Newsletter Principale

Questa newsletter contiene tutti gli indirizzi email degli iscritti.

Settimana del 2 ottobre 2016

Inviato da Franco Olearo il Gio, 09/29/2016 - 22:05

FamilyOscar

Inizia da questa settimana il sondaggio per comprendere qual è stato secondo voi, nella stagione 2015-2016, il film o la fiction TV che meglio ha trasmesso i valori della famiglia e della persona (selezione del FilmOro dell’anno). Al contempo vi chiediamo di indicarci qual è stato il film più adatto per tutta la famiglia, perché divertente per i ragazzi o particolarmente istruttivo (selezione del FilmVerde dell’anno).
Votate! Avete 4 settimane di tempo.

Indivisibili

Due ragazze unite al bacino dalla nascita, sono una fonte di guadagno per i loro familiari cantando nelle feste e nelle fiere e per questo vengono ostacolate quando decidono di volersi separare tramite un intervento chirurgico. E’ ben sviluppato il contrasto fra il degrado morale e affettivo da cui le due ragazze sono circondate e il legame interiore che le unisce, anche di più di quello fisico, e che dà loro la forza di lottare

Cafè Society

Puntuale come ogni anno, arriva nelle sale un film di Woody Allen. In questo Cafè society c’è tutto il Woody ma niente in particolare. Viene confermato il suo stile elegante, i dialoghi arguti, la nostalgia del tempo che fu, l’amore per il bello. La storia (il regista non si smentisce: una storia romantica che si poggia sul tradimento) non è invece particolarmente originale. Un film che si colloca a metà (fra quelli belli e quelli brutti) della sua vasta produzione, forse perché non ha trovato in Kristen Stewart la giusta musa che lo ispirasse, come era invece accaduto per Cate Blanchett (un Oscar) e Penelope Cruz (una nomination).

Il Regno di Wuba

Esce in DVD questo film cinese a tecnica mista (personaggi + animazione), che ha avuto un grosso successo in patria e che costituisce il primo serio tentativo cinese di realizzare un blockbuster adatto anche per il mercato internazionale.  Interessante lo spunto narrativo dell’apertura all’altro e il rispetto della sua “diversità” (soprattutto quando si tratta di un mostriciattolo) ma la presenza di frequenti scene di violenza non lo rendono adatto ai più piccoli.

Buona lettura dala Redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 22 ottobre 2012

Inviato da Franco Olearo il Ven, 10/19/2012 - 13:00

 

La votazione per FamilyOscar è terminata ed ecco il verdetto, da voi stessi stabilito:

Categoria FilmOro:

Primo: Quasi amici

Secondo: There be Dragons (Encontraras Dragones)

Terzo: Maria di Nazareth.

Categoria FilmVerde:

Primo: Hugo Cabret

Secondo: Le avventure di Tin Tin

Terzo: War Horse

Quasi amici ha stravinto quest’anno e se lo merita: la delicata ma divertente storia di un rapporto fra una persona bloccata sulla sedia a rotelle e il suo badante.

Molto significativa la seconda posizione: quella di un film che non è ancora uscito nelle sale italiane  perché nessun distributore lo ha ritenuto economicamente interessante ma che è stato visto in DVD con sottotitoli in italiano.

In terza posizione è stato dato il giusto merito  al serial della Lux Vide, molto ben fatto e ispirato.

Qualche sorpresa nella categoria FimVerdi: War Horse è apparso un film minore (ma ben fatto) che probabilmente è stato apprezzato perché esprime un sincero amore per i cavalli.

Questa settimana abbiamo dedicato la foto centrale a “I gladiatori di Roma” perché non possiamo fare il tifo per Igino Staffi che con questo lavoro prodotto in Italia (con qualche consulenza esterna) ha deciso di sfidare i giganti dell’animazione americana. I film è in effetti divertente e la grafica è di ottimo livello.

Tutti i santi giorni “ è un film del sempre nostro bravo Paolo Virzì: una giovane coppia entra in crisi nel cercare di avere un bambino. Peccato che il film presenta alcune scene di cattivo gusto collegate con la tematica della fecondazione assistita (vista criticamente) perché il racconto esalta  la forza trascinante della fedeltà.

