UN BACIO ROMANTICO

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: My Blueberry Nights
Paese: Francia/Hong Kong
Anno: 2007
Regia: Wong Kar Wai
Sceneggiatura: Wong Kar Wai e Lawrence Block
Produzione: Block 2 Pictures/Jet Tone Production/Lou Yi Ltd./Studio Canal
Durata: 96'
Interpreti: Norah Jones, Jude Law, Natalie Portman, Rachel Weisz, David Strathairn

Quando Elizabeth, che si è appena scoperta tradita dal fidanzato, approda nel ristorante del buon Jeremy, ha la fortuna di scoprire che qualcuno è disposto ad ascoltare le sue pene e a confortarla servendole parole gentile e fette di torta ai mirtilli. Ma per uscire davvero dalla sua disperazione Elizabeth deve lasciare New York e compiere un viaggio alla ricerca di se stessa. Sulla sua strada incontrerà altre persone che soffrono per amore: dal triste poliziotto Arnie, che non si rassegna alla separazione dalla giovane e bella moglie, alla giocatrice  Leslie, che la imbroglia per non restare da sola di fronte alla morte del padre. Alla fine comunque Elisabeth tornerà tra le braccia di chi l’ha a lungo attesa, pronto a offrile il suo cuore insieme a una fetta di torta.

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Alla fine l'amore si trova, basta non andarlo a cercare troppo lontano
Pubblico 
Tutti
Giudizio Artistico 
 
Wong Kar Wai sfodera ancora una volta tutto il suo virtuosismo estetizzante ma la sua magia registica non funziona altrettanto bene a causa di un soggetto scontato e zuccheroso come il titolo italiano

Quanto tempo ci vuole a una donna normale che incontra Jude Law versione ristoratore poeta a capire che dopo tutto l’abbandono da parte del fidanzato fedifrago potrebbe rivelarsi provvidenziale? Secondo Wong Kar Wai (il regista dello struggente In the mood for Love qui alla sua prima trasferta americana) quasi un anno e un certo numero di fette di torta ai mirtilli con gelato, servite con amore durante notti insonni di chiacchiere e sorrisi in un locale dall’arredamento spoglio ma accogliente.

In mezzo il regista costruisce un viaggio attraverso degli States  dove i locali pubblici (dalle caffetterie ai club malfamati) diventano punto d’osservazione privilegiato su un’umanità ferita dall’amore. Sono i luoghi dove, in una sorta di inversione di ruoli con Jeremy, lavora Elizabeth (Norah Jones, cantante di talento prestata al grande schermo) osservando e incontrando personaggi ancora più in crisi di lei: il poliziotto David Strathairn che si rovina in nome della la passione folle per la bella e giovane ex moglie Rachel Weisz, e una giocatrice apparentemente disillusa (Natalie Portman) che ha in realtà scoperto troppo tardi il rapporto con il padre.

Queste improbabili digressioni, accentuate da rallenty un po’ troppo manierati, inquadrature sghembe e volutamente fuori fuoco, rischiano di apparire assolutamente superflue per raccontare una filosofia esistenziale che sa di vecchio: l’amore romantico e assoluto esiste, ma è però troppo spesso destinato a finire e ognuno deve trovare il modo di consumare questo lutto per non venirne distrutto.

Peccato che per trasmettere allo spettatore questa massima che ha la profondità di una frasetta da Baci Perugina e rischia di non comprendere affatto cosa sia davvero l’amore, al film sarebbero bastati i primi 15 minuti, anche perché l’autore si brucia praticamente alla seconda scena le battute migliori (una è quella che coinvolge la famosa torta ai mirtilli, chenon è male, ma nessuno ordina mai…). E se la saggia Elizabeth si preoccupa di tenere agganciato all’amo il bel ristoratore Jeremy a forza di cartoline, la magia registica di Wong Kar Wai non funziona altrettanto bene con lo spettatore, a cui la pietanza potrebbe risultare indigesta.

Autore: Franco Olearo


Share |