IL CASO THOMAS CRAWFORD

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: Fracture
Paese: USA
Anno: 2007
Regia: Gregory Hoblit
Sceneggiatura: Daniel Pyne e Glenn Gers
Produzione: New Line Cinema/Castle Roch Entertainment
Durata: 113'
Interpreti: Ryan Gosling, Anthony Hopkins; David Strathairn, Rosamund Pike

Dopo aver scoperto che la moglie lo tradisce con un detective della polizia di Los Angeles, il ricco e astuto Thomas Crawford la uccide con un colpo di pistola, poi attende pazientemente la polizia. Ma dopo aver confessato, una volta in tribunale rivolta contro il giovane sostituto procuratore Willy Beachum tutte le prove. Ma se il brillante Beachum, in procinto di passare dall’accusa a un lucroso impiego in uno studio privato, è costretto inizialmente ad ammettere la sconfitta, sarà proprio la presunzione di Crawford e la sua crudeltà nei confronti della moglie, a convincere Willy che val la pena lottare ancora per far emergere al verità…Dovesse pure costargli quello per cui ha duramente lavorato.

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Il protagonista va a fondo della sua morale fino a compiere scelte difficili ed esigenti, fino a rischiare ogni cosa
Pubblico 
Maggiorenni
Alcune scene di violenza.
Giudizio Artistico 
 
Un giallo teso e appassionante che ha dalla sua la presenza in scena di due ottimi interpreti, Gosling e Hopkins. Qualche lentezza nello svolgimento specie nella prima parte.

Ha il sapore della pellicola d’altri tempi questo giallo teso e appassionante che ha dalla sua la presenza in scena di due ottimi interpreti, Gosling e Hopkins, perfetti per dare corpo a questa sfida dell’intelligenza che è tanto efficace perché in gioco non ci sono solo la soluzione di un caso, la vittoria in aula o un futuro da ricco avvocato in giacca e cravatta, ma soprattutto l’anima del protagonista e la verità.

Come dimostrano famosi antecedenti (tra tutti Il verdetto o il più recente Codice d’onore), il legal è un genere cinematografico che, anche grazie alla sua potenza retorica e drammaturgica, si presta bene a dare spazio a questioni morali che riguardano sia la sostanza dei casi affrontati che la condotta esistenziale dei protagonisti.

E così se ne Il caso Thomas Crawford  il giovane procuratore Beachum tarda ad entrare in scena (anche per dare spazio all’interpretazione del grande vecchio Hopkins, sempre a un passo dall’esagerazione nel definire il suo diabolico personaggio), è però subito chiaro che, prima ancora che alla vittoria in aula (da agguantare a colpi di sottigliezze legali), il giovanotto dovrebbe pensare bene a ciò che sta facendo della sua vita.

Si intuisce che si tratta di un uomo brillante (anche perché astutamente riesce a farsi assegnare i casi migliori), corteggiato da uno studio legale che gli garantirà bei soldi (ma come bonus appare presto in scena anche una bellissima collega senza molti scrupoli) e che ha agganciato con uno stratagemma non proprio pulito.

(S)fortunatamente per lui la vita ha pronta un’ultima sfida che, passo dopo passo, si incarica di mettere in discussione tutte le sue certezze: quella sulla sua imbattibile intelligenza (umiliata dalle sottigliezze di Crawford, ma resa più fragile proprio da una certa superficialità), quella circa il futuro che vuole abbracciare e la persona che vuole essere.

Così, mentre il caso si dipana pieno di colpi di scena tra aule e camere da letto, passando per una galleria di personaggi emblematici (il duro, ma giusto capo di Beachum, l’avvocatessa senza scrupoli, il detective amante della morta disposto a tutto pur di ottenere una condanna, il saggio giudice che appoggia Willy), il protagonista va a fondo della sua morale fino a compiere scelte difficili ed esigenti, fino a rischiare ogni cosa.

È proprio questo, al di là della buona e tesa interpretazione di tutti gli attori, a nobilitare una pellicola capace di andare oltre l’efficacia del prodotto medio nonostante qualche lentezza nello svolgimento specie nella prima parte.

Autore: Franco Olearo


Share |