La Redazione di

www.familycinematv.it

vi augura una buona lettura e vi ricorda che noi contiamo su un vostro sostegno generoso. Grazie.

Settimana del 16 novembre 2011

Inviato da Franco Olearo il Sab, 10/15/2011 - 21:48

Questa settimana invitiamo tutti i lettori a partecipare al FamilyOscar 2011: avete 4 settimane per indicare i vostri film preferiti nelle categorie FilmOro e FilmVerdi per la stagione 2010-2011. Votate!

"Cowboys & Aliens" è un tentativo di rinnovare il classico filone western mescolandolo con il genere sci-fiction ispirato a una nota graphic novel
ma è mancata la sinergia fra i due generi e il successo in USA è stato modesto.

Con "Amici di letto" ci troviamo già al terzo film, nel corso di quest'anno, che tratta il tema di come l'amicizia uomo-donna si può trasformare in amore ma il lavoro di di Will Gluck ha il merito di costruire con maggiore coerenza rispetto ad altri il rapporto tra i due e inserisce la loro confusione sentimentale nel contesto di relazioni familiari problematiche e non proprio banali.

"Tomboy" narra con sensibilità il momento di passaggio di una ragazza dalla fanciullezza all'adolescenza (si fa credere un maschio) ma non è privo di una certa ambiguità e il modo con cui il racconto è stato sviluppato ha finito per trasformarlo in un manifesto dell'ideologia dei gender.

Buona lettura dalla Redazione di:
www.familycinematv.it

Settimana del 2 ottobre 2011

Inviato da Franco Olearo il Dom, 10/02/2011 - 08:29

Questa settimana abbiamo posto in evidenza, nella foto grande della prima pagina "Un anno da ricordare", un interessante FilmVerde arrivato in homevideo: i film in sala di questa settimana non sono idonei per avere una tale attenzione sul nostro giornale.
"A dangerous method" che abbiamo recensito aveva delle potenzialità molto interessanti, in particolare il confronto fra i due diversi approcci alla psicoanalisi di Freud e Jung ma la realizzazione mostra una certa freddezza stilistica è la storia si concentra sul rapporto masochistico fra Jung e una sua paziente.
Non abbiamo recensito "Drive" che ha vinto il premio alla miglior regia all'ultimo Festival di Cannes perché pervaso di una violenza efferata quanto ingiustificata (un implicito compiacimento): il film è stato vietato ai minori di diciotto anni in Gran Bretagna, Canada, Irlanda, restricted ai 17 in USA. In italia è stato vietato ai minori di 14 anni.
Ungualmente non abbiamo pubblicato la recensione di "La pelle che abito", l'ultimo film di Pedro Almodovar: una storia poco credibile di sadismo e perversione, violenza e malessere esistenziale.
Buona lettura dalla Redazione di
www.familycinematv.it

Settimana del 24 settebre 2017

Inviato da Franco Olearo il Ven, 09/22/2017 - 15:46

L’equilibrio

Arrivato fresco dal festival di Venezia, questo film del regista e sceneggiatore Vincenzo Marra racconta, con uno stile asciutto, l’impegno di un parroco del napoletano che cerca di risolvere situazioni di sopruso, anche gravi, in un contesto di generale connivenza con la malavita locale. Il film sollecita temi etici particolarmente importanti e richiama tante situazioni simili, che richiedono un faticoso discernimento nei confronti di scelte che sono coraggiose e giuste ma che possono causare pericolose contromisure

Gatta Cenerentola

Dopo i successi del precedente L’arte della felicità, l’animatore napoletano Alessandro Rak e il suo studio tornano a sorprendere con questo film d’animazione già nella lista dei possibili candidati italiani all’Oscar 2018. Con un tratto molto più maturo del precedente, l’opera sorprende per la sua originalità visiva e la bellezza della musica. Si tratta comunque di un film violento e con un linguaggio volgare, non adatto ai più piccoli

