4-4-2 il gioco più bello del mondo

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: 4-4-2 IL GIOCO PIU' BELLO DEL MONDO
Paese: Italia
Anno: 2005
Regia: Michele Carrillo, Claudio Cupellini, Rolando Ravello, Valerio Mastrandea, Francesco Lagi, Roan Occam Anthony Johnson
Sceneggiatura: Michele Carrillo, Giuliano Miniati, Claudio Cupellini, Vanessa Picciarelli, Francesco Lagi, Pierpaolo Piciarelli, Roan Occam Antony Johnson, Angelo Carboni, Francesco Cenni, Michele Pellegrini, Paolo Virzì, Francesco Bruni
Produzione: Paolo Virzì per Motorino Amaranto con Medusa Film
Durata: 100'
Interpreti: Nino D'Angelo, Francesca Einaudi, Alba Rohrwacher, Gigio Alberti, Rolando Ravello, Antonio Catania

Meglio di Maradona. Antimo è uno scugnizzo di Napoli di 16 anni molto bravo a giocare a pallone ma ribelle alla disciplina e senza alcuna voglia di andare a scuola che  viene selezionato per la squadra  giovanile della Juventus. Trasferito nel nebbioso nord al centro sportivo di Villa Perosa, non tarda a capire che quella vita così disciplinata non è adatta per lui...
2- La donna del Mister. Laura è promessa sposa di Alberto (Rolando Ravello), allenatore di una squadra di calcio femminile. Semplice ed ingenua, arrivata dalla Puglia per organizzare il prossimo matrimonio, si trova a vivere in un ambiente a lei poco congeniale; inoltre, la focosa Francesca (Francesca Einaudi), calciatrice di punta della squadra, inizia a farle la corte...
3- Balondor Antonio (Gigio Alberti) è uno squallido personaggio che vive ai margini del calcio cercando di far fortuna come procuratore di giovani calciatori. Riesce a far immigrare clandestinamente dall'Africa un ragazzino di 15 anni, che vede come la grande occasione della sua vita. Grande è la delusione quando, alle selezioni della squadra giovanile del Milan, viene a scoprire che il ragazzo ha una malformazione cardiaca...
4- Il terzo portiere Yuri Barzalli (Valerio Mastrandea) non è più giovanissimo e viene piazzato come terzo portiere nella squadra del Pontedera. Deciso ad uscire dalla sua condizione  di precario a vita, decide di scommettere sulla perdita della sua squadra, mettendosi d'accordo con il portiere e l'attaccante per organizzarne  la sconfitta. Arrivato il giorno della partita, i tre imbroglioni scoprono che la squadra avversaria non riesce a vincere neanche se viene aiutata....

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Giusta la voglia di denunciare una situazione di diffusa corruzione nel mondo del calcio ma risulta fuori tema l'episodio sugli innamoramenti lesbici fra calciatrici
Pubblico 
Maggiorenni
Un episodio di sfruttamento minorile può impressionare i più piccoli. Una scena di affettuosità lesbiche. Turpiloquio in tutti e quattro gli episodi.
Giudizio Artistico 
 
Discreta prova dei 4 registi esordienti pur nel corto respiro della struttura a episodi

Paolo Virzì rinuncia a mettersi dietro la macchina da presa per diventare produttore di un film d'esordio di neo-registi e sceneggiatori che si sono formati al glorioso Centro Sperimentale di Roma. L'aver scelto come tema-guida dei quattro episodi il mondo del calcio (scelta avvenuta sicuramente prima dei recenti scandali) vuol dire aver compreso quanto fragile sia ormai diventato quell' ambiente,  centro di gravità di troppi sogni e di troppi soldi. Giusta anche la scelta di non focalizzarsi sul mondo dei grandi campioni, come era successo in Goal! (del resto finanziato direttamente dalla FIFA) per raccontarci storie di personaggi che vivono ai margini del grande sogno ma che di questo sogno si nutrono.

I quattro episodi risultano abbastanza disuguali, come stile e come tematica. Il primo (Meglio di Maradona), tratteggia con molta freschezza uno scugnizzo napoletano che ha il dono di svicolare e fare goal come Maradona ma che ha, come il grande campione, la stessa riluttanza a seguire delle regole: invitato nel profondo Nord a far parte nientemeno che della squadra giovanile della Juventus, scappa dal centro sportivo per tornare a Napoli dal suo Mister (un simpatico Nino D'angelo). Parla sempre di bambini ma è molto più duro e angoscioso  l'episodio Ballondor: uno squallido procuratore fallito non esita a "comprare" (non si vedono i dettagli ) un ragazzo di 11 anni nel Mali per importarlo clandestinamente in Italia e proporlo nientemeno che al Milan. E' questo l'episodio meno adatto a un pubblico di minorenni, per il modo con cui il procuratore  vede il ragazzo solo come una fonte di ricchezza e per come scarica poi su di lui tutta la sua amarezza quando questa opportunità svanisce miseramente (anche se poi ci sarà un finale positivo).

Il quarto episodio, Il terzo portiere, punta al cuore del problema, parlando esplicitamente di corruzione anche se in questo caso non si tratta dell'ingordigia di chi ha già tanto, ma del gesto disperato di un portiere di riserva di una squadretta provinciale che cerca il "colpo" che lo dovrebbe sistemare definitivamente. Il realismo di questa umanità degradata di provincia si pone in  grande assonanza stilistica con precedenti film di Paolo Virzì.

Abbiamo citato per ultimo La donna del Mister perché in questo caso il calcio è solo un pretesto; si tratta di una storia di amori (amori lesbici) all'interno di una squadra di calcio femminile. L'episodio si regge sopratutto per la bravura di Francesca Einaudi.
In conclusione le ragioni del grande scandalo che sta travolgendo questo mondo amato da milioni di tifosi  vengono appena accennate in questo film reso ancor più debole da  una struttura a episodi. Sarà giusto riaffrontare il tema con mezzi ed impegno maggiori.

Autore: Franco Olearo


Share |