4 META’

2022100 min14+   Amore e Famiglia, Young AdultMatrimonio

Grazie alla tecnica narrativa delle sliding doors, assistiamo a vari modi con cui quattro singoli possono accoppiarsi nella ricerca della propria metà. Un film che ci stimola nel riflettere sull’essenza dell’amore coniugale.Su Netflix

Luca e Sara sono una giovane coppia da poco sposata che ha invitato quattro amici a una cena a casa loro. Iniziano a disquisire sulla teoria di Platone descritta nel Simposio, secondo la quale gli esseri umani erano all’inizio una unità di maschio e femmina ma a causa delle loro disubbidienze nei confronti degli dei erano stati separati. Da quel momento ogni metà cerca la sua anima gemella, quell’unica metà che si adatta perfettamente a se stessa. I loro amici non credono che esista per ognuno di noi un’unica persona che sia perfetta per una salda unione matrimoniale e a questo punto Luca e Sara raccontano le storia di due donne e due uomini loro amici: Chiara, un’anestesista in cerca del grande amore; Giulia, una ricercatrice in statistica, sicura di sé che ama venire al dunque senza troppe smancerie; Dario, un avvocato di bell’aspetto e donnaiolo impenitente; Matteo, collaboratore di una casa editrice, persona gentile, attento alle esigenze degli altri. Fra questi quattro, chi si unirà con chi? Lo scopriremo progressivamente attraverso la tecnica narrativa delle sliding doors , cioè lo sviluppo di varie ipotesi di relazione fra le quattro metà.


Valori Educativi



Il film mostra quattro giovani in cerca della propria metà e finisce per svelare alcune importanti verità sulla vita di coppia

Pubblico

14+

Le problematiche young adult e certe scelte che vengono fatte, possono disorientare i più piccoli

Giudizio Artistico



Il film è ben recitato e ben realizzato; supera la trappola di uno sviluppo a tesi, grazie a un’ottima caratterizzazione dei personaggi. Sgradevole l’eccesso di product placement

Cast & Crew

La Nostra Recensione

Questo film è come il gioco degli scacchi. Sappiamo che ogni pezzo ha le sue caratteristiche e ad ogni partita ci sono tanti possibili modi di incontrarsi-scontrarsi con i pezzi del fronte opposto. Cosa succede se la fredda Giulia incontra il donnaiolo Dario? Inevitabilmente trascorrono, senza troppi preamboli, una notte assieme perché per entrambi il romanticismo non entra nelle loro corde. Ma questa intesa è sufficiente per costruire una unione stabile? Il gentile Matteo e la romantica Chiara si incontrano a una festa di matrimonio. La felicità degli sposi risulta contagiosa e Matteo e Chiara si danno un primo bacio.  Tutto a posto anche in questo caso?

Il film, per evitare di renderci la vita facile, ci mostra gli altri due possibili accoppiamenti, cioè Giulia con Matteo e Chiara con Dario, lasciando allo spettatore il compito di decidere quale, fra queste possibili unioni, possa risultare quella che porti all’altare. Il film prosegue ponendo le quattro metà, diversamente unite di fronte a tre eventi catartici: la scoperta che lei è rimasta incinta, l’opportunità, per Giulia/Chiara, di trascorrere uno stage di sei mesi a Lisbona e il tradimento di Dario/Matteo durante una trasferta di lavoro a Londra. Potrà resistere la doppia coppia incrociata a questi violenti scossoni?

Il film non ci porta verso un finale chiarificatore, ma stimola lo spettatore a porsi delle domande. E’ vero che per ognuno di noi c’è un’anima gemella che l’aspetta? Il film non dibatte teorie in astratto ma ci porta a scoprire, nello sviluppo delle storie incrociate, importanti verità.  E’ solo tempo perso cercare di scoprire in che modo i due pezzi di una mela tagliata possono ricomporsi, nessun meccanismo garantisce una unione duratura. E’ vero il contrario ognuno dei due deve “morire a se stesso”, rinunciare al proprio io, per trasformarsi e adattarsi a vivere in questa nuova realtà costituita da me, te e dai figli che verranno. E’ bello a questo proposito, la disponibilità che Matteo mostra nel lasciare che Giulia vada a Lisbona e decide di partire anche lui, rinunciando a una possibile promozione nella sua azienda. Un gesto molto generoso, in grado di trasformare l’insensibile Giulia. Anche Chiara e Dario, che giocano al “restiamo solo amici” perché entrambi hanno paura di tuffarsi interamente in un amore totalizzante, potranno sbloccarsi solo quando uno dei due riuscirà a mostrare all’altro che sa compiere importanti rinunce per amore del loro amore.

Autore: Franco Olearo

Altre Informazioni

Paese ITALIA
Tematiche-dettaglio
Tematiche (generale)
Tipologia
Titolo Originale 4 Metà
Scrivi per primo un commento a “4 META’”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non ci sono ancora commenti