JULIE & JULIA

2009123'10+  

2002, New York. Julie Powell è una ragazza sposata che svolge un lavoro precario presso un centro statale che si occupa di dare supporto alle vittime dell'11 settembre. Si sente particolarmente irrealizzata (in passato ha anche tentato di fare la scrittrice ma ha lasciato il libro a metà) anche se è supportata da un marito affettuoso. Alla fine ha un'idea: appassionata di cucina, decide di aprire un blog dove per 365 giorni cercherà di realizzare altrettanti piatti presi dal "Mastering the art of French Cooking" di Julia Child, che per lei è un vero mito.
1948, Parigi. Julia Child è appena arrivata a Parigi assieme a suo marito, diplomatico americano ed è entusiasta della città; apprezza molto la cucina francese ma ci vorrà del tempo prima che scopra la sua  vocazione fra i fornelli; all'inizio cerca solo di ingannare il tempo con un corso da modista...

Valori Educativi



Due coppie di coniugi sanno aiutarsi vicendevolmente, “nella buona e nella cattiva sorte”

Pubblico

10+

Qualche moderata intimità coniugale

Giudizio Artistico



Eccezionale prova di bravura di Meryl Streep. Il racconto ha una costruzione classica, con molta cura nei particolari

Cast & Crew

La Nostra Recensione

Julia Child per noi italiani è pressoché sconosciuta ma A.O. Scott del New Jork Times assicura che il suo libro "Mastering the art of french cooking" ha avuto una influenza sui costumi americani paragonabile all'impatto che hanno avuto il rapporto Kinsey e quello del Dr Benjamin Spock sulla cura dei bambini (con effetti però positivi, a differenza di questi ultimi, aggiungerei).
Le sue costanti apparizioni alla televisione durate più di 10 anni ne hanno fatto una presenza familiare e rassicurante per tutte le massaie americane.  Ora la sua cucina, progettata appositamente dal marito per adattarla alla sua statura (1,88 m)  è  visibile allo Smithsonian National Air and Space Museum.
Il film inizia  con l'arrivo della coppia a Parigi e Julia non nasconde il suo entusiasmo per la città (molto ben evocata l'ambientazione anni '50, dai mercatini nel quartiere latino, agli scorci sulla Senna, ai mobili d'epoca, ai costumi). Apprezza sopratutto i sapori della  cucina locale, in stridente contrasto della tradizione del New England appresa nella casa paterna in Pasadena, California.
In parallelo, ma in stridente contrasto ambientale (nel  Queens, sobborgo di New York  le strade sono sudice e i palazzi anonimi bisognosi di manutenzione)  si sviluppa la storia di una giovane coppia che nel 2002 cerca un suo punto di equilibrio. In particolare lei, Julie, impiegata al call center di un ente governativo che si occupa delle vittime dell' 11 settembre, si sente irrealizzata; laureata in lettere, con alle spalle un libro mai finito, si sente a suo agio solo fra i fornelli, dove ritrova un momento di libera creatività. Decide quindi di aprire un blog dove si impegna davanti al suo pubblico virtuale a rifare le ricette del famoso libro di cucina di Julia Child.

Il film, da questo momento in poi,  sviluppa le storie delle due donne, desiderose entrambe di realizzarsi. Si può dire che non succede niente di straordinario nelle loro vite:  Julia, come moglie di un addetto all'ambasciata, a parte qualche ricevimento ufficiale, ha ben poco da fare; prova prima un corso per modiste, poi tenta di imparare il bridge ed infine si iscrive al Cordon Bleu, la famosa scuola francese per cuochi, unica allieva di sesso femminile, guardata con molto sospetto.
Anche la vita di Julie è solo  una lunga sequenza di giorni dove ogni sera, tornata a casa dal lavoro mette mano ai fornelli e poi completata la sua opera, racconta tutto ai pochi lettori del suo blog.

Dove sta dunque l'interesse per questo film? Forse è proprio nel sottolineare due virtù indubbiamente poco fotogeniche: la perseveranza e la fedeltà.
Julia affronta con forza serena le non poche difficoltà: prima nel cercare di entrare nel mondo della cucina professionista, dominio esclusivo  maschile e poi nel superare (ma occorsero almeno otto anni) le perplessità degli editori per un'opera così imponente. La fedeltà è quella di entrambe le coppie: non c'è stata nessuna volontà  da parte dell'autrice di animare la storia con tradimenti e vicende sentimentali tormentate: è proprio la forza dei loro legami familiari, il sostegno dei rispettivi mariti che consente loro di portare a termine ciò che si sono prefissate. 
Meryl Streep aggiunge un altro strepitoso personaggio alla sua già brillante carriera; chi è americano ed ha visto la Child alla televisione conferma che lei era proprio come Meryl l'ha resa (ha dovuto portare durante le riprese tacchi altissimi che non si vedono), inclusa la sua voce un po' stridula. Anche la Amy Adams è brava e graziosa, ma non riesce a sostenere il confronto con il "mostro" Meryl.

Può sorgere la curiosità di capire, come mai la Child è diventata così amata dagli americani.
Forse si può comprendere qualcosa proprio dall'interpretazione della Streep: Julia non si è limitata ad aver avuto l'idea gusta al momento giusto (le donne americane, nel periodo del dopoguerra, erano entusiaste di tutto ciò che proveniva da Parigi) ma c'è stato qualcosa in più: la sua capacità di trasmettere, prima sulla carta e poi sul video, un messaggio fortemente positivo:  "voi ce la potete fare".
Ce la potete fare a realizzare complesse ricette francesi, così come ogni problema che dovrete affrontare  con la fiducia in se stesse e la ferma volontà.
Anche il suo modo di fare, così amabile e vicino alle persone, non è un aspetto caratteriale della donna ma frutto dell'esercizio di volontà: lo lascia trasparire la Streep quando la coppia, a causa di alcune disgrazie professionali del marito (siamo in pieno Macchartismo) deve abbandonare l'amata Parigi. Lei si sforza in questo frangente di nascondere la sua disillusione perché comprende che la cosa più importante da fare è incoraggiare il suo amato marito.

E' significativo sotto questo aspetto il confronto generazionale far le due donne: Julia Child forse, perché ha dovuto superare le difficoltà del periodo bellico, forse perché proveniente da una famiglia dove aveva avuto una rigida educazione, sa sostenere ed affrontare i colpi della sorte, sa trovare sempre il lato positivo di tutto ciò che accade.
La coppia moderna è molto più fragile: Julie si sente irrealizzata e ciò crea in lei ansia e sfiducia; appena si trova a dover affrontare le prime difficoltà finisce per scoraggiarsi e a voler mollare tutto. Anche la relazione con suo marito è soggetta ad alti e bassi. Per fortuna sarà proprio il calore dell'affetto fra i due coniugi che consentirà anche a Julie di raggiungere il suo obiettivo.

Autore: Franco Olearo

Altre Informazioni

Titolo Originale Julie & Julia
Paese USA
Etichetta
Scrivi per primo un commento a “JULIE & JULIA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non ci sono ancora commenti

juliejuliaposter