Settimana del 22 ottobre 2017

L’Età dell’innocenza – FimOro

Abbiamo recensito questo film del 1993 diretto da Martin Scorsese, ricavato dal Romanzo omonimo di Edith Wharton, premio Pulitzer nel 1921, per affrontare il problema del rapporto fra l’etica della comunità e l’etica del singolo. In questo caso, il conflitto sorge fra il vincolo di esser sposati e il desiderio di stare con la donna che si crede di amare di più. Emerge bene nel film il vincolo di non costruire la propria felicità sull’infelicità altrui, che andrebbe anche a discapito della propria coerenza interiore e di come il sostegno delle persone che ci amano e ci conoscono siano detrerminanti nell’affrontare questo conflitto interiore.

Monster Family

Il padre di famiglia è affetto da contina flautolenza, il bambino trasformato in lupo si gusta il muco che gli esce dal naso, la strega ha un alito orribile,..è questo il tipo di comicità scurrile su cui cerca di reggersi questo film dalle pretese familiari ma in realtà carico di stereotipi e privo di profondità 

Nove lune e mezza – Sconsigliato

Questa commedia divertente vuole indottrrinare lo spettatore su una precisa ideologia: cercare la propria felicità indipendentemente dai vincoli della società (il matrimonio) e dai diritti dei più deboli. In particolare dei bambini, che hanno diritto a nascere come frutto dell’amore fra proprio padre e la propria madre, a crescere nel grembo della propria madre (nel film si fa promozione dell’utero in affitto) e ad essere allevati dai propri genitori (si promuovono come ideali coppie omosessuali con bambini).

L’uomo di neve (Laura Cotta Ramosino)

La recensione di Laura Cotta Ramosino conferma il sostanziale fallimento di questo tentativo di portare sullo schermo un famoso giallo dello scrittore norvegese Jo Nesbø. Un super cast pieno di star (Fassbender e la  Ferguson), l'ambientazione un po' turistica, non riescono a evitare che il regista si lasci scappare dalle mani questo thriller e preferisca puntare sull’effetto granguignolesco di terribili omicidi e su una caratterizzazione un po’ schematica dei personaggi

Buona lettura dalla Redazione di:

www.familycinematv.it