ANGRY BIRDS - IL FILM

 
Titolo Originale: Anfry Birds Movie
Paese: USA, Finlandia
Anno: 2016
Regia: Clay Kaytis e Fergal Reilly
Sceneggiatura: Jon Vitti
Produzione: Sony Pictures Imageworks, Rovio Entertainment
Durata: 95

L'Isola degli Uccelli è un'isola in cui vivono in armonia pacifici uccelli incapaci di volare. Red è uno di loro ma a causa del suo cattivo carattere fatica a inserirsi nella comunità, fino a quando non incontrerà altri due singolari uccellini e con loro avrà l’occasione di mostrare a tutti che anche la rabbia è un sentimento che può avere il suo valore

Valutazioni
Valori e Disvalori 
 
Si tratta di una storia fondata sul valore dell’amicizia, sull’importanza del non fermarsi alle apparenze e sulla necessità, non tanto di reprimere i sentimenti negativi come la rabbia, quanto di imparare a gestirli nella giusta maniera
Pubblico 
Tutti
Giudizio Tecnico 
 
Il film è girato con una tecnica di animazione accattivante che riesce a catturare l’attenzione e il favore di un vasto pubblico. Nella sua semplicità resta godibile anche se si tiene presente che comunque si tratta di un’operazione commerciale

Finalmente i tantissimi appassionati del video gioco Angry Birds scopriranno come sono andate veramente le cose in questa buffa storia di variopinti uccellini e maialini dall’aspetto poco attraente. Il lungometraggio animato rappresenta infatti il presequel dell’omonimo gioco elettronico sviluppato da Rovio Mobile e nato nel 2009 come rompicapo in cui un gruppo di simpatici, teneri e coloratissimi uccellini si arrabbiano - appunto per questo sono angry - con dei maialini verdi che hanno rubato loro le uova per cibarsene. Sono diversi tra di loro ma ciascuno è dotato di un potere. La buffa combriccola di volatili si arma quindi di una fionda con cui ogni uccellino si lancia contro i nemici maialini per eliminarli.

Il film non si discosta molto dalla storia, dalle accattivanti immagini e dalle simpatiche ambientazioni del videogioco, un paesaggio a metà tra il nordico e il tropicale, semplicemente ne approfondisce vari aspetti e conferisce umanità ai personaggi già noti e molto amati dai giocatori.

Red è il protagonista. Lui è un uccellino rosso con due grosse sopracciglia nere che conduce una vita molto normale ma ha un problema enorme. È un volatile schivo e solitario, e sulla pacifica Isola degli Uccellini, dove tutti sono esageratamente amorevoli gli uni con gli altri, lui sembra essere l’unico che non riesce a gestire la propria rabbia.  Per questo vive isolato dalla comunità, fino a quando, dopo aver causato un piccolo incidente, viene condannato dal giudice locale a frequentare un corso di gestione della rabbia. Qui conoscerà altri due uccellini, Chuck e Bomb, dall’aspetto stravagante, persino per la bizzarra comunità di volatili in cui vivono, ma insieme riusciranno a compiere un’impresa eroica.

C’è un eroe in ognuno di noi, soprattutto in chi meno se lo aspetta e l’unione fa sempre la forza. Questi sono i due temi fondamentali su cui ruota tutta la storia, insieme naturalmente anche all’idea che l’apparenza inganna. La storia dunque è molto semplice: ci sono gli ingenui uccellini un po’ miopi ingannati dalle false lusinghe dei maialini cattivi, che si fingono buoni ma in realtà hanno trame disoneste, e ci sono gli esclusi, gli elementi problematici della comunità, che però alla fine riescono a salvare tutti. Invece l’elemento un po’ mitologico della grande aquila che veglia sulla comunità degli uccellini che non sanno volare resta solo il pretesto per aggiungere trovate divertenti e un po’ ridicole alla sceneggiatura della storia.

L’aspetto singolare di questo film sta principalmente nei colori variopinti dell’animazione, che crea paesaggi, ambienti e personaggi fatti, proprio come il gioco, per conquistare ogni tipo di pubblico. E, come nel video gioco, le scene d’azione del film ricostruiscono perfettamente le tattiche del rompicapo elettronico in cui il giocatore deve scegliere il giusto uccellino per effettuare il lancio migliore per raggiungere un determinato obiettivo.

Nel mezzo dei i titoli di coda del film, scopriamo che in realtà i maiali non sono stati del tutto sconfitti e il loro re sta lavorando a un nuovo piano per rubare di nuovo le uova.

Autore: Vania Amitrano


Share |