Newsletter Principale

Questa newsletter contiene tutti gli indirizzi email degli iscritti.

Settimana del 2 ottobre 2016

Inviato da Franco Olearo il Gio, 09/29/2016 - 21:05

FamilyOscar

Inizia da questa settimana il sondaggio per comprendere qual è stato secondo voi, nella stagione 2015-2016, il film o la fiction TV che meglio ha trasmesso i valori della famiglia e della persona (selezione del FilmOro dell’anno). Al contempo vi chiediamo di indicarci qual è stato il film più adatto per tutta la famiglia, perché divertente per i ragazzi o particolarmente istruttivo (selezione del FilmVerde dell’anno).
Votate! Avete 4 settimane di tempo.

Indivisibili

Due ragazze unite al bacino dalla nascita, sono una fonte di guadagno per i loro familiari cantando nelle feste e nelle fiere e per questo vengono ostacolate quando decidono di volersi separare tramite un intervento chirurgico. E’ ben sviluppato il contrasto fra il degrado morale e affettivo da cui le due ragazze sono circondate e il legame interiore che le unisce, anche di più di quello fisico, e che dà loro la forza di lottare

Cafè Society

Puntuale come ogni anno, arriva nelle sale un film di Woody Allen. In questo Cafè society c’è tutto il Woody ma niente in particolare. Viene confermato il suo stile elegante, i dialoghi arguti, la nostalgia del tempo che fu, l’amore per il bello. La storia (il regista non si smentisce: una storia romantica che si poggia sul tradimento) non è invece particolarmente originale. Un film che si colloca a metà (fra quelli belli e quelli brutti) della sua vasta produzione, forse perché non ha trovato in Kristen Stewart la giusta musa che lo ispirasse, come era invece accaduto per Cate Blanchett (un Oscar) e Penelope Cruz (una nomination).

Il Regno di Wuba

Esce in DVD questo film cinese a tecnica mista (personaggi + animazione), che ha avuto un grosso successo in patria e che costituisce il primo serio tentativo cinese di realizzare un blockbuster adatto anche per il mercato internazionale.  Interessante lo spunto narrativo dell’apertura all’altro e il rispetto della sua “diversità” (soprattutto quando si tratta di un mostriciattolo) ma la presenza di frequenti scene di violenza non lo rendono adatto ai più piccoli.

Buona lettura dala Redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 22 ottobre 2012

Inviato da Franco Olearo il Ven, 10/19/2012 - 12:00

 

La votazione per FamilyOscar è terminata ed ecco il verdetto, da voi stessi stabilito:

Categoria FilmOro:

Primo: Quasi amici

Secondo: There be Dragons (Encontraras Dragones)

Terzo: Maria di Nazareth.

Categoria FilmVerde:

Primo: Hugo Cabret

Secondo: Le avventure di Tin Tin

Terzo: War Horse

Quasi amici ha stravinto quest’anno e se lo merita: la delicata ma divertente storia di un rapporto fra una persona bloccata sulla sedia a rotelle e il suo badante.

Molto significativa la seconda posizione: quella di un film che non è ancora uscito nelle sale italiane  perché nessun distributore lo ha ritenuto economicamente interessante ma che è stato visto in DVD con sottotitoli in italiano.

In terza posizione è stato dato il giusto merito  al serial della Lux Vide, molto ben fatto e ispirato.

Qualche sorpresa nella categoria FimVerdi: War Horse è apparso un film minore (ma ben fatto) che probabilmente è stato apprezzato perché esprime un sincero amore per i cavalli.

Questa settimana abbiamo dedicato la foto centrale a “I gladiatori di Roma” perché non possiamo fare il tifo per Igino Staffi che con questo lavoro prodotto in Italia (con qualche consulenza esterna) ha deciso di sfidare i giganti dell’animazione americana. I film è in effetti divertente e la grafica è di ottimo livello.

Tutti i santi giorni “ è un film del sempre nostro bravo Paolo Virzì: una giovane coppia entra in crisi nel cercare di avere un bambino. Peccato che il film presenta alcune scene di cattivo gusto collegate con la tematica della fecondazione assistita (vista criticamente) perché il racconto esalta  la forza trascinante della fedeltà.