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 17 settembre 2017

Inviato da Franco Olearo il Sab, 09/16/2017 - 19:09

CARS 3 – FilmVerde

Il film, il terzo della serie, riesce a schivare ognì rischio di stanchezza: vengono introdotti nuovi interessanti personaggi (come quello di Cruz Ramirez, la giovane esperta allenatrice di auto da corsa) e vengono affrontati temi seri come quello del confronto generazionale, trasmettendo una visione positiva del mondo e delle relazioni umane

The Teacher – Una lezione da non dimenticare

Che cosa è più importante? Preoccuparsi che i propri figli abbiano dei buoni voti a scuola anche se questo comporta assecondare una professoressa disonesta oppure  agire in base a criteri di giustizia, rischiando gravosi svantaggi per tutta la famiglia? Questo interessante tema etico è stato affrontato in questo film slovacco, ambientato ai tempi del regime comunista. Un film ben realizzato, com ironia, che affronta un tema di risonanza universale

Il colore nascosto delle cose

Leo, un pubblicitario di successo che ha l’abitudine di concedersi molte avventure galanti ed  Emma, una non vedente che è riuscita, con coraggio, a gestire la propria infermità, si incontrano e iniziano a sentire qualcosa l’uno per l’altra. Soldini mostra grande sensibilità e buona competenza nel descrivere il mondo dei non vedenti ma qualcosa non torna nello sviluppo del racconto e la storia d’amore risulta poco credibile.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 17 settembre 2017

Inviato da Franco Olearo il Lun, 09/11/2017 - 21:46

Il colore nascosto delle cose

Appena arrivato dal Festival di Venezia, questo film di Silvio Soldini vuole raccontarci come sia possibile l’amore fra un uomo di successo pieno di sé e una donna non vedente. Il regista aveva già esplorato il mondo dei non vedenti con il documentario Per altri occhi  e il valore di questo film sta proprio nel riuscire a proporci in modo efficace questa realtà.. Anche i due protagonisti sono bravi ma il modo con cui è stato costruito il personaggio maschile rende poco credibile la conclusione che il film.

The Teacher – Una lezione da non dimenticare

Questo film slovacco ci riporta ai tempi del regime comunista con la storia (vera) di una insegnante che approfitta della propria posizione per ottenere favori dai genitori degli alunni. Una piccola storia raccontata molto bene che ha un valore universale nella misura in cui interpella ognuno di noi, quando evitiamo di lottare per la giustizia, accettando certi comportamenti consolidati per convenienza personale o per semplice quieto vivere.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 10 settembre 2017

Inviato da Franco Olearo il Ven, 09/08/2017 - 18:55

Casablanca (Franco Olearo)-FilmOro

Abbiamo deciso di riproporvi questo notissimo film del 1941 perché si presta molto bene ad arricchire il nostro catalogo di film che trattano le virtù. Narra di una vera e propria conversione, quella di Nick, che dismette la maschera di cinico e indifferente, appena riscopre l’amore, per una visone in grado di trascendere i suoi stessi sentimenti riuscendo a essere giusto e temperante. Determinante è anche l’esempio di Laslo, che gli mostra come non si può vivere senza nobili ideali, pena la perdita della nostra dignità di persone. 

 

Miss Sloane – Giochi di potere

Miss Sloane è un film dalle notevoli qualità tecniche. La recitazione di Jessica Chastain è eccezionale. La sceneggiatura costruisce dialoghi tesi e appassionati mentre la regia mantiene il racconto in costante tensione. Il film entra nella realtà delle Lobby americane, dove delle agenzie, per mestiere, hanno l’incarico di “influenzare” certe decisioni politiche. La Chastain sviluppa un profilo di donna interamente dedita al lavoro e a vincere a ogni costo, con mezzi anche illeciti. Il film configura una situazione dove il fine giustifica i mezzi: per perseguire una causa giusta miss Sloane compie azioni illegali.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 3 settembre 2017

Inviato da Franco Olearo il Sab, 09/02/2017 - 17:06

Buona sera a tutti e ben rivisti.

Riprendiamo la pubblicazione della nostra Newsletter parlando degli ultimi film usciti nelle sale ma anche di film che abbiamo aggiunto alla nostra collezione sul tema delle virtù.

