UN SEGRETO TRA DI NOI

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: Fireflies in the Garden
Paese: USA
Anno: 2007
Regia: Dennis Lee
Sceneggiatura: Dennis Lee
Produzione: Senator International, Kulture Machine
Durata: 120'
Interpreti: Willem Dafoe, Julia Roberts, Ryan Reynolds, Emily Watson, Carrie-Anne Moss

Michael Taylor, un adolescente intelligente ma timido, ha seri problemi con il padre, professore universitario, duro ed esigente. Anche ora che è adulto e affermato scrittore, fra i due c'è un rapporto a distanza fatto di poche parole. La madre, finché è stato ragazzo si è sempre mostrata conciliante, forse anche troppo; per fortuna Michael da ragazzo aveva beneficiato dell'amicizia di Jane, la giovane sorella della madre, con la quale aveva passato ore spensierate nei periodi estivi. Ora Jane è sposata con due figli ed ha invitato i Taylor per una grande riunione di famiglia ma un incidente cambierà bruscamente i loro programmi...

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Viene svilito il valore della famiglia, capace di mantenere unite persone spesso diverse, ma incapace di formare persone fedeli e generose
Pubblico 
Adolescenti
Per alcune intense situazioni di conflitto familiare
Giudizio Artistico 
 
Molti bravi attori ma lo sviluppo dei personaggi presenta non pochi aspetti contraddittori

La visione d'insieme iniziale, ripresa dall'elicottero, della campagna e del lago intorno casa dei Taylor, mostra un verde reso cupo dalla pioggia incipiente. Una macchina si muove solitaria lungo la striscia d'asfalto: è quella dei Taylor, padre, madre e il giovane Michael. Il litigio è già scoppiato all'interno della vettura: il padre rinfaccia a Michael di aver smarrito i costosi occhiali e alla fine, dopo un ultimo battibecco, lo costringe a scendere lasciandolo solo in mezzo alla campagna e sotto la pioggia.  Il regista Dennis Lee, che confessa di aver realizzato un lavoro in gran parte autobiografico, delinea da subito la dinamica del racconto che si svolge rigorosamente all'interno del microcosmo di una famiglia e si esprime nei dialoghi intimi e riflessivi con cui i suoi componenti si confessano e si confrontano continuamente, nella quiete di una melanconica campagna. Il racconto gioca su continui flash-back (Michael da adolescente e da adulto) e l'incidente che porta alla morte della madre porta tutta la famiglia a riflettere sui loro rapporti ma anche a scoprire spiacevoli segreti.

L'autore ha voluto fare un ennesimo film che pone sotto accusa la famiglia tradizionale, evidenziando quel che di malato c'è dietro un'apparenza rispettabile? Probabilmente non in modo diretto anche se il risultato è esattamente questo (non manca il luogo comune di un padre fanatico assertore di una educazione basata su pesanti punizioni corporali che è al contempo fedele frequentatore della vicina parrocchia) ma si percepisce l'impegno dell'autore di trasmettere sopratutto un'esperienza personale. 

Bravi tutti gli attori (tutti nomi importanti), inclusi i giovani protagonisti e molto curati  i dialoghi e l'ambientazione campestre; vi sono tuttavia non pochi elementi che stridono nel racconto. La figura del padre, così tenacemente crudele e repressivo, finisce per risultare sopra le righe (nonostante la bravura di Willem Dafoe): troppo facile per Michael (Ryan Reynolds) passare dalla parte del figlio vittima, visto anche lui ha le sue colpe per il suo cinismo e la sua indifferenza. La figura della madre (Julia Roberts) è difficilmente difendibile: molto accomodante di fronte ai rapporti padre - figlio, mostra poi le unghie quando scopre un tradimento del marito: avrebbe fatto meglio a impiegare la stessa energia nel difendere Michael dalle angherie del padre.

Il finale appare conciliante nei confronti della famiglia, vista come una comunità capace di tenere unite sempre e comunque persone tanto diverse fra loro (in questa visione si inquadra il generoso gesto finale di Michael); in realtà, durante lo sviluppo della trama, scopriamo sia i tradimenti della moglie che quelli del marito e viene sotteso un rapporto sessuale avvenuto in gioventù fra parenti stretti; è ben poca cosa quindi vedere la famiglia come puro collante umano, se poi si perde la fiducia nella sua funzione educatrice, nella sua capacità di formare persone che si alimentano dell'affetto e fedeltà reciproca e che tale affetto e fedeltà riescono a donare a loro volta.

Autore: Franco Olearo


Share |