La Redazione di

www.familycinematv.it

vi augura una buona lettura e vi ricorda che noi contiamo su un vostro sostegno generoso. Grazie.

Settimana del 16 novembre 2011

Inviato da Franco Olearo il Sab, 10/15/2011 - 20:48

Questa settimana invitiamo tutti i lettori a partecipare al FamilyOscar 2011: avete 4 settimane per indicare i vostri film preferiti nelle categorie FilmOro e FilmVerdi per la stagione 2010-2011. Votate!

"Cowboys & Aliens" è un tentativo di rinnovare il classico filone western mescolandolo con il genere sci-fiction ispirato a una nota graphic novel
ma è mancata la sinergia fra i due generi e il successo in USA è stato modesto.

Con "Amici di letto" ci troviamo già al terzo film, nel corso di quest'anno, che tratta il tema di come l'amicizia uomo-donna si può trasformare in amore ma il lavoro di di Will Gluck ha il merito di costruire con maggiore coerenza rispetto ad altri il rapporto tra i due e inserisce la loro confusione sentimentale nel contesto di relazioni familiari problematiche e non proprio banali.

"Tomboy" narra con sensibilità il momento di passaggio di una ragazza dalla fanciullezza all'adolescenza (si fa credere un maschio) ma non è privo di una certa ambiguità e il modo con cui il racconto è stato sviluppato ha finito per trasformarlo in un manifesto dell'ideologia dei gender.

Buona lettura dalla Redazione di:
www.familycinematv.it

Settimana del 2 ottobre 2011

Inviato da Franco Olearo il Dom, 10/02/2011 - 07:29

Questa settimana abbiamo posto in evidenza, nella foto grande della prima pagina "Un anno da ricordare", un interessante FilmVerde arrivato in homevideo: i film in sala di questa settimana non sono idonei per avere una tale attenzione sul nostro giornale.
"A dangerous method" che abbiamo recensito aveva delle potenzialità molto interessanti, in particolare il confronto fra i due diversi approcci alla psicoanalisi di Freud e Jung ma la realizzazione mostra una certa freddezza stilistica è la storia si concentra sul rapporto masochistico fra Jung e una sua paziente.
Non abbiamo recensito "Drive" che ha vinto il premio alla miglior regia all'ultimo Festival di Cannes perché pervaso di una violenza efferata quanto ingiustificata (un implicito compiacimento): il film è stato vietato ai minori di diciotto anni in Gran Bretagna, Canada, Irlanda, restricted ai 17 in USA. In italia è stato vietato ai minori di 14 anni.
Ungualmente non abbiamo pubblicato la recensione di "La pelle che abito", l'ultimo film di Pedro Almodovar: una storia poco credibile di sadismo e perversione, violenza e malessere esistenziale.
Buona lettura dalla Redazione di
www.familycinematv.it

Settimana del 19 novembre 2017

Inviato da Franco Olearo il Gio, 11/16/2017 - 17:53

FAMILYOSCAR 2017- I RISULTATI

FILMORO

La battaglia di Hawcksaw Ridge

Il diritto di contare

Lion – La strada verso casa

FILMVERDI

Animali fantastici e dove trovarli

GGG- Il Grande Gigante Gentile

Sette minuti dopo mezzanotte

Anche quest’anno voi lettori avete dato una chiara indicazione non tanto o non solo delle vostre preferenze ma, cosa molto più importante, vi siete espressi molto chiaramente su quali film possiamo contare per trasmettere  valori

Paddington 2 - FilVerde

L’orsacchiotto Paddington, uno dei personaggi più amati della letteratura inglese per l’infanzia, ritorna sugli schermi con un film a tecnica mista per farci ridere con ironia in una fiaba in stile retrò fatto di cacce al tesoro e fughe rocambolesche ma ciò che più conta è che  Paddington sia  capace di cambiare il mondo con la sola forza della sua gentilezza 

Ogni tuo respiro

E’ stato giusto realizzare un film per raccontare la storia di Robin Cavendish, un inglese colpito dalla poliomielite il quale, sostenuto da una moglie straordinaria, ha mostrato al mondo come malati come lui non vadano tenuti chiusi in un ospedale, ma possano (con l’aiuto di strumenti tecnici) svolgere una vita quasi normale. Lo dimostra anche il fatto che, a dispetto di tutti i pronostici, sia riuscito a vivere, nel suo stato, per 36 anni. Peccato che sul finale Robin, non credente e ingrato nei confronti della moglie che aveva tanto lottato per dargli una vita serena, abbia scelto la strada dell’eutanasia.

