L’UOMO CHE FISSA LE CAPRE

200990'10+  

Il reporter Bob Wilton è sconvolto per esser stato lasciato dalla moglie; ritiene che, per recuperare prestigio ai suoi occhi, l'unica soluzione sia quella di diventare reporter di guerra in Irak. Arrivato in Kuwait, deve trovare una soluzione per riuscire ad attraversare il confine. Incontra occasionalmente Lyn Cassady, anche lui interessato a raggiungere la zona di guerra.  Durante il lungo viaggio nel deserto Bob ha modo di scoprire che Lyn ha fatto parte di un gruppo scelto dell'esercito, chiamato l'Esercito della Nuova Terra,  che ha l'obiettivo di sconfiggere il nemico adottando i poteri paranormali di cui i suoi componenti sono dotati....

Valori Educativi



Il film è animato da sincero pacifismo ma sembra avvalorare l’ipotesi che per costruire spiriti pacifici l’LSD può avere un suo ruolo non secondario

Pubblico

10+

Uso di allucinogeni in alcune sequenze

Giudizio Artistico



Film arguto e demenziale, anche se complessivamente appare privo di mordente

Cast & Crew

Our Review

In base a un recente studio americano, almeno il 7% degli studenti universitari usa "potenziatori cognitivi", tipo Modafinil, per aumentare la concentrazione e la ritenzione delle informazioni. In base a informazioni giornalistiche che non sono state smentite, pare che il Pentagono fornisca il Modafinil alle truppe in prima linea in Afganistan e in Irak e che in questo modo sia arrivato ad estendere  il loro stato di veglia fino a 88 ore consecutive.

Con grande coerenza quindi  Grant Heslov, già sceneggiatore assieme a George Clooney del rigoroso Good night, and good luck continua nel suo impegno civile passando dalla critica dei metodi antiliberali del senatore McCarthy agli esperimenti dell'esercito americano per costruire armi psichiche, sconfiggere cioè il nemico con l'impiego di soldati dotati di poteri paranormali, spesso "aiutati" dall' LSD.
La storia non è per nulla inventata, come ci conferma il libro omonimo di Jon Ronson da cui il film è tratto.

Questa volta però Grant Heslov, ora regista, adotta una chiave stilistica totalmente diversa: se in Good night, and good luck era estremamente rispettoso della realtà storica, inserendo molti brani tratti da documentari dell'epoca per accrescerne il realismo, qui ci troviamo dalle parti della commedia demenziale con  umorismo lapstick virato sull'assurdo.
La realtà ha nel film riferimenti ben identificabili (i primi momenti della formazione a Fort Bragg dell'Esercito della Terra, i prigionieri afgani di Guantanamo, gli eserciti dei mercenari che spadroneggiano in Irak) ma in primo piano c'è il volto stralunato di Lyn (George Clooney) che con il suo sguardo riesce a dissolvere una nuvola così come a far tramortire una capra e di Bob (Ewan Mcgregor) che gli fa da spalla comica nelle vesti di un viaggiatore ben poco predisposto all' l'avventura.
Il film si riallaccia al ricco filone della satira antimilitarista come Mash, Comma 22 ma è molto meno mordace e più gentile; ci si diverte alle ipotesi assurde che il film pone davanti allo spettatore ma alla fine tanta illogicità finisce per stancare.
Occorre inoltre dire che per il pubblico italiano i continui riferimenti ai figli dei fiori, alla filosofia New Age, alla meditazione buddista, rischiano di avere poca presa.

George Clooney, Ewan McGregor, Jeff Bridges e Kevin Spacey sono tutti perfettamente nella parte ma Jeff Bridges, un bolso, attempato juppie con codino, sopravanza tutti.

Autore: Franco Olearo

Details of Movie

Titolo Originale The Men Who Stare at Goats
Paese USA Gran Bretagna
Etichetta
Be the first to review “L’UOMO CHE FISSA LE CAPRE”

Your email address will not be published. Required fields are marked *

There are no reviews yet.

uomocapreposter