THREE DOLLARS

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: Three dollars
Paese: Australia
Anno: 2005
Regia: Robert Connolly
Sceneggiatura: Robert Connolly, Elliot Perlman
Durata: 188'
Interpreti: David Wenham, Frances O'Connor, Sarah Wynter

Eddie è un uomo tranquillo e ama la sua famiglia costituita dalla moglie Tanya  e da Abby, la figlia di sei anni. E' un ingegnere chimico che lavora per un ente governativo che ha la responsabilità certificare l'idoneità  dei  terreni per la loro edificabilità. Eddie è anche onesto e l'aver rifiutato di firmare il falso su un suo  rapporto che avrebbe  favorito un costruttore disonesto gli causa la perdita del lavoro.
Contemporaneamente anche sua moglie, si vede togliere il lavoro precario che aveva presso l'Università  e la famiglia si  trova ad avere  in tutto con tre dollari in tasca....

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Un uomo tranquillo non accetta compromessi nel suo lavoro e ne affronta serenamente le conseguenze
Pubblico 
Adolescenti
Una rapida sequenza di incontro sessuale fra due conviventi che poi si sposeranno
Giudizio Artistico 
 
Bravi attori e buona sceneggiatura ma l'innesto di continui subplot distolgono l'attenzione dal racconto principale mettondo a dura prova lo spettatore

Il regista-sceneggiatore Robert Conolly , coadiuvato da Elliot Pelman, autore del romanzo da cui è tratto il film,  non ha fretta: il  racconto si dipana lentamente, muovendosi avanti e indietro per raccontarci la situazione attuale della famiglia di Eddie, ma anche facendoci conoscere la sua infanzia (durante la quale conobbe la piccola Amanda, che avrà poi una grande rilevanza nel prosieguo della storia) e mostrandoci i suoi primi incontri con  Tanya ai tempi dell'Università: lui prossimo ingegnere chimico e lei aspirante attrice, a cui ha fatto seguito una lunga convivenza  intervallata da crisi periodiche fino alla decisione di sposarsi.

Sebbene in tempi e in continenti diversi,  Eddie richiama  alla mente in qualche modo il Tom de L'uomo dal vestito grigio - 1956: in entrambi i casi ci troviamo di fronte a un uomo equilibrato che non perde la calma, che desidera solo una vita tranquilla da trascorrere con la propria famiglia ma è proprio la sua serenità che viene seriamente minacciata da fattori esterni. Nel racconto australiano a Eddie viene negato il piacere di una professione condotta onestamente e il suo rifiuto di scendere a compromessi per compiacere un costruttore disonesto lo costringe a dimettersi. E' questa la parte del film con il maggior taglio realistico, che mostra quanto fragile sia ai nostri giorni la situazione economica della classe medio-borghese non solo australiana ma anche nel resto del mondo occidentale: basta la concomitanza di un paio di circostanze negative (nel nostro caso anche a Tanya non viene rinnovato il suo lavoro precario - traducibile in italiano con il famigerato Co.Co.Pro) per scivolare nella fascia della vera povertà e non saper più come  pagare l'affitto e finire di litigare  per il semplice acquisto di un formaggio troppo costoso.

Nonostante quanto detto finora il film potrebbe apparire come appartenente al filone eroico con gloriosa vittoria finale, ma l'autore intende darci un messaggio esattamente opposto. Tutto il film è permeato da un senso di melanconica e impotente frustrazione che potrebbe esser così sintetizzato, secondo la canzone dei Beatles: : "la vita è ciò che accade mentre tu sei troppo impegnato a fare i tuoi piani". Quando sua figlia  viene ricoverata in ospedale per un attacco d'asma e Eddie si mette alla ricerca del dottore. che non arriva mai, un vecchietto in un letto di corsia lo trattiene perché nessuno lo va mai a trovare e gli chiede il favore di andargli a comperare qualcosa da mangiare; un'altra  volta Eddie deve affrettarsi per raggiungere  la sede di un colloquio di lavoro, ma una vecchietta si sente male e gli chiede il favore di cercare una farmacia per  comperarle un'aspirina;  quando le nozze con Tanya sono ormai prossime, ecco che per caso incontra dopo tanti anni Amanda, la fiamma della sua giovinezza, mettendo a dura prova i suoi sentimenti. Si tratta di un gioco delle casualità o delle occasioni, a seconda delle circostanze, che viene ripetuto più volte nel film e che costituisce il cuore del messaggio dell'autore ma il cui vero significato è incerto: è difficile capire se si viene presentato il gioco della pura casualità come era stato teorizzato da Woody Allen  in Match Point o se invece va intravista un'iniziativa provvidenziale nelle vicende umane, sopratutto nei confronti di  Eddie che abbandona spesso i suoi piani prioritari per prestare attenzione a chi gli chiede aiuto.

L'incertezza del messaggio e il continuo inserimento di subplot che cercano di ribadire la non pianificabilità della nostra esistenza, di fatto diluiscono la forza e la compattezza del racconto costringendo lo spettatore ad essere molto paziente.

Per il resto il film è molto ben recitato e la sceneggiatura si mostra molto naturale nei dialoghi anche se troppo ambiziosa nella costruzione.

Il personaggio di Eddie è alquanto atipico se ci riferiamo alle sceneggiature classiche, che vedono un protagonista evolvere da una situazione iniziale fino ad arrivare all'epilogo con un atteggiamento completamente trasformato: In questo caso Eddie è costante e fedele a se tesso mentre viene insidiato da circostanze avverse, una sorta di novello Giobbe la cui fedeltà ai buoni principi finisce per venite premiata.

Autore: Franco Olearo


Share |