L’ESTATE NEI TUOI OCCHI (prima stagione)

20227 episodi 40 min16+   Adolescenti

Un altro racconto teen  tratto  da un bestseller della scrittrice Jenny Han, già ai primi posti fra i titoli più visti di Prime Video : un racconto per gli amanti del genere con poche originalità

Una casa a Cousins Beach e due famiglie che, come ogni anno, si ritrovano insieme per trascorrere i mesi delle vacanze. Se per le mamme Laurel e Susannah sembra essere un’estate uguale a tutte le altre, molto diversa è la situazione per Belly (che lì al mare compie 16 anni) e suo fratello Steven, nonché per gli amici di sempre Jeremiah e Conrad che condividono la stessa dimora in quei mesi. Stare di nuovo insieme, crescere, fare esperienza dei primi innamoramenti, dei primi baci, del desiderio di crescere più in fretta quasi volendo bruciare le tappe: scoprire i cambiamenti che il corpo manifesta nel tempo dell’adolescenza e le emozioni che trascinano nelle situazioni più complicate.


Valori Educativi



Come negli altri film o serial ricavati dai romanzi di Jenny Han, c’ è particolare attenzione nei confronti della protagonista femminile e dei suoi primi turbamenti adolescenziali. Ma questa volta il tema viene affrontato con leggerezza e superficialità. Un bell’esempio di solida amicizia fra due madri

Pubblico

16+

Uso di alcool e di fumo, linguaggio volgare e rapporti amorosi (pur senza scene di nudità)

Giudizio Artistico



Ai primi posti nella lista dei primi 10 di Prime Video, il serial mostra buona recitazione da parte di tutti i protagonisti ma non viene dato spessore psicologico ai personaggi

Cast & Crew

La Nostra Recensione

In concomitanza con l’arrivo dell’estate, Prime Video distribuisce questo serial tratto dall’omonimo romanzo della scrittrice Jenny Han. Il periodo dell’anno che accomuna lo spettatore e l’ambientazione aiuta ad entrare nel clima di una storia abbastanza prevedibile nei suoi elementi essenziali.

Ci si trova di fronte ad un’altra produzione a tema vacanze e adolescenti: un classico ormai da qualche anno sulle piattaforme di streaming (Sotto il sole di Riccione, Sotto il sole di Amalfi, Summertime, Questo piccolo grande amore, l’estate addosso, …). Una produzione quindi poco originale ma che conferma le due  preferenza di Jenny Han (già autrice dei romanzi da cui sono stati  tratti i FilmOro: Tutte le volte che ho scritto ti amo e Tua per sempre): quella di cercare di catturare i sentimenti che affiorano nel delicato passaggio dalla pubertà all’adolescenza e la preferenza per protagoniste del suo stesso paese di origine: la Korea

La storia, innanzitutto. La protagonista si trova divisa da un’attrazione per i due fratelli: quelli che erano dei grandi amici di sempre, ora risvegliano in lei qualcosa di mai conosciuto prima. Il fratello più grande che, molto più disinibito di lei, si tuffa in molteplici relazioni in modo spesso superficiale. Intrecci, gelosie, incomprensioni che rendono il tutto un po’ intricato, innamoramenti che passano per l’esplorazione di diverse possibilità: ecco che trovano spazio anche l’omosessualità e la bisessualità. Feste serali in spiaggia, bagni notturni in piscina, party nelle case di amici: ogni occasione è buona per misurarsi con i propri sentimenti e con il desiderio di incontro con i propri coetanei. Numerosi (forse anche un po’ ripetitivi) triangoli amorosi si intrecciano tra i falò e gli eventi organizzati nella piccola cittadina. L’abbondante uso di alcool e di fumo, il linguaggio volgare e la promiscuità affettiva (pur senza scene di nudità) fanno da sfondo ai numerosi intrecci amorosi. Elementi che rendono il serial consigliato (da parte della piattaforma stessa) ai maggiori di sedici anni.

Un ulteriore elemento di conferma del cliché sono gli adulti. Abbastanza premurosi nei confronti dei figli, ma tendenzialmente centrati su loro stessi e sulle loro esigenze. Praticamente assenti le figure paterne (Laurel è divorziata, il marito di Susannah è troppo impegnato con il lavoro per poter passare del tempo significativo insieme con la sua famiglia).  Le due madri al contrario si conoscono da sempre e ci offrono un bell’esempio di solida amicizia, confidandosi tutto e sostenendosi a vicenda: nelle crisi matrimoniali (una di loro è divorziata) come nei problemi di salute (l’altra ha un tumore aggressivo). La quasi incomunicabilità tra genitori e figli lascia sempre gli adulti con un grande punto di domanda su cosa stia succedendo e i figli, orfani di punti di riferimento.

Nonostante la recitazione non sia male, colpisce il fatto che non viene dato spessore psicologico ai personaggi: non trova spazio una grande crescita o una definizione articolata dei caratteri mano a mano che le puntate procedono e la storia avanza.

L’impressione che lo spettatore matura è quella di aver già visto quanto sta succedendo: un déjà-vu non solo per gli appassionati del genere, ma anche per coloro che pur non conoscendolo hanno già visto qualche produzione precedente del genere. In molti si chiedono se la seconda stagione, già confermata da Prime, riuscirà a risollevare le sorti o sarà il colpo di grazia al serial.

Autore: Francesco Marini

Altre Informazioni

Etichetta
Paese  USA
Tematiche (generale)
Tipologia
Titolo Originale The Summer I Turned Pretty
Scrivi per primo un commento a “L’ESTATE NEI TUOI OCCHI (prima stagione)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non ci sono ancora commenti