TUTTO PUO' SUCCEDERE A BRODWAY

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: She's Funny That Way
Paese: USA
Anno: 2014
Regia: Peter Bogdanovich
Sceneggiatura: Louise Stratten, Peter Bogdanovich
Produzione: LAGNIAPPE FILMS IN ASSOCIAZIONE CON RED GRANITE INTERNATIONAL, VENTURE FORTH, THREE POINT CAPITAL, HOLLY WEIRSMA PRODUCTIONS
Durata: 93
Interpreti: Owen Wilson, Imogen Poots, Kathryn Hahn, Will Forte, Jennifer Aniston

Isabella è una giovane attrice di teatro che, sollecitata da una giornalista, racconta la sua vita. Aveva iniziato a lavorare come ragazza squillo di lusso (si faceva chiamare Glow) quando in un incontro di “lavoro” aveva conosciuto Arnold Albertson, un noto regista di teatro che si dimostra essere un filantropo: le offre 30.000 dollari per poter realizzare ciò che realmente desidera (nel suo caso fare l’attrice) purché smetta di fare la squillo. Tempo dopo Arnold si trova a New York per preparare una commedia e scopre, con suo imbarazzo, che fra le aspiranti attrici che c’è anche la stessa Isabella, che ha seguito il suo consiglio. Nel frattempo la moglie di Arnold scopre lo strano “vizio” del marito, perché si inbatte in altre ragazze che sono state beneficiate dalla sua generosità…

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Una banalizzazione della prostituzione, vista come un mestiere fra i tanti
Pubblico 
Adolescenti
Alcune frasi allusive e comportamenti disinvolti nei confronti della prostituzione
Giudizio Artistico 
 
Regia brillante di Peter Bogdanovich e attori tutti nella parte, in particolare Owen Wilson e Jennifer Aniston

Molti film hanno mostrato che certi gesti generosi possono modificare l’esistenza di una persona. Era successo a Jean Valjean, il protagonista di I Miserabili, che resta toccato dal gesto del parroco presso cui era stato ospite per una notte. Di fronte ai due gendarmi che avevano  riportano al parroco due candelabri  accusando di furto l’ex-galetto, lui semplicemente negò che gli fossero stati sottratti, ma al contrario glieli aveva regalati.  E’ questo l’episodio iniziale del libro di Victor Hugo e del film e da quel momento Jean cambierà vita.

Lo spunto per questo film è stranamente simile (un filantropo che regala 30.000 euro a tutte le prostitute che frequenta, perché cambino vita) ma non è certo questo profondo sottofondo morale che anima il film. Si tratta in realtà solo di un curioso pretesto per sviluppare una commedia degli equivoci, divertente e molto ben realizzata.

Il regista Peter Bogdanovich, noto per film seri e  importanti come  L'ultimo spettacolo  ma anche per  commedie irresistibili come Ma papà ti manda sola? e  Paper Moon, è tornato dietro la macchina da presa (a 75 anni) dopo 13 anni di assenza dagli schermi, a causa del poco successo dei suoi ultimi lavori.

Si tratta un ritorno pienamente riuscito perché nei 93 minuti di durata, il ritmo resta sempre sostenuto e si ride  di gusto anche se le tecniche sono quelle collaudate dell’ entrare nella stanza sbagliata di un albergo mentre il marito nasconde l’amante nel bagno, in una catena inarrestabile di equivoci e di colpi di scena. Il regista non rinuncia a continue citazione cinefile, fino ad inserire, nella parte finale, uno spezzone del film Fra le tue braccia- 1946 di Ernst Lubitsch e far apparire Quentin Tarantino nella parte di se stesso.

Un ritorno felice alla sophisticated comedy, con chiare allusioni a Colazione da Tiffany e ai lavori del primo periodo di Woody Allen. Tutti bravi gli attori ma una menzione speciale merita Jennifer Aniston, ormai specializzata in ruoli di donna scontrosa e irascibile

Autore: Franco Olearo


Share |