The Place

Occorre riconoscere che Paolo Genovese  sta diventando un bravo regista. Dopo Perfetti sconosciuti, eccolo in un altro film da “camera” (vari protagonisti si alternano al tavolo di un bar)  dove dimostra un buon  coordinamento del cast, ottima scrittura  e regia. Ma chi è questo misterioso personaggio in grado di soddisfare tutte le richieste dei suoi clienti, purché si impegnino a porre in atto propositi molto crudeli? Il diavolo? Genovese si diverte lasciare la domanda in sospeso perché, come lui stesso ha detto, è interessato a sollevare problemi etici ma non a trovarne la soluzione

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 12 novembre 2017

Inviato da Franco Olearo il Ven, 11/10/2017 - 16:46

FamilyOscar - terza settimana

Le vostre preferenze si stanno ormai delineando ma c’è ancora tempo per ribaltare i risultati: votate!

Il Mercante di Venezia (F. Olearo)

Nel percorso che stiamo compiendo per individuare quali film siano i più adatti per parlare di virtù, abbiamo analizzato questa commedia di Shakespeare che evidenzia molto bene, in termini teorici, i rapporti che sussistono fra giustizia e clemenza. Purtroppo, in concreto, in base alla mentalità del tempo, i protagonisti di fede cristiana non sembrano molto misericordiosi; al contrario è proprio lo stesso Shakespeare che si dimostra molto comprensivo nell'evidenziare le sofferenze dell’ebreo.

Geostorm FilmVerde

Se il mondo è in pericolo per colpa di alcuni cattivi che hanno sabotato la complessa rete di satelliti messi in orbita per tenere sotto controllo le condizioni atmosferiche, ci pensa Jack, un novello D'Artagnan che non dà’ retta a nessuno, agisce sempre come vuole lui e cavalca le navi spaziali come se fosse nato nel vuoto interstellare. In questo film super-catastrofico la sceneggiatura è di una semplicità disarmante, quasi tutto è prevedibile, ma bisogna prenderlo per quello che è e godersi i non pochi spunti ironici

Capitan Mutanda

In una scuola elementare due bambini pestiferi si divertono a scrivere fumetti sul mitico Capitan Mutanda. Un film sicuramente divertente dove lo stile del racconto riesce ad attirare il pubblico: agile, con salti temporali e interazione con lo spettatore. Un racconto sull'amicizia di due ragazzi con qualche parentesi irriverente sul matrimonio e sulla fede

Qualcuno sta già iniziando a pensare al Natale: chissà se potete trovare un piccolo spazio anche per sostenere il nostro impego…

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 5 novembre 2017

Inviato da Franco Olearo il Gio, 11/02/2017 - 21:33

FamilyOscar 2017 - seconda settimana

Siamo arrivati alla seconda settimana del FamilyOscar: affrettatevi a votare!

Sotto Copertura 2

La seconda stagione di Sotto Copertura,  che viene attualmente trasmessa su RaiUno (l’ultima puntata lunedì 6 novembre) conferma, attraverso il suo 20% di share, l'apprezzamento del pubblico  per racconti dove vengano esaltati l’abnegazione e l’impegno della Polizia nello sconfiggere la camorra e la mafia, a dispetto dei vari film o serial tv come Gomorra e Suburra che puntano invece ad attrarre il pubblico con racconti  di corruzione e cinica violenza. Ispirata a fatti realmente accaduti, questa fiction ci mostra un eroismo non spettacolare ma portato avanti attraverso l’impegno costante e difficile di uomini e donne molto umani, con i loro difetti e i loro limiti.

Una questione privata

E’ stato presentato alla Festa del Cinema di Roma l’ultimo lavoro dei fratelli Taviani, ispirato al romanzo omonimo di Beppe Fenoglio. E’ ben ricostruita l’ambientazione della guerra partigiana nel ’43 fra le valli delle Langhe ma il racconto è esile (un partigiano, spinto dalla gelosia, va in cerca del suo miglior amico e rivale in amore strascurando l’impegno bellico). Fanno parte dello scenario di guerra un sentimento di odio viscerale verso la parte avversa, episodi di rappresaglia su persone innocenti e l’uccisione dei prigionieri.

