LEMONY SNICKET UNA SERIE DI SFORTUNATI EVENTI

2004108'10+  

Violet, Klaus e Sunny Baudlaire perdono in un incendio sia la casa che i loro genitori. L'avvocato incaricato di amministrare i loro cospicui beni fino alla maggiore età cerca fra i parenti più prossimi chi possa diventare il loro tutore. Crede di averlo trovato nel Conte Olaf, dimestiere attore di second'ordine ma non sa che il torvo personaggio cerca solo di eliminare i piccoli per impossessarsi dell'eredità…

Valori Educativi



Tre fratellini maltrattati dagli eventi e dalla malvagità di alcuni uomini, riescono e restare uniti e solidali

Pubblico

10+

Certe situazioni paurose potrebbero impressionare i più piccoli

Giudizio Artistico



Il film ha una piacevole ambientazione gotica e il ritmo si mantiene incalzante; ;’interpretazione di Carrey é troppo su di tono e prevarica sulle altre

Cast & Crew

La Nostra Recensione

Violet, Klaus e Sunny Baudlaire perdono in un incendio sia la casa che i loro genitori. L'avvocato incaricato di amministrare i loro cospicui beni fino alla maggiore età cerca fra i parenti più prossimi chi possa diventare il loro tutore. Crede di averlo trovato nel Conte Olaf, dimestiere attore di second'ordine ma non sa che il torvo personaggio cerca solo di eliminare i piccoli per impossessarsi dell'eredità…..

I l film è tratto da una serie di racconti per bambini "Lemony Snicket -una serie di sfortunati eventi"(Edizioni Salani) e ne riassume i primi tre episodi. La storia  in effetti risulta articolata secondo una sequenza ripetitiva: si inizia l'assegnare ai bambini a un nuovo tutore, poi la scoperta di una minaccia incombente (sempre lo stesso perfido Olaf con travestimenti diversi) ed infine una rocambolesca soluzione.

Le situazioni sono di estremo pericolo e la suspence è garantita; per fortuna la sagace Violet assieme a suo fratello sapientone (ha sempre letto un sacco di libri)  riescono a rovesciare le situazioni più disperate in modo spettacolare.

La storia, con le continue persecuzioni nei confronti dei tre teneri orfanelli, i vari omicidi che vengono compiuti nei confronti di chi si frappone ai piani di Olaf  è sicuramente "cattiva", forse in modo eccessivo  se si pensa che è destinata a dei bambini ma in fondo la favola classica è sempre stata piena di orchi cattivi che cercano di mangiare innocenti pargoletti.

Il film cerca la sua strada, fra il favolismo magico e il noir poliziesco, realizzando un'ambientazione gotica molto originale: dalla lugubre e  malandata casa di Olaf  alla spettacolare casetta costruita sull'orlo di un dirupo di fronte al mare (forse l'episodio più riuscito, dove compare una Merryl Streep con un'acconciatura da Nonna Papera).

L'interpretazione di Carrey, che ha visto in questo film l'opportunità di ritornare al virtuosismo trasformistico dei tempi di The Mask , se ci ha regalato un torvo Conte Olaf difficilmente dimenticabile, pecca di eccesso di protagonismo e finisce per "rubare la scena" a tutti gli altri, compresi i tre simpatici ragazzi che avrebbero dovuto essere i veri protagonisti, sopratutto nei confronti di un pubblico di ragazzi a cui il film è destinato.

Il lupo deve essere molto spaventoso, ma non può diventare più importante di Cappuccetto Rosso.

Autore: Franco Olearo

Altre Informazioni

Titolo Originale Lemony Snicket's - a series of unfortunate events
Paese USA
Etichetta
Scrivi per primo un commento a “LEMONY SNICKET UNA SERIE DI SFORTUNATI EVENTI”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Non ci sono ancora commenti