Newsletter Principale

Questa newsletter contiene tutti gli indirizzi email degli iscritti.

Settimana del 24 marzo 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 03/22/2019 - 10:29

Instant Family – FilmOro

E’ una strana ma bella idea quella di una coppia di sposi, che avendo tardato troppo a concepire dei figli, pensano che la cosa più giusta sia quella di adottare un bambino. Alla fine adottano tre fratelli (la storia è vera), uno dei quali è una scatenata adolescente. Ci sono molti spunti divertenti ma il film è interessante perché esplora in dettaglio (è il regista che sta raccontando la sua esperienza) lla trasformazione dei due neo papà e mamma che avevano intrapreso quest’avventura con un po’ di leggerezza e si ritrovano genitori maturi e veramente affezionati ai loro figli

Boy Erased – Vite cancellate

Il film è ispirato a una storia vera: un ragazzo con inclinazioni omosessuali, figlio di un pastore della Chiesa Battista, viene mandato in un centro di “conversione” all’eterosessualità, un misto di sedute psicoanalitiche e meditazioni sulla fede.
Al di là della giusta condanna di queste pratiche coercitive, il film (narrativamente troppo lungo e un po’ noioso) mette con forza il dito dentro la piaga: la difficoltà, che persiste ancora oggi, di trovare (sia in contesto protestante che cattolico) una forma pastorale valida per aiutare persone con inclinazione omosessuale ad accogliere il messaggio evangelico

 

Buona lettura dalla redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 17 marzo 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 03/15/2019 - 13:28

The story of God con Morgan Freeman - SerialVerde

In questo serial prodotto dal National Geographic Channel (disponibile anche su Netflix e, per le prime puntate, anche su Youtube) Morgan Freeman gira per il mondo per scoprire come le varie civiltà attuali e del passato, siano andate alla ricerca di Dio. L’attore cerca di restare imparziale, senza mostrare preferenze verso nessuna fede ma il risultato del suo lavoro è comunque molto interessante, oltre che istruttivo, perché mostra quanta gente nel mondo non possa fare a meno di cercare un valore soprannalturale per dare senso alla propria esperienza

Il nome della Rosa (il serial)

Una produzione internazionale, destinata a 130 paesi, ha convertito in serial il famoso libro di Umberto Eco.  Una iniziativa caratterizzata da una radicalizzazione dei contrasti buoni-cattivi (religiosi ipocriti, sanguinari, altri dediti al sesso), dall’invenzione di una eroina guerriera, dal poco rispetto per la storia con un ritorno all’idea di un Medioevo oscuro e selvaggio.

Il miglior regalo – FilmOro

Abbiamo già recensito, la scorsa settimana, questo film. Segnaliamo ora che il film verrà proiettato il 27 marzo 2019 all’UCI CINEMAS BICOCCA – Milano

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

settimana del 10 marzo 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 03/08/2019 - 15:25

Avvertenza

In questi giorni si stanno apportando delle modifiche migliorative al sito e in qualche momento potrebbe risultare non accessibile. Ci scusiamo per l’inconveniente

Captain Marvel –Filmverde

La Marvel vuole ampliare il suo pubblico. I suoi eroi non sono più bianchi e maschi: lo scorso anno con l’eroe di colore di Balck Panther aveva voluto attirare l’interesse del pubblico di origine africana e ora, in  questo Captain Marvel l’eroina è una donna e il messaggio è chiaro: è giunto il momento per le ragazze di non farsi più dire dagli altri cosa fare e come lo devono fare, solo così potranno usare fino in fondo il potere che è già in loro.

The Front Runner- Il vizio del potere

Il regista Jason  Reitman, (Juno, Tra le nuovole, Thank you for smoking, Young adult) ripercorre il famoso scandalo che costrinse, nel 1988,  il candidato democratico Gary Hart  a rinunciare alla corsa per la presidenza, non per raccontare la storia di quella relazione ma per riflettere, in prospettiva storica, come dopo quell’evento i rapporti fra politica e stampa siano radicalmente cambiati

Croce e delizia

In questa commedia due ultracinquantenni, uno vedovo e  l’altro divorziato, si scoprono amici e, a dispetto del loro essere padri e già nonni, non attingono dalla famiglia la loro felicità ma ritengono indispensabile unirsi in una unione civile. Il riferimento primario, come era già accaduto per Chiamami col tuo nome, è la tradizione della Grecia classica. Il film, pur ben realizzato, tradisce la sua impostazione “a tesi”

