LIFE

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: Life
Paese: Gran Bretagna
Anno: 2015
Regia: Anton Corbijn
Sceneggiatura: Luke Davies
Produzione: SEE-SAW FILMS, FIRST GENERATION FILMS, BARRY FILMS PRODUCTION
Durata: 111
Interpreti: Robert Pattinson, Dane DeHaan, Alessandra Mastronardi, Ben Kingsley

Los Angeles, 1955. James Dean ha appena finito di girare La valle dell’Eden e spera di venir accettato dalla Warner Bros come protagonista di Gioventù Bruciata. Durante un party conosce il fotografo Dennis Stock, allora di 26 anni, che vivacchia facendo foto di divi per varie riviste. Fa conoscenza con Jimmy- James e intuisce l’importanza di un servizio fotografico che faccia conoscere questo giovane attore, potenziale icona per le nuove generazioni. Promette il servizio alla rivista Life e si reca a New York per cercare Jimmy. Fra i due si stabilisce una sincera amicizia ma Jimmy continua ad essere restio all’ipotesi di un servizio fotografico…

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Un fotografo troppo legato alla sua professione, finisce per trascurare il figlio, lasciato alla custodia della sua ex-moglie.
Pubblico 
Maggiorenni
Una scena di incontro sessuale, una scena di nudo femminile prolungata
Giudizio Artistico 
 
Buona la ricostruzione della Los Angeles e di New York degli anni ’50, ma la regia opta per uno sviluppo lento, privo di stimoli, mentre la recitazione dei due protagonisti non è convincente

Il film ricostruisce in modo impeccabile l’efficiente macchina promozionale degli Studios hollywoodiani,  impersonata dall’inflessibile  Jack Warner e  lo scintillio divistico delle anteprime dei film, quando ancora la televisione non costituiva una seria minaccia.

Allo stesso modo ci fa conoscere la  New York intellettuale degli anni ’50, ,fatta di teatri e di jazz club, di notti che non finiscono mai fra bevute e stupefacenti.

In questo mondo bipolare si muovono i due protagonisti, James Dean, ancora al suo primo film e il fotografo alle prime armi Dennis Stock.  Il regista Anton Corbijn ricostruisce con il puntiglio dello storico, quasi ora per ora, il loro progressivo conoscersi che si conclude con un soggiorno nel paese natio di James, nello stato dell’Indiana. Si tratta di poche giornate ma che sono state tutte tracciate dalle fotografie di Dennis Stock, che furono pubblicate sulla rivista Life. Le ambizioni del regista erano particolarmente interessanti: riuscire a ricostruire la genesi dell’icona  James Dean, grazie all’incontro fra l’attore e un fotografo che ne aveva intuito la forza mediatica in un‘America in cerca di idoli  giovanili nella prorompente stagione del Rock and Roll.

Purtroppo gli obiettivi non sono stati raggiunti.

I primi a non esser convincenti sono i due attori. Dane DeHann ha riprodotto con diligenza i modi di atteggiarsi (sempre con la sigaretta fra le labbra) del giovane divo ma noi cogliamo una semplice replica fotografica senza percepirne l’anima, quella melanconica fragilità  esistenziale, quella giovinezza ancora intatta e viziata al contempo, così tipica dell’attore.

Anche Robert Pattiston, nelle vesti di Dennis Stock appare fuori posto, lui sì, melanconico e indeciso, mentre avrebbe dovuto rappresentare un professionista pronto a seguire con determinazione la sua giusta intuizione.  La responsabilità e anche della regia, che li ha inseriti in un flusso narrativo particolarmente lento e poco stimolante, e da una sceneggiatura, che fa mettere loro in bocca o banalità superflue o citazioni tratte da  poesie o brani di libri famosi all’epoca.

Gli unici momenti interessanti sono forse quelli nei quali  Stock e il responsabile della sua agenzia discutono della loro professione, della capacità della fotografia di cogliere un’atmosfera, di fermare il mood di un momento, di trasmettere un messaggio-simbolo.  Si tratta di un tema che evidentemente sta molto a cuore al regista che è stato prima di tutto  un fotografo. 

Autore: Franco Olearo


Share |