CORALINE E LA PORTA MAGICA

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: Coraline
Paese: USA
Anno: 2009
Regia: Henry Selick
Sceneggiatura: Henry Selick dal romanzo omonimo di Neil Gaiman
Produzione: Laika, Pandemonium
Durata: 100'

Coraline, che si è appena trasferita con i genitori (perennemente impegnati) in una nuova, misteriosa casa, non ascolta i consigli di chi le dice di tenersi alla larga dalla porticina che la conduce, nottetempo, in una realtà parallela che sembra venire incontro a tutti i suoi desideri. Ma il mondo magico nasconde un segreto e, divenutane consapevole, Coraline dovrà lottare per salvare se stessa e la sua famiglia.

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Coraline impara ad apprezzare ciò che ha, ad andare oltre i giudizi affrettati riscoprendo la bellezza del suo imperfetto quotidiano.
Pubblico 
Adolescenti
Qualche scena di tensione e impressionante
Giudizio Artistico 
 
Il film consente di godersi il tripudio di invenzioni messe in campo dagli autori: dalle atmosfere piovose e un po’ gotiche del mondo reale a quelle rutilanti di colori del mondo oltre la porta magica

Attento a quello che desideri, potresti ottenerlo. In questo adagio si condensa la premessa del film tratto dal romanzo per ragazzi del geniale Neil Gaiman, autore di celebri graphic novel nonché delle strisce dedicate a Sandman, ma anche di romanzi capaci di recuperare e rimescolare leggende e miti delle più varie provenienze.

In questo caso lo spirito più che la lettera di tante fiabe (c’è una strega malvagia, dei bambini scomparsi, un gatto parlante e oggetti magici in quantità) si mescola ad elementi di modernità come il rapporto difficile tra una ragazzina esuberante e dei genitori troppo presi dal lavoro per badare a lei.

L’animazione in stop-motion viene amplificata dall’effetto del 3D (apprezzabile solo nelle sale attrezzate e con gli appositi occhiali) e trasforma questa fiaba nera con elementi di horror (non a caso il regista è lo stesso di Nightmare before Christmas ) in una avventura visiva che risulterà forse più affascinante per gli spettatori non giovanissimi, che potrebbero essere invece scoraggiati da un avvio un po’ lento e da alcune situazioni potenzialmente paurose.

Che non impediscono però di godersi il tripudio di invenzioni messe in campo dagli autori: dalle atmosfere piovose e un po’ gotiche del mondo reale (per altro popolato da una schiera di individui bizzarri, ma benevoli) a quelle rutilanti di colori – benché notturne- del mondo oltre la porta magica, pronta a trasformarsi in un minaccioso “nulla” popolato di pericoli.

Il viaggio affrontato dalla giovane e intraprendente Coraline, esasperata dai suoi genitori troppo impegnati (tutti e due separatamente sempre al computer, una mamma severa che non cucina mai e le compra solo abiti grigi), curiosa, ma anche un po’ antipatica con il vicino di casa non troppo brillante, è tuttavia interessante e a suo modo profondo.

Abbagliata dalla gratificazione di tutti i suoi desideri (una madre che sembra devota solo a lei, una realtà bizzarra e interessante che asseconda le sue fantasie) Coraline per un po’ si gode la sua doppia vita inconsapevole del prezzo che, come in ogni favola che si rispetti, le sarà chiesto di pagare per vivere nel “mondo dei balocchi”.

La sostituzione simbolica degli occhi con dei bottoni, infatti, rappresenta in qualche modo la perdita dell’anima. Di fronte a questa richiesta, però, Coraline si ribella, ma dovrà affrontare molte prove (di coraggio, di fiducia e d’amore) per riuscire a ristabilire l’ordine del suo mondo e tornare tra le braccia dei suoi veri genitori, imperfetti, ma amatissimi.

Coraline è un’eroina sui generis, che si muove in un racconto costruito sul meccanismo del doppio (a partire dai genitori “altri”, ma ci sono anche grottesche versioni dei già insoliti vicini di casa) e in un mondo pronto a trasformarsi da sogno in incubo, da rifugio in prigione popolata di spettri piangenti e mostri affamati.

È addentrandosi in esso, dapprima con meraviglia, poi con paura, infine con determinazione, che Coraline impara ad apprezzare ciò che ha, ad andare oltre i giudizi affrettati e a riflettere con più attenzione sulle sue azioni, riscoprendo la bellezza del suo imperfetto quotidiano.

Autore: Franco Olearo


Share |