BIANCANEVE E IL CACCIATORE

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 907.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_boolean_operator::value_validate() should be compatible with views_handler_filter::value_validate($form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter_boolean_operator.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/fctadmin/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
Titolo Originale: Snow White and the Huntsman
Paese: USA
Anno: 2012
Regia: Rupert Sanders
Sceneggiatura: Evan Daugherty, John Lee Hancock, Hossein Amini
Produzione: ROTH FILMS, UNIVERSAL PICTURES
Durata: 127
Interpreti: Charlize Theron, Kristen Stewart, Chris Hemsworth

Biancaneve è una bella principessa bambina, orfana di madre, che vive serena nel suo castello finché suo padre, attratto dalla bellezza di una sua rivale sconfitta, la sposa ma viene da questa ucciso nella prima notte dii nozze. Ora Biancaneve è cresciuta ma è sempre segregata nella prigione dove la perfida regina l’ha rinchiusa e spera tanto di venir liberata…

Valutazioni
Valori/Disvalori Educativi 
 
Biancaneve prega recitando il Pater Noster : riuscirà infatti fuggire dalla sua prigione e far coalizzare intorno a lei, novella Giovanna d'Arco, tutti gli oppressi del reame governato dalla malefica strega
Pubblico 
Pre-adolescenti
Questa Biancaneve ha dei connotati dark e potrebbe impressionare i più piccoli
Giudizio Artistico 
 
Il film rispetta tutte le regole del Blockbuster regalando maestose scene di battaglia e dando ampio spazio al divismo delle due prime donne ma non ci si deve aspettare niente di più di uno scontro quasi meccanico di forze contrapposte

Ma come, non avevamo visto appena tre mesi fa un film proprio dal titolo “Biancaneve” con Giulia Roberts come autoironica strega? Ebbene sì: come sta succedendo anche per la saga di Spider-man che ha iniziato di nuovo a saltare dagli schermi, sembra che Hollywood più che rischiare con nuove storie (in effetti ,”John Carter” , totalmente nuovo, è stato un flop clamoroso della Disney) preferisce puntare sulla fedeltà degli adolescenti  a dei racconti che danno la tranquillità del noto, una specie di saga senza fine intorno a dei personaggi ormai familiari.

Il film non è mal fatto, sicuramente è superiore alla proposta di tre mesi fa, purché si accettino i significativi limiti con cui è stato  costruito.

Si tratta d un Blockbuster e in effetti lo spettacolo è garantito: poderose scene di battaglia, magie confezionate in perfetta computer grafica, magnifici costumi  che adornano Charlize Theron (di Colleen  Atwood,  che ha vestito l’altra strega Eva Green in  Dark Shadows , molto più in tema degli assurdi abiti settecenteschi di Eiko Ishioka  per “Biancaneve”), un divismo in giusta dove grazie alla ancora bella e brava  Charlize, alla pallida ed efebica Kristen Steward, ormai esperta di situazioni in bilico fra la vita e la morte in permesso temporaneo dal mondo dei vampiri  e il fascinoso  Chris Hemsworth,  il biondo vichingo di “Thor” che. dismesso il martello magico, imbraccia questa volta una terribile ascia.

Ciò di cui non bisogna aspettarsi è l’approfondimento dei personaggi:  i buoni e i cattivi sono tali geneticamente e ciò che porta avanti il film  è la dinamica del loro scontro, quasi espressione di forze fisiche in contrasto.

Una volta compreso ciò che ci si può aspettare, il film può venir goduto per quello che è e non mancano spunti interessanti.

Una strega molto dark, che cerca di vendicarsi degli uomini grazie alla magia  che le assicura  l’eterna bellezza;  non bisogna scandalizzarsi se la trama originale dei fratelli Grimm  è ben poco rispettata; bella anzi tutta la parte central: un conradiano  racconto di viaggio, fra boschi stregati o incantati  e villaggi di capanne sulla sponda del fiume  abitate solo da donne, che ricorda fin troppo “Apocalipse now”.

Alla fine la stessa molto vituperata Kristine Steward se la cava: in fondo cosa doveva fare? Icona  oggetto di desiderio o di vendetta, giacere sul letto come morta in attesa di venir baciata dal ragazzo giusto e contesa fra due pretendenti, esattamente quello che ha fatto  da quando l’abbiamo conosciuta.

Autore: Franco Olearo


Share |