Settimana del primo ottobre 2017

ISIS- Le reclute del male

Diciamoci la verità: quando restiamo inorriditi dall’ennesimo attacco suicida di un seguace dell’ISIS in una delle città dell’Occidente, finiamo sempre per domandarci: perché tanto odio? A chi giovano questi attacchi? Perché chi compie il gesto è un ragazzo nato e cresciuto in Occidente, spesso con una buona cultura? Il regista Peter Kosminsky , dopo un anno di approfondite ricerche, ha realizzato  questo serial in quattro puntate trasmesso in Italia dalla rete National Geographic per dare una risposta alle nostre domande. Ovviamente il suo è solo il primo, serio tentativo in questa direzione ma la realtà che ci trasmette resta spaventosa: una miscela esplosiva di fanatismo religioso e nichilismo che cerca di fare terra bruciata intorno a se con il principio del “tanto peggio tanto meglio”.

L’incredibile vita di Norman

Norman è un faccendiere, ovvero uno di quei personaggi un po’ equivoci di cui nessuno sa esattamente di cosa si occupino ma che è in contatto con chiunque e presta favori a chiunque possa rappresentare un aggancio per chiunque altro. Richard Gere è bravissimo nel rappresentare questo personaggio sostanzialmente buono e leale ma irritante nelle sue insistenze; purtroppo resta anche una figura non definita nelle sue vere intenzioni

L’inganno

Sofia Coppola si è cimentata questa volta (vincendo il premio alla miglior regia al Festival di Cannes 2017) con il remake di La notte brava del soldato Jonathan (1971) senza modificarne la trama ma con uno spirito diverso. La regista è riuscita a ricostruire, con la cura che caratterizzano sempre i suoi lavori, un mondo di sole donne, isolato dal resto della società in guerra, nel quale fa irruzione la componente maschile, sconvolgendo la tranquillità di quel luogo. Un film molto curato nella fotografia e nella musica ma discontinuo nella sceneggiatura.

Buona lettura dalla Redazione di

www.familycinematv.it