Non sposate le mie figlie 2

Ci siamo tutti divertiti nel primo film, a vedere papà Claude sbalordire nel vedere le sue quattro figlie andare spose di un ebreo, un mussulmano, un africano e un cinese; ora in questo sequel c’è ben poco di originale e di interessate: certe battute sui costumi e le tradizioni dei diversi paesi sono ripetute mentre ci si concentra sulle opportunità di lavoro dei quattro mariti, con una chiara apologia del paese che li ospita: la Francia

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 3 marzo 2019

Inviato da Franco Olearo il Gio, 02/28/2019 - 23:00

Il miglior regalo – FilmOro

Il regista Juan Manuel Cotelo, già autore di Terra di Maria, Dio esce allo scoperto, ha girato per gli angoli più infuocati della terra alla scoperta del valore del perdono. Attraverso interviste ai diretti protagonisti, emerge il potere di un gesto di riconciliazione, potere umano ma anche soprannaturale. Cotelo ha impiegato una formula originale per il suo documentario, che alterna ironiche sequenze di fantasia dove immagina di realizzare un film western a interviste a chi ha saputo perdonare nelle situazioni più difficili: il terrorismo spagnolo e irlandese, i combattimenti fra organizzazioni paramilitari in Colombia, il genocidio dei Tutsi in Uganda, il tradimento di una moglie

Quel che veramente importa- FilmVerde

Il film affronta, con toni semi-seri, il tema della vicinanza e dell’attenzione da dare a chi è gravemente malato e va elogiato per la volontà di devolvere il ricavato del film a organizzazioni impegnate nell’assistenza a bambini con malattie incurabili. Resta insolita la formula adottata, una sorta di favola intorno a un giovane che scopre di avere il “dono” di guarire chi è malato. Un “dono” che non porta però a definire il lavoro come un cristian film perché non viene approfondita l’origine di questo “dono”

Alita – L’angelo della battaglia-FilmVerde

Il regista James Cameron (Titanic), in attesa di realizzare il sequel di Avatar, mette in pellicola il manga di Alita, una cyber-adolescente superdotata. Una eccezionale qualità di immagini utilizzando la tecnica dell’image capture, già adottata in Avatar per una storia poco interessante e piena di rimandi ad altri famosi film di fantascienza

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

settimana del 24 febbraio 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 02/22/2019 - 09:25

Vita per vita – Maximilian Kolbe / FilmOro

Nel 1941, ad Auschwitz, padre Kolbe si offre di morire al posto di un padre di famiglia. Il regista polacco Krzysztof Zanussi ha realizzato questo film su san Maximilian Kolbe nel 1991 (ora disponibile in DVD e su Youtube ma in lingua tedesca) da una prospettiva particolare, quella di persone qualunque a lui contemporanee che cercano di interpretare quel suo gesto che si imprime progressivamente, in modo inarrestabile, nell’animo di tutti per il suo valore che trascende qualsiasi capacità umana, a dispetto dell’incredulità dei tanti 

La paranza dei bambini

Questo film ispirato (quindi non fedele) all’omonimo romanzo di Roberto Saviano e da lui stesso co-sceneggiato, ha vinto l’orso d’argento per la miglior sceneggiatura all’ultimo Festival di Berlino ma anche la regia Claudio Giovannesi è da segnalare per come ha saputo ritrarre la fragilità e gli entusiasmi dei protagonisti quindicenni. Film come questi si prestano a esser visti da due angolature: validi come richiamo accusatorio di una realtà che non può essere ignorata ma da un altro punto di vista viene offerto lo spettacolo desolante e senza speranza di ragazzi senza punti di riferimento positivi (i genitori sono praticamente assenti) in balia di loro stessi che si costruiscono il loro micromondo criminale a imitazione dei grandi

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycnematv.t

 

Settimana del 17 febbraio 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 02/15/2019 - 12:34

10  GIORNI SENZA MAMMA-FilmOro

La solita commedia italiana, un po’ insipida, su quanti guai può combinare un uomo quando deve prendersi cura della casa e dei figli? Direi di no. Certamente si ride in questo film che però affronta in modo serio problemi che riguardano la famiglia e il mondo del lavoro. Insolito l’obiettivo che il film si è prefissato: non ci sono genitori separati, non ci sono figli tossicodipendenti ma esplora con grande realismo come una coppia che si vuol bene possa volerlo ancora di più con il trascorrere degli anni e migliorare il rapporto con dei figli che cambiano giorno dopo giorno sotto i loro occhi.

