'anni).

Il film non delude  nelle attese spettacolari: la tecnologia  3D  si pone molto bene al servizio della fantasia degli autori: non solo per le scenografie gotiche della scuola di Hogwarts, ormai note, e nella spaventosa sequenza del mare in tempesta davanti a scogliere a precipizio ma sopratutto nella cura con cui sono stati ricostruiti i vicoli di una cittadina inglese stile inizio secolo.

 Il racconto si sviluppa sotto forma di thriller: Harry Potter cerca di prevedere le macchinazioni di Drago Malfoy ma sopratutto deve riuscire a scoprire quale terribile segreto nasconde  Horace Lumacorno, riguardo ai tempi in cui era insegnante del giovane  Tom Riddle.

La storia non presenta questa volta eroi puri (salvo il professor Silente) ma molti sono afflitti dall'incapacità di combattere contro le proprie debolezze. Lo è il professor Horace, che in passato non fu capace di fermare le tendenze malvagie del giovane Voldermort e solo Harry riesce a smuoverlo dalla sua inerzia con il ricordo del coraggio di sua madre, che "ha rifiutato di farsi da parte perché il suo amore era più potente".
Ma l'atteggiamento più sorprendente di tutti è proprio quello di Harry Potter: si conferma una persona mite (quando viene colpito a sangue da Dago non reagisce) ma anche poco coraggiosa: di fronte alla minaccia che sta subendo il suo maggiore alleato Harry, pur partecipando di nascosto alla scena, non interviene. "Io no ho fatto niente"  confida  più tardi a Hermione.
I conflitti interiori affliggono, per fortuna, anche i malvagi o i potenzialmente tali: Drago dovrebbe essere cattivo ma non riesce ad esserlo fino in fondo.

La magia ha cessato di essere  un potere positivo e divertente ma un pericolo mortale se gestito da persone malvagie: scopriamo in questa puntata che Valdermort , novello Faust, ha raggiunto l'immortalità dividendo la sua anima e preservandone i pezzi per le vite successive. "Uccidere fa a brandelli l'anima: è una violazione della natura" rivela il professor Silente: è la terribile legge a cui Valdermort ha deciso di aderire.

In parallelo alla battaglia contro il Male Oscuro si sviluppano alcuni plot di romantiche intese fra i giovani (ma l'iniziativa è sempre delle ragazze: i maschi restano al traino, per lo più irretiti con filtri d'amore): Lavanda Brown circuisce in modo alquanto assillante Ron e Hermione ne soffre, mentre Ginny, la sorella minore di Ron, prende l'iniziativa di baciare Harry. Un altro episodio che connota il personaggio di Harry con una forma di melanconica apatia, forse troppo preso dalle sue battaglie titaniche.

Complessivamente questo episodio appare come di semplice transizione verso il gran finale, dove i toni cupi già presenti nel precedente episodio (Harry Potter e l'ordine della Fenice)vengono confermati quasi ad esprimere più le inquietudini che le certezze delle giovani generazioni.

Autore: Franco Olearo

Altre Informazioni

Titolo Originale Harry Potter and the Half-Blood Prince
Paese Gran Bretagna USA
Etichetta
Scrivi per primo un commento a “HARRY POTTER E IL PRINCIPE MEZZO SANGUE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non ci sono ancora commenti

hpmezzosangueposter