TRANSFORMERS LA VENDETTA DEL CADUTO

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: Transformers – Revenge of the Fallen
Paese: USA
Anno: 2009
Regia: Michael Bay
Sceneggiatura: Ehren Kruger, Robert Orci, Alex Kurtzman basata sulle Action Figures della Hasbro
Produzione: Steven Spielberg per Dreamworks, Paramount Pictures
Durata: 140'
Interpreti: Shia LaBoeuf, Megan Fox, John Turturro

Sam Witwicky, a due anni dalla vittoria dei suoi amici robot Autobot sui malvagi Decepticon, sta per iniziare il college tra emozioni e ansie legate a questa svolta esistenziale e all’allontanamento da casa e dalla fidanzata Mikaela. Ma i Decepticon stanno riorganizzando le forze e si sono messi alla ricerca di un’altra fonte di energia che potrebbe distruggere la Terra. Quello che Sam non sa è che è proprio lui a custodire il segreto per ritrovare l’antico manufatto prova di un precedente contatto tra umani e robot alieni.

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
A parte una certa tendenza guerrafondaia, la famiglia è presentata come un valore positivo e la fedeltà nei rapporti e lo spirito di corpo appaiono vincenti
Pubblico 
Pre-adolescenti
Qualche scena di tensione e linguaggio a volte volgare.
Giudizio Artistico 
 
Il film è deludente sul piano del racconto La caratterizzazione del protagonista appare meno convincente e incapace di compensare l’inevitabile rigidità delle dinamiche tra i robot

Tentando di riprodurre il delicato equilibro tra action esplosiva e dimensione umana (giocata soprattutto in commedia) che due anni fa aveva decretato il successo di questa produzione ad alto budget tarata Steven Spielberg, i Transformers  tornano nelle sale con una nuova  avventura che, venduta a suon di numeri (più robot, più scene d’azione, più location), risulta però deludente sul piano del racconto.

Se la caratterizzazione del protagonista Sam (un ragazzo imbranato alle prese con il passaggio “epocale” della prima macchina e della prima ragazza) era risultata vincente per rendere efficace la prima pellicola, il suo aggiornamento in questo secondo film (la partenza per il college, la sfida di un rapporto a distanza con la bella Mikaela) appare meno convincente e incapace di sostenere la necessaria dose di umorismo per compensare l’inevitabile rigidità delle dinamiche tra i robot.

La caratterizzazione comica degli stessi robot, infatti, fatta eccezione per Bumblebee (la Camaro di Sam che nasconde un robot), appare infatti forzata e l’intero dipartimento “umano” è sacrificato alla spettacolarità dei combattimenti tra i robot, potenziata da nuovi effetti speciali esaltati alla visione sugli schermi IMAX.

La complicazione della mitologia dei Transformers, con nuovi potenti cattivi e intrecci con luoghi e temi di antiche civiltà, non aiuta ad appassionarsi alle vicende di questi ammassi di latta per i quali resta difficilissimo empatizzare, mentre il motivo del sacrificio e dell’accettazione del proprio destino non riceve qui nessun approfondimento e declinazione degni di nota.

Detto questo il film resta uno spettacolone tutto sommato innocuo (a parte forse una certa tendenza guerrafondaia...) in cui la famiglia è presentata come un valore positivo e la fedeltà nei rapporti e lo spirito di corpo appaiono vincenti.

Autore: Luisa Cotta Ramosino


Share |