Gifted – Il dono del talento - FilmVerde

La piccola orfana Mary viene adottata dallo zio che vorrebbe farla crescere in un ambiente sereno e tranquillo ma lei è un genio della matematica e la nonna vuole iscriverla a una scuola per ragazzi super-dotati. Un confronto intelligente fra due diversi modi di intendere l’educazione e il valore della persona

La forma della voce

La vita di Ishida, un bulletto di undici anni, è destinata a cambiare quando nella sua classe arriva Nashimiya, una ragazzina non udente. In questo adattamento cinematografico del manga A Silent Voice, non certo adatto ai più piccoli,  vengono descritti episodi, purtroppo molto realistici, di bullismo in ambiente scolastico ma complessivamente si tratta di una bella storia di crescita dove l’ex bullo e la ragazza non udente impareranno a sostenersi a vicenda.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

Settimana del 29 ottobre 2017

Inviato da Franco Olearo il Sab, 10/28/2017 - 10:31

FamilyOscar 2017

Da questa settimana è possibile votare quali siano stati, secondo voi, i migliori film della scorsa stagione, sia i Filmoro che i FilmVerdi. Esprimete le vostre preferenze, votate! Le votazioni resteranno aperte per quattro settimane

Ritorno in Borgogna

In questo film francese, pieno di dettagli su come si cura la produzione di un buon vino (l’autore Cédric Klapisch vi ha riversato molta della sua esperienza personale), racconta come tre fratelli, alla morte del padre, debbano prendersi cura della vigna di famiglia. Si impegnano a scartare ogni soluzione sbrigativamente commerciale puntando su un prodotto di qualità e al contempo recuperano la profondità dei loro rapporti, che  erano scivolati nell’indifferenza

La ragazza nella nebbia

Questo film, ricavato dal romanzo noir omonimo di Donato Carrisi, diretto e sceneggiato da lui stesso, tradisce la sua origine letteraria perché cerca spesso di costruire con le parole delle atmosfere che andrebbero rese cinematograficamente. Si tratta di un film di genere che cerca quindi di interessare lo spettatore impegnandolo nella scoperta del vero serial killer e immergendolo in un’atmosfera cupa e violenta. Si può parlare di valori anche in un film di genere? Direi di si, se alla fine il bene trionfa oppure il male viene descritto come male. In questo film, al contrario, viene evidenziata la bellezza perversa del male, che diventa il movente dell’omicida e per di più ciò avviene a danno di ignare ragazze adolescenti

IT

E’ in testa al boxoffice questo film ricavato dall’ormai famoso romando di Stephen King. Si tratta di un buon film di genere, confezionato con innegabile professionalità ma che sfrutta cinicamente le fragilità tipiche degli adolescenti (ben descritte) e certi disagi di cui sono vittime (è presente anche un abuso familiare) per costruire un’atmosfera horror

Vita da giungla alla riscossa – Il film!

Si tratta di un prodotto di livello medio-basso e sono poche le gag e le battute che vanno a segno. Occorre inoltre dire che si parla tanto di “famiglia” ma in questo film la catena di “adozioni” si protrae in modo stucchevole e un po’ straniante: da una parte, il tema dell’adozione non viene mai tematizzato; dall’altra, la paternità e maternità di cui parla il film comportano sempre un solo genitore

 

TV2000 e il lavoro

Con venerdì 27 ottobre alle 21,05, su TV2000,  è iniziato un ciclo di film che raccontano storie di lavoro. E’ iniziato con la trasmissione del film dei fratelli Dardenne: Due giorni, una notte, da noi già recensito.  Benedetta economia  è il nuovo programma di Tv2000 che propone una lettura inedita dell’economia dei nostri giorni a partire da  Domenica 29 ottobre alle 19. Il lavoro che vogliamo  è il docu-film realizzato dal regista Andrea Salvatore, in onda sabato 28 ottobre alle ore 21.20, che attraverso una serie di interviste racconta casi positivi di aziende dove il lavoro umano trova la sua giusta valorizzazione. Lo recensiremo prossimamente

 

