L'ABBIAMO FATTA GROSSA

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: L'abbiamo fatta grossa
Paese: ITALIA
Anno: 2015
Regia: Carlo Verdone
Sceneggiatura: Carlo Verdone, Pasquale Plastino, Massimo Gaudioso
Produzione: AURELIO DE LAURENTIIS & LUIGI DE LAURENTIIS
Durata: 112
Interpreti: Carlo Verdone, Antonio Albanese, Anna Kasyan, Francesca Fiume, Clotilde Sabatino, Massimo Popolizio

Arturo Merlino è un investigatore squattrinato che vive a casa della vecchia zia vedova, e Yuri Pelagatti è un attore di teatro che, traumatizzato dalla separazione con la moglie, non riesce più a ricordare le battute in scena. Yuri assume Arturo perché questi gli fornisca le prove dell’infedeltà della ex moglie, ma i due per errore entrano in possesso di una misteriosa valigetta contenente 1 milione di euro 

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
L’amicizia che si crea un po’ per caso un po’ per necessità tra i due protagonisti costituisce un positivo esempio di reciproco sostegno. Il personaggio di Yuri, nonostante i numerosi errori che continua a commettere e i tradimenti compiuti nel passato, dimostra un sincero pentimento nei confronti della moglie e un altrettanto sincero desiderio di tornare insieme
Pubblico 
Adolescenti
I dialoghi spesso sono accompagnati da turpiloquio
Il fortunato sodalizio fra Carlo Verdone e Antonio Albanese rappresenta il vero punto di forza di questa nuova commedia dell'attore romano. Il film tuttavia risente di un andamento discontinuo, in cui i momenti comici non riescono a fondersi con i momenti d’azione e nel complesso il film appare lento e poco armonioso. Buona la fotografia, le scenografie e la colonna sonora che conferiscono al film una patina vintage

L’abbiamo fatta grossa è una commedia in stile noir. Con questo lavoro Verdone ha spiegato di volersi discostare dai suoi precedenti personaggi medio borghesi un po’ psicotici, per sperimentare un genere nuovo. Ha scelto come protagonista al suo fianco Antonio Albanese con cui, non solo si è creata una felice collaborazione professionale, ma anche una inaspettata e gradita amicizia, i cui positivi effetti si percepiscono anche nel film. Il fortunato sodalizio rappresenta infatti il vero punto di forza di questa nuova commedia dell'attore romano.

Nel film Verdone e Albanese sono rispettivamente Arturo Merlino, un investigatore squattrinato che vive a casa della vecchia zia vedova, e Yuri Pelagatti, un attore di teatro che, traumatizzato dalla separazione con la moglie, non riesce più a ricordare le battute in scena. Yuri assume Arturo perché questi gli fornisca le prove dell’infedeltà della ex moglie, ma i due per errore entrano in possesso di una misteriosa valigetta contenente 1 milione di euro. La coppia stringe una insolita amicizia e incorre in una serie di avventure-sventure al limite dell'assurdo, fino a giungere ad un finale piuttosto inaspettato.

Le scene in cui i due comici recitano insieme sono le più riuscite e costituiscono, linguaggio a parte, la vera nota di pregio di questo film. Tuttavia, a parte questo, L'abbiamo fatta grossa oscilla tra il crime e la commedia degli errori, senza che però i due generi riescano a fondersi mai del tutto. Si ha così la sensazione di assistere ad un film a corrente alternata in cui l'assenza di azione infonde un ritmo lento. A più riprese, soprattutto durante le numerose e spassose gag comiche della coppia, si ha l'impressione che la commedia stia finalmente per decollare e regalare uno spettacolo veramente godibile, ma l'entusiasmo si spegne alla scena successiva, la tensione comica cala a causa di situazioni fin troppo prevedibili e nel contempo poco credibili. Mentre la storia, sul piano drammaturgico, non riesce a coinvolgere a sufficienza, se non grazie ad una riuscita colonna sonora che conferisce un certo brio alla narrazione. In particolare i momenti d’azione richiesti dal racconto mancano di ritmo, quindi nel complesso il film appare lento, un po’ troppo lungo e poco armonioso.

L’amicizia che si crea, un po’ per caso un po’ per necessità, tra i due protagonisti costituisce un positivo esempio di reciproco sostegno. Tuttavia i due protagonisti dimostrano nelle proprie azioni una sprovvedutezza e un’incoscienza disarmanti, grottesche e ai limiti dell’assurdo. Il personaggio di Yuri recupera un po’ sul versante dei legami affettivi. Nonostante i numerosi errori che continua a commettere e i tradimenti compiuti nel passato, dimostra infatti un sincero pentimento nei confronti della moglie e un altrettanto sincero desiderio di tornare insieme.

Buona la fotografia e le scenografie che conferiscono una patina vintage nel complesso adatta al genere ed omogenea.

Autore: Vania Amitrano


Share |