THIS IS US (stagione 3)

Era giusto ritornare su questo serial disponibile su FoxLife perché è uno dei pochi che pone la famiglia come baricentro esclusivo intorno a cui ruotano le vicende dei protagonisti. I dialoghi sono sempre ben caratterizzati ma i personaggi sembrano tutti condizionati, nelle loro scelte, da qualche turba psicologica del passato e il serial  può esser definirto un manifesto dell’emotivismo, una tendenza che tende a dare valore assoluto ai sentimenti a dispetto della ragione

IL CORRIERE – THE MULE

Incredibile, Clint Eastwood recita ancora nei suoi film, riproponendo una tipologia di vecchio che già conosciamo da Gran Torino: burbero, veterano della guerra di Corea, razzista, che trascura agli affetti familiari. Questa volta però la storia non è particolarmente edificante anche se il pentimento è dietro l'angolo. Come già Robert Redford in Old man and the gun, queste simpatiche glorie di Hollywood attendono la terza età per rapinare banche o fare il corriere della droga.

COPPERMAN – FilmVerde

Anselmo, un giovane con un leggero ritardo cognitivo, si costruisce un mondo tutto suo e diventa Copperman, che corre in soccorso dei più deboli. Una favola fuori dal tempo, un film originale nell’attuale panorama del cinema italiano  

Buona lettura dalla Redazione di

www.famiycinematv.it  

e… ricordatevi anche di noi! Grazie

Settimana del 10 febbraio 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 02/08/2019 - 13:38

Cataloghi tematici-Adolescenti

Nella pagina Cataloghi tematici abbiamo inserito una nuova categoria: Adolescenti dove catalogheremo film e serial televisivi che trattano di questa età difficile. La arricchiremo settimana dopo settimana, con l’obiettivo di costituire un archivio completo sull’argomento

Green Book- FilmOro

La  storia, ispirata a un fatto realmente accaduto, di Tony Vallelonga,un italo americano dai modi rozzi che accompagnò un pianista afroamericano negli Stati del Sud ancora razzisti degli anni ’60. Ben raccontato lo sviluppo dei loro rapporti, che passano da una sempre maggiore comprensione reciproca a una vera amicizia. Una bella storia anche di affetti coniugali

Derry Girls – FilmVerde

La sceneggiatrice irlandese Lisa McGee ricorda con nostalgia i tempi in cui frequentava un collegio di suore negli anni ’90, nel pieno del conflitto nordirlandese. Il serial ricostruisce la spensieratezza di quattro ragazze di quel tempo, impegnate a combinare guai, a pensare ai ragazzi ma  alla fine accettare il controllo dei genitori e degli insegnanti.

Il primo re

La leggenda del primo re di Roma riproposta in un contesto epico, violento e brutale. Un film d’autore originale che si discosta dall’attuale scenario del cinema italiano.  Occorre però dire che dopo aver apprezzato la fotografia, la qualità del 3D, l’interpretazione di Alessandro Borghi, resta ben poco altro perché il film si regge solo su di una lunga serie di sequenze violente e brutali.

 

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 

settimana del 3 febbraio 2019

Inviato da Franco Olearo il Gio, 01/31/2019 - 16:59

SKAM Italia (prima stagione)

A nostro avviso, per l’anno 2018 spetta a SKAM Italia la palma d’oro come miglior fiction TV sul mondo degli adolescenti, Sono stati tanti i serial (su Netfix, Sky, RAI, TIM Vision) che hanno trattato questo tema nello scorso anno ma solo con questo lavoro, ispirato a una serie norvegese,  sembra veramente di trovarsi in mezzo a degli adolescenti. Nella prima stagione, che vede come protagonista Eva, una ragazza di sedici anni, appaiono chiare le loro insicurezze, il loro bisogno di vivere in gruppo, la loro difficoltà a controllare le emozioni. Il quadro che la storia definisce è comunque desolante: i genitori non comprendono i figli, gli insegnanti non esistono, i ragazzi restano chiusi nel loro mondo, non riescono mai a trascendere se stessi e la sessualità viene ridotta a rango di semplice strumento relazionale senza che venga combinata con la responsabilità di un impegno duraturo

La favorita

Intorno ad Anna, regina inglese all’inizio del ‘700, due donne si contendono i suoi favori senza esclusione di colpi. Un film molto ben realizzato e recitato per una storia di violenza e sopraffazione. Il racconto non è realistico ma filtrato attraverso una visione molto personale del regista caratterizzata da cinismo. All’uscita dal cinema, pur restando ammirati dalla qualità dell’opera, il film viene ben presto dimenticato

