LA SPOSA CADAVERE

Victor e Victoria  non si conoscono ma sono stati promessi sposi dai loro rispettivi genitori per motivi di pura opportunità economica. I due giovani  si piacciono al primo incontro ma una sera, mentre Victor è intento a  ripassare le frasi della cerimonia che sarebbe avvenuta il giorno dopo, impalma un ramoscello secco che risulta invece essere la mano di una giovane morta proprio il giorno prima del matrimonio. Ora la "sposa cadavere" ha finalmente un marito; peccato che sia ancora vivo. Ma a tutto c'è rimedio: basta che Victor rinunci alla propria vita..

E' un poetico e divertente film a pupazzi animati frutto dell'inesauribile fantasia di Tim Burton 


Valori Educativi



Quando l’amore è vero non si può desiderare la propria felicità a scapito di quella dell’amato

Pubblico

10+

La presenza di tanti scheletri che ballano potrebbe impressionare i più piccoli e i più sensibili

Giudizio Artistico



La presenza di tanti scheletri che ballano potrebbe impressionare i più piccoli e i più sensibili

Cast & Crew

Sceneggiatura

Pamela Pettler

Sceneggiatura

John August

Sceneggiatura

La Nostra Recensione

Un grande artista diventa  tale quando risolve brillantemente due problemi: ha  qualcosa di preciso e forte da dire e  trova il mezzo migliore per esprimerlo. Tim Burton, ormai regista affermato  (Edward mani di forbiceBatman, Batman -il ritorno, Nightmare Before Christmas, Big Fish, La fabbrica di cioccolato, per citare solo quelli di maggior successo) può dire con questo film di aver raggiunto entrambi gli obiettivi.

La tecnica innanzitutto; suo merito indiscutibile è quello di aver riesumato l'animazione attraverso pupazzi (la moderna stop motion da fluidità e naturalezza ai movimenti) e i fatti gli danno ragione: per raccontare una storia umana in sottile e melanconico equilibrio fra realtà e fantasia, la computer grafica sarebbe stata troppo fredda e il cartone animato sarebbe stato troppo favolistico. Il risultato, dopo molti anni di  lavorazione è superiore al suo predecessore, A Nightmare Before Christmas: accuratissima la fotografia, piacevole la scelta dei colori (vivaci quelli dell'oltretomba, con sfumature di grigio  quelli  del mondo reale) indovinata la creazione di pupazzi-caricatura per i personaggi negativi, mentre sono fragili e delicati, alla moda di Peinet, i due innamorati.

Quanto al messaggio, Tim Burton, resta coerente con quanto espresso nei suoi precedenti lavori:  desiderare un mondo  dove la fantasia stia al potere, dove l'iniziativa creativa dell'individuo trovi piena espressione in contrasto con il mondo reale dove le convenzioni della società soffocano gli impulsi più vitali. Tutto ciò che è "l' altro mondo", tutti coloro che sono "diversi" finiscono per diventare più vivi della realtà.

Tim Burton ci ha raccontato tutto questo attraverso una sua poetica che si basa proprio sul gioco dei contrasti.
Ecco che Edward (Edward mani di forbice) viene posto ai margini della vita non solo perché diverso ma perché dolce e buono; nei due film su Batman (Batman, e Batman – il ritorno) sono i cattivi ad essere pieni di colori e più brillanti perché fuori da ogni regola, mentre Batman è irrigidito e quasi lugubre nella sua maschera . In Nightmare before Christmas, la notte di Halloween è più divertente di quella del Natale, mentre in Big Fish il protagonista lascia il mondo conosciuto per spostarsi in un non-luogo pieno di personaggi fantastici. Ne Il pianeta delle scimmie  i primati riescono ad essere più saggi e intelligenti deglistessi uomini.
Ora, in quest'ultimo lavoro il mondo dei morti appare più colorato e divertente di quello dei vivi e che risulta  esser popolato di invidiosi, di arrivisti, pronti a tutto per interesse economico o di classe.

La sposa cadavere ha però qualche cosa in più, qualcosa di suo peculiare: la contrapposizione fra una vita fatta di regole e una vita creativa è sempre presente sullo sfondo ma non ne costituisce il messaggio principale. Un amore come quello della sposa cadavere: prima desiderato, poi conquistato formalmente e infine scoperto nella sua vera  essenza: amore che non si realizza solo  volendo bene all'altro ma volendo il bene dell'altro.

 

Autore: Franco Olearo

Altre Informazioni

Titolo Originale Corpse bride
Paese Gran Bretagna
Etichetta
Scrivi per primo un commento a “LA SPOSA CADAVERE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non ci sono ancora commenti

sposacadavereposter