HARRY POTTER E IL PRIGIONIERO DI AZKABAN

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: Harry Potter and the prisoner of Azkaban
Paese: USA
Anno: 2004
Regia: Alfonso Cuaròn
Sceneggiatura: Steve Kloves
Durata: 141'
Interpreti: Daniel Radcliffe (Harry Potter), Rupert Grint (Ron Weasley), Emma Watson (Hermione Granger)

 Emozionante e intrigante come il romanzo, la terza pellicola di Harry Potter si distacca dalle due precedenti grazie alla regia attenta e curata fino all’ultimo particolare di Alfonso Cuaròn (Y tu mama tambièn). Harry Potter e il prigioniero di Azkaban è il più riuscito adattamento della fortunata serie creata da Joanne Rowling: lo spettatore si trova immerso nel mondo di Howgarts e scopre altri particolari della vita e della famiglia del piccolo mago.

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
La famiglia e l'amicizia
Pubblico 
Pre-adolescenti
Per un bambino dai 5 ai 7 (anche se ha già letto il romanzo) la visione dei Dissennatori può lasciare un’ombra di inquietudine: si consiglia una spiegazione precedente alla proiezione del film
Giudizio Artistico 
 
Regia attenta e curata

Ormai tredicenne Harry Potter scappa di casa, dopo aver trasformato la zia antipatica Marge in un palloncino, e grazie al Nottetempo, un autobus fantastico che si muove all’interno della città di Londra non visto dalle macchine dei babbani (sono definiti così gli umani), arriva al Paiolo magico, un pub noto ai maghi. Lì scoprirà di essere in pericolo perché Sirius Black, mago accusato di aver tradito i suoi genitori, è scappato dalla prigione di Azkaban e ha intenzione di cercarlo.

Il tema dell’adolescenza nella sua forma del coraggio e dell’imprudenza è approfondito e più scandito in questo film: Harry non è più il solito mago che trasforma la vendetta in semplice ribellione e usa della bacchetta, ma, rimanendo imprudente, elabora la sua ira e cerca di conoscere la storia di Sirius Black e di non colpire per il gusto di colpire. L’unica debolezza di questa pellicola è che Harry, a differenza del romanzo, incontra meno ostacoli e quando li affronta riesce a salvarsi subito: l’azione del protagonista nelle scene di maggior tensione iniziano e si concludono subito. Purtroppo…ma per gli amanti di Harry Potter la magia di questo film è che ogni particolare fantastico creato dalla penna della Rowling viene trasformato in realtà: dalla mappa del malandrino all’ippogrifo, dai Dissenatori (le guardie della prigione di Azkaban)  ai mollicci (esseri che quando ti incontrano si trasformano in ciò che tu temi di più). Da non perdere.

Autore: Emanuela Genovese


Share |