E VENNE IL GIORNO

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: The Happening
Paese: USA, India
Anno: 2008
Regia: M. Night Skyamalan
Sceneggiatura: M. Night Skyamalan
Durata: 91'
Interpreti: Mark Wahlberg, John Leguizamo, Zooey Desschanel

Una tranquilla  giornata al Central Park. Gente che passeggia, mamme con i bambini. A un certo punto tutti si fermano; poi, come presi da un raptus, si suicidano con il primo strumento contundente che riescono a trovare.  Il fenomeno si propaga rapidamente per tutto il Nord Est americano. Eliot Moore, professore di scienze in un liceo di Philadelfia, prende il treno con sua moglie un suo amico e la figlia di lui, per rifugiarsi in un piccolo paese della Pennsylvania. Ben presto però si accorge che "Il male" è arrivato fin lì, anche se forse, usando le sue conoscenze scientifiche, ha intuito cosa sta accadendo....

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
La gioia di una famiglia (ri)unità è l'unico valore chiaro espresso dal film, mentre la visione di una apocalittica fine dell'umanità appare senza ragione e senza speranza.
Pubblico 
Maggiorenni
Per alcune scene di morte cruenta e horror
Giudizio Artistico 
 
Night Skyamalan è sempre bravo a creare situazioni di attesa dell'imprevedibile ma questa volta fa troppe concessioni al genere splatter

Nelle prime sequenze del film, è stato inserito un dialogo fra Eliot Moore, professore di scienze e i suoi alunni che è illuminante per comprendere il credo dell'autore.
Il professore invita gli alunni a individuare le cause che hanno determinato la sparizione delle api dopo che i ragazzi hanno formulato varie ipotesi, ecco la conclusione del professore: quello delle api é "un atto della natura che non capiremo mai del tutto. Alla fine la scienza tirerà fuori una ragione plausibile ma non sarà nient'altro che una teoria. Perché noi non vogliamo accettare che esistono forze che vanno al di là della nostra conoscenza".

Night Skyamalan, per bocca del suo protagonista,  traccia un taglio netto fra il potere della scienza che non può andare oltre il "fenomeno", si ferma cioè a ciò che cade sotto i nostri sensi e nulla può dire sulla vera essenza di quelle forze che pur reali, agiscono oltre di essi . Eliot ricorda, quasi con pedanteria, le regole auree dell'analisi scientifica: "identificare le variabili, analizzare l'esperimento, interpretare i dati ottenuti..":  con questi mezzi noi potremmo costruire una teoria, un modello matematico che lega i fenomeni analizzati con regole di causa ed effetto ma non sapremo mai la vera essenza e la ragione di ciò che è accaduto. "Un bravo scienziato ha un profondo rispetto per le leggi della natura " sottolinea Eliott.

Sarà solo con la  nostra fede o la nostra meditazione filosofica che  riusciremo a dare un senso, un significato a queste "forze" extrasensoriali.  Questa seconda parte del ragionamento è però estranea all'autore, che si ferma invece un attimo prima ed è questa la sua peculiarità  ma anche il suo limite: sa rappresentare molto bene il senso del mistero ma lo conserva come tale: non riesce ( o non vuole) darcene una ragione e quindi il mistero resta totalmente e freddamente altro da noi, senza possibilità, da parte nostra, di comunicare con "esso" o con "Lui".

Fin dal primo film, che resta il suo capolavoro, Sesto senso (1999)  Skyamalan si è rivelato il regista dell'invisibile, della vita oltre la morte;  ma anche The village (2004) é stato un momento importante del suo percorso, dove solo l'amore dimostra di saper superare le nostre paure ancestrali. Il regista indo-americano  è anche molto bravo nel saper  impregnare le sue sequenze di un allarme emotivo che riesce a mantenere sempre desta l'attenzione dello spettatore ma in quest'ultima opera sembra uscire  dai limiti che finora si era posto:  finisce per sconfinare nel gore (un uomo, raggiunto come gli altri dall'impulso al suicidio, si fa sbranare dalle belve, facendo guadagnare al film un vietato ai minori) e nell'horror puro come nella sequenza,  caricata di tensione oltre misura, della donna che vive da sola in una casa isolata.

Per fortuna il regista ama trattare anche in questo film un tema che gli è caro: quello della famiglia.  Una coppia in crisi recupera le radici del proprio amore e quando alla fine  la minaccia si dissolve nello stesso modo misterioso con cui era apparsa, riesce a costituire, con l'attesa di un figlio,  l'embrione di una nuova società con cui iniziare tutto dall'inizio.

Autore: Franco Olearo


Share |