LA VITA E' MERAVIGLIOSA

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: It's a Wonferful Life
Paese: USA
Anno: 1947
Regia: Frank Capra
Sceneggiatura: Frances Goodrich Albert Hackett Frank Capra Jo
Produzione: FRANK CAPRA PER LA LIBERTY FILMS
Durata: 131
Interpreti: James Stewart, Donna Reed , Barrymore Henry, Thomas Mitchell

Nel Natale del 1945 George Bailey (James Stewart) perde una lunga somma di denaro e va in bancarotta. Disperato, gli piacerebbe non essere mai nato, ma sua moglie e i bambini hanno pregato per lui e un angelo bisognoso di fare una buona azione per guadagnarsi le ali è stato inviato del cielo per aiutarlo. Così, quando si trova su un ponte pensando al suicidio vede nel fiume un uomo affogandosi e si butta per salvarlo. È l'angelo, Clarence (Henry Travers), il quale, una volta in salvo, per convincerlo del valore della sua vita, gli fará vedere come sarebbe stato il mondo se lui non fosse mai nato

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Il film esalta la dignità di qualunque essere umano e della vita ordinaria che può essere davvero gloriosa quando trasfigurata dall'amore, ed è anche una riflessione sulla misteriosa unità che c'è tra tutti gli uomini. Dio non appare come un essere lontano ma vicino e interessato alle vicende degli uomini con un senso forte della Providenza e della filiazione divina
Pubblico 
Tutti
Giudizio Artistico 
 
Forse il film più visto nella storia del cinema, basato su una sceneggiatura ma non vinse nessun Oscar

Nel Natale del 1945, George Bailey (James Stewart) perde una grande somma di denaro e va in bancarotta. Disperato, vorrebbe con tutte le sue forze non essere mai nato, ma sua moglie e i bambini hanno pregato per lui e un angelo bisognoso di fare una buona azione per guadagnarsi le ali è stato inviato dal Cielo per aiutarlo. Così, quando si trova su un ponte pensando al suicidio, vede nel fiume un uomo affogare e si butta per salvarlo. È l’angelo, Clarence (Henry Travers), il quale, una volta in salvo, per convincerlo del valore della sua vita, gli fará vedere come sarebbe stato il mondo se lui non fosse mai nato.

Forse è il film più visto nella storia del cinema, se contiamo gli innumerevoli passaggi televisivi in tutto il mondo, soprattutto a Natale. L’opera si basa su una sceneggiatura così perfetta da diventare un mito che ha generato a sua volta tantissime storie simili; scritta dallo stesso Capra con Frances Goodrich e Albert Hackett, a partire di un racconto di Philip Van Doren Stern. Una bella e commovente pellicola, piena di ottimismo e voglia di vivere che nasconde, sotto l’apparenza del mero intrattenimento, un’antropologia ricca e profonda.

Esalta la dignità di qualunque essere umano e della vita ordinaria, che può essere davvero gloriosa quando è trasfigurata dall’amore, ed è anche una riflessione sulla misteriosa unità che c’è tra tutti gli uomini. Parla in modo naturale dell’efficacia della preghiera e di realtà spirituali come quella degli angeli. Dio non appare come un essere lontano, ma vicino e interessato alle vicende degli uomini. C’è una visione del mondo come focolare, un senso forte della Provvidenza e della filiazione divina. Insomma, uno di quei film che aiutano tutti noi a diventare migliori. Non ha vinto nessun Oscar (dopo essere stato candidato a cinque) ma Capra lo ha sempre considerato, giustamente, il suo capolavoro.

 

La recensione è tratta da:

Verso Dio nel cinema (Casa Editrice San Paolo, 2013; prezzo di copertina 15€)

Per gentile concessione della Casa Editrice San Paolo 
Autore: Enrique Fuster


Share |