BEYOND THE MASK

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
 
Titolo Originale: Beyond the Mask
Paese: USA
Anno: 2015
Regia: Chad Burns
Sceneggiatura: Paul McCusker , Brennan Smith , Stephen Kendrick
Produzione: Burns Family Studios
Durata: 203
Interpreti: Andrew Cheney, Kara Killmer, John Rhys-Davies

Inghilterra 1775. William Reynolds è un uomo d’azione e di spada che lavora per la Compagnia delle Indie Orientali. Il suo capo, Charles Kemp, gli commissiona spesso lavori sporchi, come quello di sottrarre documenti compromettenti, assaltando una nave mentre rientra al porto. William desidera cambiare vita e Charles apparentemente accetta; in realtà ha preparato per lui un trappola mortale perché il giovane conosce troppi segreti della Compagnia. Scampato per miracolo all’attentato, William si rifugia in un tranquillo paesino di campagna fingendo di essere il nuovo reverendo del luogo. Qui incontra la bella Charlotte; la sua fede profonda fa nascere in William il desiderio di chiedere il perdono divino per la sua vita passata e cresce in lui il desiderio di sposare la ragazza anche se sa di non poter fare a meno di dirle la verità sul suo passato. Inseguito dai suoi sicari, Williams è costretto nuovamente a fuggire e questa volta si reca in America, a Philadelphia, nello stesso anno della Dichiarazione di Indipendenza…

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Il racconto di un uomo, ladro e assassino su commissione, che decide di cambiar vita per l’amore di una ragazza e per la fede raggiunta nella misericordia divina
Pubblico 
Tutti
Giudizio Artistico 
 
Buona la recitazione dei due protagonisti e ben realizzata, grazie a una sapiente computer grafica, l’ambientazione alla fine ‘700. La sceneggiatura mostra un eccesso di fantasia nel costruire situazioni avventurose. Vincitore del Gold Crown come miglior film per i giovani all’International Christian Visual Media 2016.

E’ possibile parlare di temi profondi come la redenzione, la misericordia e il perdono divini, in un film adatto per i ragazzi, cioè un film di avventura e azione, con fughe, esplosioni e colpi di scena?

Questo christian film del 2015 sembra proprio esserci riuscito e ha vinto il Gold Crown come miglior film per i giovani all’International Christian Visual Media 2016.

Anche se dobbiamo dire onestamente che si tratta di un film di serie B, bisogna riconoscere che l’impegno di ricostruire l’Inghilterra e la Philadelphia nell’anno della Dichiarazione d’Indipendenza è senz’altro riuscito, grazie all’aiuto di un’ottima computer grafica. C’è anche una buona chimica fra i due protagonisti: l’avventuriero William, molto spesso impegnato a fuggire sui tetti e Charlotte, che forse avrebbe anche accettato di sposare un tranquillo parroco di campagna, ma che si trova impegnata a tuffarsi in acqua da una nave o a correre a perdifiato prima di un’esplosione, ovviamente con le lunghe e pesanti gonne dell’epoca.

In questo contesto non mancano, a beneficio dei ragazzi americani in età scolastica, i riferimenti ai preparativi per la Dichiarazione d’Indipendenza, avvenuta il 4 luglio 1776 e la simpatica e arguta figura di Benjamin Franklin, qui nella doppia veste di uomo politico e di inventore delle prime, rudimentali macchine elettriche.

Il tema religioso viene affrontato dal punto di vista di William, il quale, dopo il suo primo iniziale desiderio di cambiar vita, si ritrova con un grosso debito morale nei confronti di due uomini che si sono sacrificati per lui ma soprattutto di una Provvidenza che gli sta tendendo la mano. La sua conversione non è però ancora robusta e quando conosce e si innamora di Charlotte, William stabilisce, ingenuamente, un patto con Dio: se potrà dimostrare a Charlotte che è realmente un uomo nuovo, rinuncerà a vendicarsi di chi lo vuole uccidere. Sarà poi Charlotte, a fargli comprendere che: “la Redenzione o l’amore non potranno mai esser guadagnati; non devi fare altro che chiedere. Essi sono dei doni. Dei doni concessi liberamente dal cuore di Dio” e che se vuoi cambiare vita, “solo Dio può darci la vita”.

William, rinchiuso in una cella in attesa della sua esecuzione, confessa a un sacerdote, che ritiene le sue colpe troppo gravi e neanche Lui potrà redimerlo: la sua condanna a morte è giusta. Il sacerdote lo rasserena, dicendoli che:  “Qualcun’altro si è già fatto carico dei tuoi peccati”.

Il film è disponibile in DVD (in lingua inglese) e non sappiamo al momento se avrà una versione in italiano. Forse verrà considerato troppo “americano” con i suoi riferimenti a Franklin e alla Dichiarazione d’Indipendenza ma è indubbio che l’iniziativa di mescolare un racconto d’avventura, una storia d’amore e un percorso di redenzione sia pienamente riuscito.

Autore: Franco Olearo


Share |