NON HO MAI…(prima stagione)

202210+   Adolescenti, High School

Devi è un’adolescente irrequieta che finisce sempre per infilarci in qualche guaio sia con le sue amiche che con i ragazzi che incontra. Un racconto divertente e di buoni principi, molto ben scritto. Su Netflix

La quindicenne Devi, figlia di immigrati indiani, inizia il secondo anno in una high school della California. Ha dovuto superare il trauma della perdita del padre, avvenuta l’anno prima ma ha avuto il conforto di due amiche inseparabili: Fabiola ed Eleanor. Vivace e intelligente, si contende il posto di prima della classe con Ben, ragazzo saccente e sicuro di se. All’inizio del nuovo anno scolastico, Devi stimola le amiche a rendere la loro vita più interessante e per farlo ognuna dovrà a trovarsi un ragazzo. Lei ha deciso di puntare in alto: a Paxton, l’atletico fusto della classe. Per ottenere a tutti i costi l’ambito risultato, Devi ferma Paxton e gli fa una proposta indecente…


Valori Educativi



Devi è una adolescente irrequieta che con le sue iniziative (e le sue bugie) finisce sempre per combinare qualche “incidente diplomatico” con parenti e amiche ma è anche pronta a chiedere scusa e a ricominciare. Una mamma vigila sul comportamento della figlia

Pubblico

10+

Qualche riferimento puramente verbale a tematiche sessuali

Giudizio Artistico



Un’ottima scrittura realizza personaggi divertenti ma non di fantasia e sviluppa un vivace racconto anche se impiega qualche facile escamotage per pervenire un colpo di scena finale

Cast & Crew

La Nostra Recensione

Tecnicamente, questo serial su Netfix è  un coming-of-age dramedy come ne sono state realizzate molte negli ultimi tempi (anche se ci troviamo in questo caso di fronte a ragazze di 16 anni e non all’ultimo anno dell’high school, come in molti altri lavori)  ma bisogna riconoscere che ci sono alcune  originalità che lo rendono particolarmente interessante.

Innanzitutto, il personaggio di Devi: è la divertente rappresentante ma al contempo realistica, di un tipo molto diffuso di adolescente vivace e irrequieta  che procede in modo adattativo: si slancia con entusiasmo in una direzione salvo poi accorgersi di aver sbagliato; chiede scusa e si sbilancia verso una nuova direzione ma anche in questo caso la situazione risulta diversa da come l’aveva immaginata. In questo modo, nonostante tutto, accumula esperienza e la sua sensibilità nei confronti degli altri acquista profondità.

Il tema dominante, neanche a dirlo, è quello di avere anche lei un ragazzo, quello della “prima volta”. Quando però il gioco diventa pericoloso, il suo intuito l’aiuta a comprendere che il tema dell’amore è più complesso e coinvolgente del previsto e spontaneamente si ritrae, lasciando però un minimo di dubbio su ciò che è accaduto, per acquistare credito presso le compagne.

Questa specie di Gianburrasca indo-americano non è una ragazza cattiva ma solo esuberante e in cerca di sé stessa; per metterla in riga ci pensa la madre che la tiene sotto controllo e lei, alla fine si mostra una ragazza ubbidiente, cosciente dell’importanza della famiglia e delle amicizie.

Così accade che mentre cerca frettolosamente un po’ d’amore alla fine scopre che sotto certi “fisici poderosi” da maschio, ci sono anche persone sensibili e che meritano una solida amicizia; dietro le sue ambizioni per mantenersi leader del gruppo di amiche, riesce a  capire che anche loro hanno i loro problemi e che debbono venir ascoltate e comprese.

Intorno a lei ruotano le storie delle due amiche, entrambe con qualche problema, così come quelle dei due ragazzi che si incontrano/scontrano con lei: l’”avversario “Ben e il “bello” Paxton, senza contare la cugina  Kamala ospite in casa loro (con grande invidia di Devi, perché lei è molto bella) per completare il suo dottorato in biologia .  Per ognuno di questi personaggi c’è una puntata che cerca di farceli conoscere, vite a volte complicate ma sempre raccontate con molta ironia.

Il serial gioca sulle differenze culturali fra India e Stati Uniti, non senza un po’ di compiacimento nel descrivere la famiglia di Devi, che è molto unita con una madre che sa controllare strettamente chi è adolescente, mentre sul fronte degli “occidentali” ci sono famiglie disgregate per via di genitori che pensano soprattutto alla loro carriera e ai loro affari. Di fronte alla classica polemica che viene spesso sollevata nei confronti della cultura indiana (matrimoni combinati dai genitori), il serial scivola elegantemente, dicendo che si tratta solo di suggerimenti, non di imposizioni.

Il serial non si sottrae alle regole rigide dei teeen drama americani, in particolare alla “regola del tre” (quando ci sono tre protagonisti adolescenti, almeno uno ha inclinazioni omosessuali) ma il tema è trattato con delicatezza e i  genitori della ragazza sanno confermarle tutto il loro affetto.

E’ indubbio che il pregio principale di questo serial stia nella scrittura, per la capacità di aver creato il personaggio come Devi, ottima rappresentante di una classe di adolescenti irrequiete, per la storia che scorre veloce con molte sorprese e momenti di irresistibile ilarità, come la puntata dove i ragazzi sono inviati a rappresentare una riunione all’ONU.

Il tutto condito da una morale che invita a guardare dentro le persone e a promuovere un aiuto vicendevole

Autore: Franco Olearo

Altre Informazioni

Etichetta
Paese  USA
Tematiche (generale)
Tipologia
Titolo Originale Never Have I Ever
Scrivi per primo un commento a “NON HO MAI…(prima stagione)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non ci sono ancora commenti