X-MEN CONFLITTO FINALE

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: X- Men - The Last Stand
Paese: USA
Anno: 2006
Regia: Brett Rathner
Sceneggiatura: Zak Penn, Simon Kinberg
Durata: 103'
Interpreti: Hugh Jackman, Halle Berry, Ian Mckellen, Rebecca Romijn-Stamos, Shawn Ashmore, Patrick Stewart, Famke Janssen

Eccoci al terzo film della saga X-men tratta dagli omonimi fumetti della Marvel. Questa volta però il regista Bryan Singer,  che ha guidato con successo i primi due episodi (in particolare X-men 2 ha raggiunto la ragguardevole cifra di 405 milioni di $) ha ceduto il timone a Brett Rathner (Red Dragon, Rush Hours). Anche se quest'ultimo ha cercato di mantenere una certa continuità nello stile, il tocco dei due registi (e degli sceneggiatori) appare differente.

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Viene confermato il messaggio di tolleranza verso il diverso e di convivenza pacifica già presente nei precedenti episodi
Pubblico 
Adolescenti
Una certa dose di violenza sconsiglia la visione ai più piccoli
Giudizio Artistico 
 
Grande dispiego di computer grafica e presenza di validi attori ma questa l'action -movie ha la prevalenza sull' approfondimento dei personaggi

  Il successo delle prime due puntate, oltre ovviamente al richiamo suscitato nei confronti dei  fans grandi e piccoli della tavole colorate della Marvel, era stato raggiunto grazie a una buona caratterizzazione dei personaggi e al fascino-angoscia della diversità, di quei mutanti che dispongono di superpoteri che generano discriminazioni e diffidenze.

Questo terzo capitolo della saga è diventato sostanzialmente un action-movie: grazie all'eccellente computer grafica ( per la cui realizzazione  ha collaborato anche lo studio 3D diretto Peter Jiackson,l'autore della saga del Signore degli anelli), mobili e intere case gravitano a mezz'aria, il ponte di Brookling viene scardinato per consentire a Magneto di raggiungere più comodamente l'isola di Alcatzar mentre  acchine incendiate volano in aria come proiettili.

Ritroviamo in questo episodio tutti gli eroi già conosciuti: sempre in prima fila Logan/Wolverine (Hugh Jackman), Tempesta (Halle Berry) e il truce  Magneto (Ian Mckellen, di professione "cattivo" in questi giorni anche ne Il codice Da Vinci); ma questo film  compensa il minor approfondimento dei personaggi con una serie incredibile di new entry: La Bestia (Kelsey Grammer) che svolge un ruolo di cerniera fra i mutanti e la razza umana, Juggernaut (interpretato dall'ex calciatore inglese Vinnie Jones) dotato di una forza tremenda e altri minori. Di fronte a tanta abbondanza, ci si può permettere l'uscita di scena  di altri personaggi più noti: il saggio Xavier (Patrick Stewart), il bel Ciclope (James Mardsen)e la bella Mystica (Rebecca Romijn).

Unica nota originale e stimolante è la personalità di Jean Grey (inaspettatamente risuscitata dopo che nella puntata precedente si era sacrificata per tutti annegando - apparentemente- nel lago Alkali). Jean è la riproduzione del mito della fenice, combattuta fra il conservare  l'autocontrollo dei suoi poteri e l'impiego della sua potenza (onnipotenza) distruttrice. Si tratta del dilemma della scelta fra il bene e il lato oscuro della forza, già frequentato in Guerre Stellari III. Una maggior focalizzazione su questo tema in film fin troppo "democratico" ci avrebbe fornito  qualche brivido in più.

Alla fine il film si inserisce dignitosamente, anche se privo di novità di rilievo, nella scia degli episodi  precedenti.

Se ci sarà o meno un quarto episodio dipenderà molto dal successo che il pubblico vorrà decretargli; certo è che Magneto, ora ridotto a un uomo come tutti gli altri, si sta esercitando per cercar di recuperare i suoi poteri.....

Autore: Franco Olearo


Share |