PARENTI, AMICI E ALTRI GUAI

1989124 tim14+   Amore e FamigliaCura dei figli

Quattro famiglie affrontano il tema dell’educazione dei figli con tanti sbagli e qualche successo in un’alternanza di dramma e situazioni divertenti. Su PrimeVideo

 

Nel Midwest americano quattro famiglie, uniti da legami di parentela più o meno saldi, affrontano il non facile compito di educare figli problematici.

Gil Burckman è sposato con Karen e hanno tre bambini ma di questi è Kevin che desta loro le preoccupazioni maggiori perché la preside della scuola li ha informati che probabilmente dovrà esser trasferito in una classe per bambini con problemi emotivi. Gil ne resta turbato e decide di dedicarsi di più a suo figlio, anche se questo rischia di compromettere le sue prospettive di carriera. Helen, sua sorella, abbandonata da anni dal marito, deve prendersi cura di una scatenata figlia sedicenne innamorata cotta di  Tod, un giovane scombinato che invece di studiare cerca di far fortuna con le corse automobilistiche e del figlio Garry, un tredicenne chiuso in se stesso. L’altra sorella Susan è sposata con l’ambizioso Nathan che cerca di trasformare la loro unica figlia di tre anni in un sorta di genio sapiente. C’è ancora un quarto  fratello, Larry, che ricompare in casa del padre comune Frank Buckman dopo tanti anni con un figlio avuto non si sa bene da chi e con tanti debiti, in cerca di aiuti economici…


Valori Educativi



Il film affronta vari casi di complesse situazioni genitori-figli e mostra con realismo le vittorie ma a volte anche le sconfitte dei genitori

Pubblico

14+

Frequenti riferimenti verbali a pratiche sessuali anche insolite. Una sgradevole sequenza di vandalismo operata da un minore. Adolesxenti che hanno rapporti completi. Impiego di sigari anche all’interno di un ospedale.

Giudizio Artistico



Se la sceneggiatura esagera nel mostrarci come normali alcuni casi-limite, eccelle nella costruzione dei dialoghi. Un cast di tutto rispetto con nomi come Steve Martin, Jason Robards, Dianne Wiest, Mary Steenburgen e un giovanissimo Keanu Reeves.

Cast & Crew

Our Review

Un film di Ron Howard interamente incentrato sul tema dell’educazione dei figli visto in tante prospettive diverse quante sono le famiglie protagoniste, con tanti sbagli e qualche successo in un’alternanza di dramma e situazioni divertenti.

In queste storie di tre generazioni sono forse troppi i figli o le figlie, bambini, adolescenti o maggiorenni, che hanno dei problemi. Dal super sensibile Kevin alla ingenua Helen che si abbandona alla prima cotta, al cupo e vendicativo tredicenne Jerry. Ma anche i padri mostrano vistosi difetti: l’ambizioso Nathan che vuole a tutti i costi educare un genio o Frank Buckman che è sempre stato troppo debole con il figlio prediletto Larry al quale, ormai grande, deve ancora continuare a  imprestare dei soldi per le sue fantasiose prospettive di affari che non si realizzeranno mai.

Se il film  esagera nel presentare situazioni-limite, ci racconta il vero nel mostrarcele nella continua alternanza di successi e fallimenti. E’ l’imprevedibilità del mestiere di genitore che deve fronteggiare brutte notizie, salvo subito dopo rallegrarsi per una inaspettata vittoria, senza mai cessare di sperare il meglio per il proprio figlio. E’ simbolico il racconto della bisnonna, quando racconta che dalla prima volta nella quale, da piccola, l’avevano portata a un luna park, ha da sempre preferito l’ottovolante, perché le è sempre piaciuto andare su e giù, giù e su.

Il film tiene desta l’attenzione dello spettatore (come del resto i genitori che devono restare sempre all’erta) perché di eventi imprevisti ne accadono continuamente. I punti di forza sono gli attori, tutti in grande forma ma in particolar modo i dialoghi, pieni di apprensione e spesso tesi fra genitori che devono affrontare i problemi dei loro figli o quelli delicati che si svolgono quando un genitore deve dire qualcosa di importante e forse sgradevole a suo figlio.

Si parla frequentemente di sesso (ma non si vede nulla) in questo film. Un tema che si cala naturalmente all’interno di un racconto di coniugi e di ragazzi e ragazze adolescenti però il tema appare inutilmente insistito in alcune situazioni.

Il film ha generato due serie Tv, una nel 1990 e l’altra nel 2010 (Tutto può succedere su Rai1)

Autore: Franco Olearo

Details of Movie

Paese  USA
Titolo Originale Parenthood
Tematiche (generale)
Tematiche-dettaglio
Be the first to review “PARENTI, AMICI E ALTRI GUAI”

Your email address will not be published. Required fields are marked *

There are no reviews yet.