Se state apprezzando il nostro lavoro, contiamo su un vostro generoso contributo, per dare una giusta retribuzione ai giovani che stanno contribuendo con tanta passione alla realizzazione del nostro settimanale.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it

 

Settimana del 22 ottobre 2017

Inviato da Franco Olearo il Ven, 10/20/2017 - 19:54

L’Età dell’innocenza – FimOro

Abbiamo recensito questo film del 1993 diretto da Martin Scorsese, ricavato dal Romanzo omonimo di Edith Wharton, premio Pulitzer nel 1921, per affrontare il problema del rapporto fra l’etica della comunità e l’etica del singolo. In questo caso, il conflitto sorge fra il vincolo di esser sposati e il desiderio di stare con la donna che si crede di amare di più. Emerge bene nel film il vincolo di non costruire la propria felicità sull’infelicità altrui, che andrebbe anche a discapito della propria coerenza interiore e di come il sostegno delle persone che ci amano e ci conoscono siano detrerminanti nell’affrontare questo conflitto interiore.

Monster Family

Il padre di famiglia è affetto da contina flautolenza, il bambino trasformato in lupo si gusta il muco che gli esce dal naso, la strega ha un alito orribile,..è questo il tipo di comicità scurrile su cui cerca di reggersi questo film dalle pretese familiari ma in realtà carico di stereotipi e privo di profondità 

Nove lune e mezza – Sconsigliato

Questa commedia divertente vuole indottrrinare lo spettatore su una precisa ideologia: cercare la propria felicità indipendentemente dai vincoli della società (il matrimonio) e dai diritti dei più deboli. In particolare dei bambini, che hanno diritto a nascere come frutto dell’amore fra proprio padre e la propria madre, a crescere nel grembo della propria madre (nel film si fa promozione dell’utero in affitto) e ad essere allevati dai propri genitori (si promuovono come ideali coppie omosessuali con bambini).

L’uomo di neve (Laura Cotta Ramosino)

La recensione di Laura Cotta Ramosino conferma il sostanziale fallimento di questo tentativo di portare sullo schermo un famoso giallo dello scrittore norvegese Jo Nesbø. Un super cast pieno di star (Fassbender e la  Ferguson), l'ambientazione un po' turistica, non riescono a evitare che il regista si lasci scappare dalle mani questo thriller e preferisca puntare sull’effetto granguignolesco di terribili omicidi e su una caratterizzazione un po’ schematica dei personaggi

Buona lettura dalla Redazione di:

www.familycinematv.it

 

Settimana del 15 ottobre 2017

Inviato da Franco Olearo il Gio, 10/12/2017 - 16:59

Il Grande Miracolo  FilmOro

Incredibile ma vero: è stato realizzato un film interamente dedicato a spiegare (sopratutto ai ragazzi, tramite animazione in 3D) il significato dell’Eucarestia e i suoi vari momenti. Il film trasmette, attraverso la presenza degli angeli custodi che svolgono il compito di mediatori fra i fedeli e il cielo, un ottimo spirito di devozione nei confronti di questo grande miracolo.  Per ora esiste una sola versione per Italia: in lingua spagnola con sottotitoli in italiano su Youtube.

Il palazzo del vicerè

Sappiamo tutti che la transizione all’indipendenza dell’India nel 1947 risultò particolarmente dolorosa, con la divisione in due stati, India e Pakistan, con conseguenze che si sono trascinate fino ad oggi. La ricostruzione di quegli eventi era quindi  potenzialmente interessante ma l’abito scelto (sviluppare un polpettone romantico) è risultato poco adatto

L’uomo di neve

Una stupenda Norvegia invernale, bravi attori, costituiscono un’ottima premessa per trasportare sullo schermo un thriller del prolifico romanziere norvegese Jo Nesbø. Peccato che non funzioni quasi nulla: l’investigazione risulta troppo meccanica e facilmente prevedibile; i personaggi sono ben poco tratteggiati, a iniziare dal protagonista; l’atmosfera noir è realizzata tramite di teste, dita, membra mozzate in grande quantità.

NOTA TECNICA: abbiamo iniziato da questa settimana a pubblicare una versione corta della nostra tradizionale recensione: i tre indici sono sempre presenti ma il testo è più breve. Si tratta di una soluzione che pensiamo di adottare quando il film non risulta particolarmente interessante

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it