Dunkirk

Dunkirk, che racconta  come una sconfitta militare sia stata trasformata in una vittoria morale grazie alla generosa iniziativa di tanti privati cittadini, nonostante alcune bellissime sequenze (in IMAX per chi potrà vederlo in questa forma) non è quello che sembra. Non è cioè nè un film patriottico nè epico. Racconta piuttosto le vicende di singole persone che in modo diversificato reagiscono all’evento, facendo al meglio il loro dovere o cercando semplicenente di sopravvivere.   Manca la rappresentazione  di un coinvolgimento collettivo  in grado di sviluppare una forte solidarietà fra chi sta subendo un comune destino.

Cattivissimo me 3 - FilmVerde

Un po’ inferiore ai precedenti, soprattutto con gli occhi di ci si aspettava una partecipazione più importante dei Minions, in questo terzo film della serie, Gru deve affrontare un nuovo cattivo, un ex-bambino prodigio delle serie televisive degli anni ’80. Per fortuna può contare sull’unità di affetti della sua famiglia e sulla scoperta di un simpatico fratello gemello

 

Un uomo per tutte le stagioni- FilmOro

Questo film del 1966, mirabilmente diretto e recitato, vinse sei Oscar nel 1967. Si tratta della ricostruzione accurata degli ultimi anni di san Tommaso Moro. Il film rende ragione della lucidità di pensiero del santo, che non accettò la separazione dalla Chiesa di Roma e che esercitò, in modo eroico, finché gli fu concesso, le virtù della prudenza e della fortezza

 

Il caso Winslow – FilmOro

La versione cinematografica di questo caso realmente accaduto all’inizio del ‘900 a Londra, mostra come un padre finisca per spendere la maggior parte del suo patrimonio (e la propria salute) perché venga fatta giustizia a suo figlio, espulso dall’accademia navale. Il momento più drammatico avviene, com’era accaduto già in Un uomo per tutte le stagioni,  nell’incontro con la famiglia. E’ in questi momenti che diviene drammatica la domanda: è giusto sacrificare il futuro della propria famiglia per una questione di principio?. Entrambi i protagonisti dei due film hanno risposto positivamente: il buon esempio che viene dato in queste occasioni vale di più dei disagi che si trova a subire la famiglia.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

settimana del 23 luglio 2017

Inviato da Franco Olearo il Ven, 07/21/2017 - 11:35

Resurrezione-FilmOro

Nell’ambito della nostra ricerca di film in grado promuovere l’esercizio delle  virtù, abbiamo recensito questa settimana Resurrezione. Questo film del 1934, oltre a essere stato ben realizzato, ha il pregio di un’ottima aderenza all’omonimo romanzo di Lev Tolstoj da cui è stato tratto. Sono ben sviluppate le istanze di giustizia e di eguaglianza fra gli uomini sentite dal protagonista Dimitri e  la sua ansia di perdono per un errore  commesso in gioventù. Non sono trascurati i riferimenti al Vangelo che sono risultati determinanti per smuovere la coscienza del protagonista ma il film, per fortuna,  sorvola su certe polemiche dell’autore, che compaiono nel libro, nei confronti della Chiesa Russa e certi suoi scetticismi riguardo ai sacramenti cristiani.

Prima di domani

Sono ormai tanti i film che hanno adottato l’espediente narrativo di supporre che il protagonista sia costretto a rivivere più volte lo stesso giorno con gli stessi avvenimenti ma quest’opera indipendente presentata al Sundance Film Festival 2017 ha come spunti originali il fatto che si svolge in un contesto di teenagers e ha toni severi, non certo da commedia. La protagonista, costretta a rivivere più volte la stessa giornata, ha modo  di scoprire il proprio mondo interiore e impara a conoscere anche la verità delle persone che le stanno accanto

La stagione cinematografica è ormai conclusa. Sospendiamo anche noi la pubblicazione della Newsletter ma la riprenderemo nell’ultima settimana di agosto. Non cesseremo però di pubblicare nuove recensioni: è nostra intenzione continuare ad arricchire il catalogo dei film che parlano in modo positivo delle virtù. Vi aggiorneremo alla prossima newletter .

Auguriamo  a tutti buone ferie e contiamo sempre in un vostro incoraggiamento e sostegno

La Redazione di

www.familycinematv.it