IL CLUB DEL LIBRO E DELLA TORTA DI PATATA DI GUERNSEY

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: The Guernsey Literary and Potato Peel Pie Society
Paese: FRANCIA, REGNO UNITO
Anno: 2018
Regia: Mike Newell
Sceneggiatura: Thomas Bezucha, Don Roos, Kevin Hood
Produzione: Blueprint Pictures, Mazur/Kaplan Company
Durata: 124
Interpreti: Lily James, Michiel Huisman, Jessica Brown Findlay, Katherine Parkinson

1946, Londra. Juliet è una giovane scrittrice di successo che dopo il triste periodo dei bombardamenti su Londra (durante i quali ha perso il padre) torna a rivivere come del resto tutta la città: è impegnata ad andare in giro per le librerie a promuovere il suo ultimo romanzo e a trascorre piacevolmente le serate con Mark, il suo facoltoso fidanzato, nei locali più alla moda. Un giorno riceve dall’isola di Guernsey la lettera di un certo Adams che dice di aver trovato nella biblioteca del paese un libro un tempo appartenuto a lei. L’uomo dichiara di essere membro di un piccolo gruppo letterario creato durante l’occupazione tedesca per riuscire a trovare un po’ di serenità attraverso lettura dei libri. Il carteggio continua ma poi Juliet, in cerca di ispirazione per un nuovo romanzo, decide di prendere il battello per andare a Guernsey

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Persone semplici, durante occupazione tedesca, riescono a mantenere intatta la solidarietà di gruppo e a compiere gesti generosi a beneficio di chi ne ha bisogno
Pubblico 
Pre-adolescenti
La presenza di campi di concentramento, il regime oppressivo dei nazisti possono impressionare i più piccoli
Giudizio Artistico 
 
La mano sicura del regista Mike Newell riesce a gestire efficacemente una storia a rischio di troppo perbenismo

Alzi la mano chi, prima di questo romanzo, ora film, sapeva dell’esistenza di Guernsey, quest’isola nel canale della Manica, posta sotto lo scettro di Elisabetta, non come sovrana del Regno Unito ma come ultima duchessa di Normandia, in quanto l’isola è quel che resta di quel regno Normanno da cui partì Guglielmo il Conquistatore. Anche la sua storia recente è insolita: fu l’unico pezzo d’Inghilterra conquistato dai tedeschi già dal 1940 che vi rimasero fino alla fine della guerra, istituendo un campo di concentramento che ospitava prigionieri dell’Est Europeo.

Si comprende quindi come le scrittrici Mary Ann Shaffer e Annie Barrows (sua nipote, che ha completato il libro alla morte della zia) abbiano ambientato questo romanzo (7,5 milioni di copie vendute in 37 paesi) a Guernsey, vista come microcosmo-specchio dei drammi della popolazione civile durante la guerra, dove emergono eroismo, generoso altruismo,  amori appassionati (sono proprio le difficoltà a portare allo scoperto per quello che si è veramente), ma anche volgare opportunismo, brutale istinto di conservazione. E’ quello che intuisce anche la protagonista Juliet, frequentando Adams e gli altri componenti del club, perché si accorge di trovarsi di fronte a dolorose realtà frutto della guerra ma anche a persone che le hanno affrontate conservando intatta la propria capacità di esprimere nobili, altruistiche virtù (nessuno spoiler a riguardo).

I libri fanno la loro parte in questa piccola comunità dove non ci sono intellettuali ma semplici persone che, durante l’occupazione, con la lettura hanno ritrovato fiducia nell’uomo e speranza in un futuro migliore. Molto bella la sequenza nella quale il piccolo club del libro è riunito, presente anche Juliet, e discutono animatamente su alcuni romanzi di Jane Austen, accalorandosi nel dare ai personaggi diverse interpretazioni.

Il racconto avanza muovendosi in parallelo su due fronti: la  progressiva presa di coscienza di ciò che è accaduto in quell’isola durante la guerra (c’è un segreto da scoprire)  e l’evoluzione interiore di Juliet. Juliet scopre che in quella piccola comunità di persone semplici, ci sono persone vere, che hanno compiuto gesti di generosa solidarietà e ora, oltre ad aver trovato temi e valori importanti da comunicare agli altri con la sua scrittura, ha anche compreso quale strada far prendere alla propria esistenza.

Si può storcere il naso a questo racconto: una donna agiata che si innamora del povero ma buono; una zitella che ancora aspetta il suo  Heathcliff  di Cime Tempestose; una bella amicizia disinteressata, una visione nobile e idealista della vita; tutto forse possibile nel 1946 ma ora? Il film evita lo zuccheroso perché dietro c’è la mano del regista Mike Newell (Quattro matrimoni e un funerale, Ballando con uno sconosciuto,..) e lo si nota in alcune scene degne di un maestro: due donne costrette a dormire per una notte nello stesso letto, si mettono a nudo  confidandosi cose mai dette; Adams e Juliet che si ritrovano per un momento soli nella stessa stanza. È una scena muta ma si percepisce perfettamente il loro desiderio abbinato a imbarazzo.

Autore: Franco Olearo


Share |