Roma

Alfonso Cuarón realizza un'operazione amarcord in omaggio alla tata che ha avuto negli anni ’70 quando viveva in Messico. Al film sono state assegnate 10 candidature agli Oscar 2019. Il film ha una trama un po’ scontata ed è adatto soprattutto per gli amanti del cinema, che potranno apprezzare la fotografia e l’interpretazione della protagonista, Yalitza Aparicio

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 20 gennaio 2019

Inviato da Franco Olearo il Ven, 01/18/2019 - 10:31

L’amore il sole e le altre stelle (e Sex Education)

E’ utile l’educazione sessuale nelle scuole? Il tema è di attualità ed è stato trattato di recente su RaiUno (ora su RaiPlay) nel film per la TV L’amore il sole e le altre stelle (abbinato al ciclo Purché finisca bene 3) e su Neflix con Sex Education.  La risposta alla domanda è semplice ma è difficile da realizzare: l’educazione sessuale è utile se accompagnata da un educazione all’affettività particolarmente efficace. Non è questo il caso di Sex Education che tratta solo di educazione sessuale e in modo burlesco con passaggi scurrili anche perché i protagonisti sono ormai dei diciassettenni e secondo uno standard internazionale consolidato dal cinema e dalle fiction TV, la prima volta “deve” avvenire a 15 anni. Più serio L’amore il sole e le altre stelle  (che parla appunto di due quindicenni) dove l’insegnante parla solo di educazione sessuale ma almeno stabilisce alcuni principi chiave come il rispetto reciproco fra i due partner. Sono invece proprio i due giovani  protagonisti a dare lezioni di affettività, anche ai loro stessi genitori

Black Mirror: Bandernatch

Netflix si è avventurata a realizzare il suo primo film interattivo: durante lo sviluppo della storia lo spettatore viene invitato a prendere delle decisioni al posto del protagonista e in base a queste il racconto prende una delle due direzioni possibili.  L’esperimento si può dire riuscito da un punto di vista tecnico, un po’ meno da quello artistico. Le scelte che lo spettatore è invitato a fare non sono delle vere alternative perché alla fine rispecchiano sempre le idee dell’autore

Vice – L’uomo nell’ombra

L’autore di The Big short che ci aveva raccontato molto bene la crisi finanziaria americana del 2008, ritorna su un tema civile parlandoci dell’ascesa politica di Dick Cheney, vicepresidente di George W. Bush, un racconto, forse di parte, sull’insaziabile sete di potere di questo personaggio che ha molto pesato sulla scena politica americana e internazionale.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 con la speranza che vogliate aiutarci anche quest’anno per continuare a portare avanti il nostro servizio

Settimana del 13 gennaio 2018

Inviato da Franco Olearo il Gio, 01/10/2019 - 10:17

Ralph spacca Internet – FilmVerde

Se qualcuno ancora discute se Internet sia qualcosa di positivo o no, i due protagonisti,  Ralph e  Vanellope  ci danno la risposta: è un mondo a se stante con le proprie logiche interne e come tutti i mondi, ha degli aspetti molto belli e stimolanti ma anche degli aspetti negativi. Il film sviluppa  una delicata storia di amicizia e  sottolinea l’importanza di volere il bene dell’altro e di lasciarlo libero di trovare la propria strada, anche se questo può significare un distacco, perché l’amicizia è un dono, non un possesso

Baby

Questo serial italiano completa la trilogia che Netflix ha dedicato nel 2018 agli adolescenti degli ultimi anni di liceo ed è stato scritto dal collettivo di giovanissimi del GRAMS. Si tratta di una scrittura giovanile che non è perfetta ma che almeno trasmette con immediatezza l’instabilità e le insicurezze tipiche di quell’età. Il messaggio è comunque negativo: si tratta di giovani egocentrici lasciati a se stessi, senza guide positive di riferimento

Van Gogh - Sulla Soglia dell’eternità

Il regista Julian Schnabel è anche lui un pittore, grande ammiratore di Van Gogh che ha cercato di entrare, con questo film,  nella mente, negli occhi, nel cuore del suo tormentato maestro. Premiato all’ultimo festival di Venezia per la grande interpretazione di Willem Dafoe, il film non riesce a creare una storia compatta ed eccede nel didascalismo.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it